Google ha in queste ore abbassato i costi per espandere lo storage in Google Drive servizio nel quale manca ancora il client ufficiale per Linux

Google Drive
Google Drive è un servizio di cloud storage che consente ad ogni utente di avere a disposizione 15 GB di spazio web gratuito con il quale salvare e  condividere i propri file preferiti. Integrato in Google Drive troviamo anche la suite per l’ufficio Google Docs, che ci consente di salvare, creare e modificare documenti, fogli di calcolo e presentazioni incluse all’intero del nostro spazio web. Per tutti gli utenti che utilizzano Google Drive, arriva una piacevole news, difatti Google ha deciso di abbassare i costi relativi allo spazio aggiuntivo del servizio di cloud storage.

Come possiamo notare dall’immagine o accedendo alla pagina dedicata allo storage di Google Drive, passare a 100 GB passa da 4.99 dollari a 1.99 dollari al mese mentre per la soluzione da 1 TB passa da ben 49.99$ a  9.99$ sempre al mese.

Buone notizie quindi ai tanti user ed aziende che ogni giorno utilizzano Google Drive, novità che arriva quasi in concomitanza con l’integrazione dei componenti aggiuntivi in Google Docs suite per l’ufficio integrata nel servizio si cloud storage di BigG.

Tante novità per Google Drive ma il client ufficiale per Linux rimane un miraggio, pensare che al momento della presentazione del nuovo servizio di cloud storage (nell’aprile 2012) l’azienda di Mountain View aveva rassicurato gli utenti Linux indicando che il client nativo doveva arrivare nelle settimane successive il rilascio del servizio. Son passate molte settimane e una petizione confronto BigG ma di client per Linux rimane ancora solo un’idea dei developer Google, per fortuna sono disponibili progetti come GDFuse / Google Drive OcamlFuse che ci consentono di utilizzare bene o male Google Drive all’interno della nostra distribuzione Linux senza dover aspettare BigG che ci rilasci il client ufficiale.

No more articles