web analytics

Linux release, Pop!_OS 20.04 LTS: la distro fa un enorme passo avanti

Pop!_OS-20.04

Dopo l’arrivo di Ubuntu 20.04 Focal Fossa e di tutti i suoi flavours System76 ha annunciato Pop!_OS 20.04 LTS. A detta dell’azienda, e la mia personale prova lo conferma, si tratta della release più corposa della (breve) storia di Pop!_OS. Lo anticipo subito: se pensate si tratti dell’ennesima (inutile) distro GNU/Linux senza sale vi sbagliate.

Per chi non la conoscesse System76 è un’azienda statunitense nota per la vendita di laptop Linux-based. Nel 2017 ha creato la propria distribuzione, inizialmente basata su Ubuntu 17.04 e GNOME, nata per fornire un’esperienza ottimizzata sui propri dispositivi, l’ultimo arrivato della categoria è il Lemur Pro. L’obiettivo dell’azienda è preparare un sistema operativo su misura per i propri portatili.

Le release di Pop!_OS vanno di pari passo con quelle di Ubuntu. Lo scopo di questa distro è rendere “il pc il più produttivo possibile per ingegneri, sviluppatori e scienziati“, queste le parole di Carl Richell, CEO di System76.

Pop!_OS 20.04 e Pop Shell

Questa release ha una grossa differenza rispetto a Ubuntu 20.04 e sta in Pop Shell. In principio era una semplice estensione per GNOME Shell ma ora è pre-installata e abilitata out of the box su Pop!_OS.

Pop Shell è sostanzialmente un layer keyboard-driven per GNOME Shell che consente una navigazione semplice tra le finestre migliorando sensibilmente l’esperienza utente. La vera core feature è il tiling window management, ossia una gestione avanzata della sovrapposizione delle finestre. Feature che è fondamentalmente inesistente in GNOME. La sua assenza si fa sentire perché rende il desktop scomodo quando bisogna gestire più di due finestre in un determinato momento.

Pop!_OS 20.04 distro GNU/Linux

Le interazioni principali con l’interfaccia utente vengono principalmente ottenute utilizzando la tastiera. A tal fine è stata aggiunta una serie di nuovi shortcuts, la maggior parte dei quali utilizza il tasto super. Consentono di ridimensionare, spostare e passare da una finestra all’altra al volo.

Se avete provato i3 saprete che i tiling window manager non sono alla portata di tutti e spesso ci vuole un po’ di tempo per prenderci la mano. Pop!_OS 20.04  riesce ad abbassare la curva d’apprendimento mettendo a disposizione degli utenti il meglio di Pop Shell offrendo un’esperienza utente completa.

Pop Shell è dunque il vero motivo per scegliere Pop!_OS al posto di Ubuntu e, nonostante l’auto tiling possa essere disattivato, va detto che senza di esso perde di significato la scelta di questa distro. Soprattutto se non avete un laptop di System76.

Altre novità: GNOME 3.36 e Linux 5.4

La distribuzione offre poi il supporto a Flatpak di default in Pop! Shop e migliora il supporto per le schede grafiche grazie  alla possibilità di lanciare un app su una specifica GPU (Dedicata/integrata).

Pop!_OS 20.04 gpu

Chiudono il cerchio gli aggiornamenti automatici del firmware, la possibilità di aggiornare il sistema operativo anche se il sistema è offline e una nuova recovery option.

system76-launches pop!_os 20.04 lts

Ovviamente tutte le novità introdotte in Ubuntu 20.04 Focal Fossa sono presenti anche in Pop!_OS 20.04.

Mi riferisco, ad esempio, al kernel Linux 5.4 rilasciato a fine novembre da Linus Torvalds. Questa versione del kernel presenta alcune importanti migliorie:

  • Introdotto il supporto per il file system exFAT;
  • Implementazione della lockdown feature come Linux Security Module;
  • Compatibilità con hardware di nuova generazione  GPU Radeon Navi 12, Radeon Navi 14, Radeon Arcturus e le APU AMD Dali);
  • La serie di CPU AMD Ryzen 3000 ha ricevuto un miglior supporto per la gestione della temperatura;
  • Migliorato il load balancing per le CPU AMD EPYC;
  • Supporto per le CPU Intel Tiger Lake, per il SoC Qualcomm Snapdragon 855 e per il SoC Intel Lightning Mountain;
  • Presente un nuovo driver virtio per la condivisione di file ad alta velocità tra host e guest chiamato virtio-fs e una nuova funzionalità di sicurezza per rilevare la manomissione dei file chiamata fs-verity.

Il desktop environment è GNOME Shell 3.36 che offre una lock screen rivisitata, una nuova dark mode accessibile dalla sezione Appearance, un nuovo toggle Non disturbare nel popover delle notifiche e una nuova app chiamata GNOME Extensions oltre a tante altre piccole migliorie.

Insomma la dedizione di System76 è invidiabile: stanno costruendo una distribuzione migliore passo dopo passo.

Download Pop!_OS 20.04

Potete scaricare Pop!_OS 20.04 come immagine .ISO a 64 bit dal sito ufficiale di System76. Sono disponibili immagini separate per Nvidia e Intel / AMD. Se state usando Pop!_OS 19.10 potete aggiornare alla versione 20.04 direttamente attraverso l’update tool di sistema.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
MX-linux
Disponibile MX Linux 21 ‘Wildflower’: Debian 11 all’ennesima potenza!