Nuovo aggiornamento per MenuetOS sistema operativo indipendente che si avvia all’interno di un solo floppy disk.

MenuetOS
In tempo di crisi non si butta via niente, nemmeno un vecchio pc che può essere “rigenerato” grazie Linux o sistemi operativi indipendenti in grado di “girare” in 1,44 MB. Per i vecchi pc (esempio primi Intel Pentium e AMD) possiamo utilizzare sistemi operativi come ZoolLinuxKolibriOS o MenuetOS (conosciuto anche come MeOS) sistema operativo open source completamente in linguaggio assembly (FASM) in grado di supportare architetture x86 a 64 e 32 bit. Grazie ad un kernel dedicato MenuetOS è in grado di supportare al meglio hardware datati offrendo un completo sistema operativo dotato di desktop grafico e applicazioni dedicate il tutto in soli 1,44 MB.

Utilizzato anche come piattaforma di sviluppo per la programmazione assembly, MenuetOS è da poco disponibile nella versione 0.99.57 che include diverse correzioni riguardanti le varie applicazioni di default (httpc,ehci,picview,memcheck,menu,wallpaper,ohci, uhci,maps/streetview,icons,dhcp,freeform window,smp threads,smp init).

Ecco un video dedicato a MenuetOS:

MenuetOS - Browser

Per maggiori informazioni su MenuetOS consiglio di consultare la home ufficiale del progetto, in caso di problemi o per richiedere informazioni varie consiglio di consultare il forum ufficiale dedicato al micro sistema operativo.

Home MenuetOS

  • Angelo Giovanni Giudice

    Cioè dal kernel 3.7 si ha un consumo in più del normale del 20% (rispetto a windows per esempio) e vuole togliere lo sviluppo? Ma come, ora che sono ritornati questi problemi? Dove sono i miglioramenti promessi dal Kernel? Spero che Wyatt sappia tutto questo….

    • floris

      lo sa

      trovi i suoi commenti sul thread del forum di phoronix relativo all’ articolo dei benchmark energetici dei nuovi kernel.

      E sostanzialmente sostiene che i problemi non sono del kernel ma dei vari settaggi ( dato che nelle sue prove non riscontra alcun aumento dei consumi )

      • TopoRuggente

        io infatti non ho rilevato aumenti “significativi”

        • Marco

          Esatto, anche io ho aggiornato dal kernel 3.4 al 3.7 su fedora e la batteria dura sempre uguale e pure piu’ che in win7
          L’importante e’ aggiungere i settaggi da portatile.

          • Angelo Giovanni Giudice

            Scusatemi 😀 dovevo specificare meglio!
            In certe cpu e/o chipset si ha questo problema e in altre meno.
            Per esempio la sere “i3/5/7” dipende fondamentalmente dalla “generazione” e da altri componenti hardware, come ACPI, del portatile o pc fisso che sia… Se guardate vecchi articoli di lffl c’era pure un comando da terminale per vedere se si aveva un tipo di problema specifico del consumo energetico, cercatelo!

          • Marco

            Il mio portatile ha il “famigerato” Sandybridge i5, ma il problema attuale non e’ nel Kernel, ma nel come lo configuri. Il kernel poveretto deve girare su tante macchine tutte diverse, su alcune e’ piu’ importante risparmiare corrente, su altre e’ piu’ importante avere potenza bruta, non puo’ adattarsi da solo, bisogna che gli dai la spinta tu in base a cosa ti serve e cosa non ti serve.
            Purtroppo Larrabel su phoronix ha intrapreso questa strada del gridare al bug ogni volta che aumentano i consumi senza indagare molto.

          • Angelo Giovanni Giudice

            Sono pienamente d’accordo con te! però è giusto che si adatti da solo come fa Windows! Lo so non è una cosa facile…
            E’ giusto che facciano notare la cosa, così si concentrano su quel problema.
            Cmq se ricordo bene forse ci potrebbe pure essere qualche problema di scaling della CPU, sempre secondo i casi, non ricordo bene…
            Io, per mio avviso, consiglierei allo sviluppatore di continuare (se è solo per questo motivo), almeno fino a che “veramente” le funzionalità del suo programma non siano di default su tutti i DE

          • Marco

            Nel post sul suo blog fewt/Andrew Wyatt spiega abbastanza bene la situazione che e’ come ti ho descritto.
            Jupiter nacque in un periodo (dei netbook) in cui si iniziava a pensare alla durata della batteria e non c’era molto supporto.
            Attualmente Jupiter serve unicamente ad abilitare i tweak del kernel per il risparmio energetico, tweak che ognuno puo’ abilitare a suo piacimento con script pm-utils.
            Faccio notare che fewt/Andrew Wyatt non e’ uno sviluppatore qualsiasi, ma colui che sta dietro alla distribuzione Fuduntu, una delle migliori nel risparmio energetico, quindi sa bene di cosa parla.

          • Angelo Giovanni Giudice

            Ho capito, sapevo bene la situazione anche prima, cmq, spero che sia la scelta giusta allora 🙂

  • floriano

    Prima del sopravvalutato python in cosa era sviluppata? ps oltre ai consumi ha comunque altre interessante opzioni, anche su kde.

  • mirc8

    il mondo linux è bello perchè è vario…
    Però non vedo l’utilità di questi progetti.

    • biosniper

      serve per “cazzeggiare”
      cazzeggia chi lo scrive, cazzeggia chi lo usa e cazzeggiamo noi che ne parliamo, ti sembra poco?
      😉

      • GioGio

        In gran parte del terzo mondo, dove arrivano gli scarti dei computer di questa nostra bella società, con un sistema operativo del genere riescono pure a non cazzeggiare.

        • o registrati su Disqus

          Aggiungo anche che questo rappresenta quasi il non plus ultra dell’ottimizzazione del codice di cui ci si lamenta un post si e l’altro pure. Se l’ articolo fosse stato “scritta patch per kernel che aumentare le performance dello 0.1%” tutti Whoooooo!!!11!!11 chefigata WLinux<3<3<3<3

          • mir8

            ok super ottimizzazione, ma a che prezzo?
            programmare in assembly non è una passeggiata, in un mondo dove l’hw moderno ha raggiunto un costo relativamente basso, non conviene.

          • graziano

            se fossi ceo microsoft che non sanno cosa fare per uscire dal fallimento windows 8, prenderei per le orecchie TUTTO lo staff ing./programmatori e gli direi “voglio Windows 7 100% in assembler” . Ne uscirebbe un OS bomba .

          • E ci metterebbero 30 anni…

        • biosniper

          credo siano altre le priotrità del terzo mondo prima di menuet os…

    • abral

      Non c’entra nulla con Linux.

    • Fighi Blue

      Magari hai un PC potente come una calcolatrice cinese… Li ti può servire

    • Luca

      non è linux infatti. poi io un sistema simile l’ho usato su un vecchio pentium con 128 mb di ram, perchè il mio aveva un problema software e così sono riuscito ad andare lo stesso su internet

  • Andrea Bonanni

    uno lo fa vedere agli amici per farsi ganzo e poi butta il floppy dalla finestra!!!

  • gianluca

    Poco da fare, assembler rulez.
    Empirico da scrivere da sempre, ma come velocita non lo batte nessuno.

    • abral

      Questo è un grande errore che commettono molti. L’assembler può essere molto più lento del C++, perché scrivendo in C++ il compilatore può ottimizzare il codice molto meglio di quanto non possa fare un essere umano.

      • o registrati su Disqus

        :O Davvero ci sono risultati del genere? Senza ironia, non sapevo proprio. Hai qualche link? Io penso comunque che questa ottimizzazione funzioni in certe situazioni, non in generale, perché obiettivamente, scrivendo MenuetOS o Kolibri OS in c++ penso non si arriverebbe a queste performance e queste dimensioni…

        • abral

          Certo, ci sono istruzioni molto complesse che sono difficili da utilizzare a mano. Inoltre usando un linguaggio di più alto livello è molto più semplice scovare le parti lente del codice e ottimizzarle ulteriormente (usando l’assembly è un casino effettuare un refactoring del codice).
          Chi scrive i compilatori ha molto spesso una conoscenza molto approfondita di come funzionano i processori (sono spesso dipendenti delle aziende produttrici di processori, come Intel), quindi può implementare ottimizzazioni molto spinte.
          Uno degli esempi classici è il loop unwinding (o unrolling).
          Poi ci sono le istruzioni avanzate come SSE, AVX, che i compilatori usano automaticamente, usarle manualmente è più complicato.

          CI sono tanti sistemi operativi scritti per hobby che raggiungono queste dimensioni e queste performance, pur essendo scritti in altri linguaggi. Non è l’essere scritto in assembly che lo rende veloce e piccolo, è il fatto che mancano tantissime feature! (il sito http://www.osdev.org contiene molti esempi di sistemi operativi scritti per hobby)

        • C++ developer

          Le ottimizzazioni sono in genere minimali e sono un’opzione facoltativa del compilatore. In generale riscrivono meglio alcuni passaggi di codice che gli sviluppatori alle prime armi trascurano troppo spesso e facilmente. Inoltre le ottimizzazioni sono legate molto alla macchina/ambiente. Quindi se il programmatore è esperto non è detto che il C++ vinca contro l’assembler in quanto l’esperienza può fare la differenza.

  • ale

    Questa è pura pazzia, come cavolo hanno fatto, chissà quanto ci hanno mezzo a scriverlo…
    Però questo fa capire quanta potenza in realtà sprechiamo alla fine per nulla, però costa meno hardware potente che scrivere un programma in assembly alla fine

    • o registrati su Disqus

      E mi sa che questo trend non farà che crescere in futuro…

      • ale

        Bo alla fine va be abbiamo hardware potentissimo che non costa quasi nulla, a sto punto sfruttiamolo, vedi caso android e java, 3Gb di ram e cpu quad core da 2 e passa GHz non servono a nulla (fino ad un anno fa ho usato un pc core 2 con 2Gb di ram e ci facevo di tutto, non avevo problemi con nulla, ci facevo girare anche qualche VM e giocavo a crysis 2…),si potrebbe usare hardware molto meno potente se android fosse scritto in modo più decente (magari in c++ con un minimo di ottimizzazione), ma si preferisce buttare via risorse per una più semplice programmazione (che poi va be anche li è questione di punti di vista, uno magari potrà dirti che lui si trova meglio a scrivere in c, quindi diciamo chiarezza e leggibilità del codice, quindi più veloce manutenzione)

  • o registrati su Disqus

    Per chi si fosse perso il video, riassumo:
    “Yep! Yay!”

    Complimenti agli sviluppatori, conoscevo il progetto ma lo sapevo fermo. Di una difficoltà non indifferente programmare una cosa del genere.

  • Andrea

    Se vanno avanti così e non si arrendono… hanno in mano l’embrione per creare il sistema operativo del futuro che spiazzerà tutto e tutti !!!

  • Frà Mentazio

    AHHHH!!! un’altra disro inutile!!! ahhh dannata frammentazio …… birichina!!! acidderboli come è possibile che succeda questo!!!??? perdinci questi programmatori!

    • è già la terza distribuzione / sistema operativo che critichi senza motivo al posto di criticare potresti far qualcosa di buono per linux

      • Kraig

        In base a come scrive mi sembra che lui e “fanky fashion” siano la stessa persona.

  • Brau

    Ma che è un’epidemia? Improvvisamente tutti hanno perso l’uso del sarcasmo, dell’umorismo e dell’ironia? Capisco che può dare fastidio vedere uno criticare, ma lo vedi SUBITO se uno sta scherzando e chi ne è convinto veramente -_-
    Ecchecc***o, gente, rilassatevi, respirate, prendetevi un té, il Mondo non vuole farvi del male, tanto meno un blog su Linux… Ci sono modi migliori per scaricare la rabbia, non usateli qui, please 😉

No more articles