Facciamo un riepilogo generale su tutte le notizie riguardanti Ubuntu: da Meltdown & Spectre passando per le nuove ISO di Ubuntu 17.10 fino all’EOL di Zesty Zapus.

Per quanto riguarda i bug dei microprocessori dovreste sapere che Canonical ha già rilasciato nuove versioni del kernel in settimana che vanno a mitigare il problema.

Hanno ricevuto la patch Ubuntu 17.10 (Artful Aardvark), Ubuntu 16.04 LTS (Xenial Xerus), Ubuntu 14.04 LTS (Trusty Tahr) e Ubuntu 12.04 ESM (Precise Pangolin). Purtroppo c’è stato anche qualche intoppo ma Canonical ha prontamente rimediato.

Canonical ha poi aggiornato i propri repository con l’ultima versione del microcodice di Intel, che mitiga il bug Spectre riducendo le prestazioni della CPU. Per installarlo aprite il terminale e date il seguente comando: “sudo apt-get update && sudo apt-get full-upgrade“. Al termine delle operazioni riavviate il sistema.

Ubuntu news: aggiornamento sulla situazione Meltdown e Spectre

ubuntu Meltdown spectre

In un post Dean Henrichsmeyer ha comunicato che stanno lavorando per migliorare ulteriormente la situazione. Verrà rilasciata una versione aggiornata del kernel la prossima settimana. Ubuntu 17.10 sarà il primo a ricevere gli aggiornamenti Lunedì 15 Gennaio, seguito a ruota da Ubuntu 16.04 e da tutti gli altri.

Canonical raccomanda a tutti gli utenti, soprattutto in questa fase, di aggiornare tempestivamente le macchine. Nelle prossime settimane continueranno a susseguirsi diversi rilasci del kernel che andranno a migliorare costantemente la situazione.

Zesty Zapus in EOL

Ubuntu 17.04 ha raggiunto oggi la fase di EOL. Non essendo una Long Term Release (LTS) Ubuntu 17.04 ha un supporto limitato a 9 mesi, che scadono oggi. I bug Meltdown e Spectre non saranno corretti su Zesty Zapus, motivo in più per aggiornare il sistema.

Ubuntu e il brick del BIOS

Canonical ha rilasciato le ISO aggiornate di Ubuntu 17.10 Artful Aardvark. E’ ora possibile installarlo senza incorrere nel brick del BIOS. Il problema, come sapete, era dovuto al driver Intel SPI integrato nel kernel 4.13 di Ubuntu accoppiato a UEFI non-standard.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Vincenzo Giorgino

    Sapete se hanno davvero aggiornato la 17.10? Il sito ufficiale recita ancora :The download of Ubuntu 17.10 is currently discouraged due to a BIOS issue on certain laptops. Once fixed this download will be enabled again.

    • laomedonte

      Si hanno aggiornato: la 17.10 è stata sostituita dalla 17.10.1.
      http : / / releases . ubuntu . com / 17 . 10 . 1 / ubuntu – 17 . 10 . 1 – desktop – amd64 . iso

  • frank

    Sul mio Asus portatile, dopo aver dato il comando del full-upgrade come descritto in questo articolo, viene fuori la scritta: E: Operazione full-upgrade non valida.
    Come si può ovviare?

    • Matteo Creeper

      Prova dist-upgrade (fa l’avanzamento di versione, utile se hai un os non più supportato)

      • frank

        No il mio e’ Ubuntu 14.04 LTS (Trusty Tahr). Non dura cinque anni?

        • Matteo Creeper

          Allora se fai dist-upgrade non fa niente semplicemente

  • Rehdon Lofgeornost

    Refuso nell’articolo: Canoncal > Canonical.

    • Matteo Gatti

      corretto, chiedo venia!

  • Maurizio Tosetti

    Purtroppo ho avuto una negativa esperienza con gli aggiornamenti Intel.

    Uso Mint 17.

    Non è possibile fare alcun aggiornamento del kernel e in particolare come me ha una vecchia scheda -Nvidia. (Geforce 9600 gs)

    i diver Nvidia suggeriti non sono compatibili con la mia scheda grafica.

    Non è possibile usare i driver Nouveau perchè semplicemente NON FUNZIONANO Si riscalda il processore e rischio di buttarlo via definitivamente. Non voglio farlo. Anche perchè sono riuscito a farci di tutto con questa macchina, e funziona davvero bene. Adesso la ho ripristinato correttamente e pienamente funzionante senza alcuna patch o aggiornamento recente di sistema.

    Questi allarmismi sono solo banali scuse per obbligare gli utenti a cambiar computer. Se stavano in silenzio non ci sarebbe stato alcun disagio! Scandaloso

    Ripeto. Se avete vecchie schede Grafiche Nvidia con più di 3 anni lasciate perdere tutto e non aggiornate, avrete solo guai o verificate se il driver 384-111 sia compatibile con il vostro modello.

    Deve risolverlo Nvidia il problema. Saluti

No more articles