Per chi non lo sapesse Ubuntu Edge è un nuovo top smartphone interamente progettato da Canonical con il nuovo Ubuntu Edge preinstallato con la possibilità di avviare in dual boot Android oppure collegarlo ad una tv o monitor pc ed utilizzarlo con la versione desktop di Ubuntu. Tra le principale caratteristiche di Ubuntu Edge troviamo hardware di fascia alta con SoC multicore ben 4 Gb di Ram e 128 Gb di storage con display hd “sapphire crystal”, dual LTE, Wi-Fi a doppia banda, NFC, altoparlanti stereo e molto altro ancora.
Per poter terminare lo sviluppo e avviare la produzione di 40.000 Ubuntu Edge, Canonical ha avviato una raccolta fondi attraverso il portale IndieGoGo dal quale è possibile anche pre-acquistare il nuovo top smartphone targato Canonical oltre a supportare il progetto.
Avviata con ben 3 milioni di dollari raccolti in meno di 24 ore, a quindi giorni dall’avvio della raccolta fondi dedicata ad Ubuntu Edge si sono raccolti poco più di 8 milioni di dollari superando di poco il 25% dei 32 milioni di dollari richiesti.
Mancano 17 giorni circa al termine della raccolta fondi e mancano ancora 24 milioni di dollari (circa un milione e mezzo di dollari al giorno).

Allo stato attuale difficilmente Canonical potrà raccogliere i 32 milioni di dollari entro la sera del 21 agosto 2013. Negli ultimi giorni Canonical ha provato ad incentivare la raccolta fondi proponendo magliette per i contributori, un’anno di servizi premium per LastPass oltre ad abbassare  i costi della prevendita di Ubuntu Edge ecc ma non hanno sono riuscite a “smuovere” gli utenti.

In questi giorni sono arrivate anche altre interessanti news sul nuovo smartphone targato Canonical a presentarle è proprio Shuttleworth con un recente post su Reddit, il quale ha indicato che il nuovo Ubuntu Touch 14.04 LTS verrà supportato per ben 6 anni candidandosi come uno degli sistemi operativi mobili con maggior supporto al mondo. Ubuntu Touch 14.04 LTS riceverà per 6 anni aggiornamenti di mantenimento e sicurezza che renderanno il nuovo sistema stabile e sopratutto sicuro. Bisognerà vedere se anche al versione desktop passerà da 5 a 6 anni di supporto,  la stessa cosa varrà anche per Ubuntu for Android sistema operativo desktop integrato in Ubuntu Edge. Per aprile 2014 dovrebbero esserci già alcuni smartphone e tablet con il nuovo Ubuntu Touch preinstallato, Canonical inoltre dovrebbe fornire già le immagini per diversi modelli di smartphone oltre a Google Nexus già attualmente supportati.

  • DeeoK

    Tendenzialmente queste campagne partono col botto, vanno a rilento nei giorni “di mezzo” e verso la fine hanno una nuova impennata di donazioni.
    Comunque non penso che ce la faranno, 32 milioni sono davvero tanti ed hanno scelto un pessimo periodo per fare la raccolta fondi.

    • darkham

      Un pessimo periodo e meno di un mese in totale…

    • TopoRuggente

      Nessuno ha pensato fosse un modo di saggiare il “polso” agli ubuntiani (concedetemi il termine).
      Ipotesi 1) voglio saggiare il mercato per un nuovo prodotto, lancio la raccolta fondi e vedo in quanti lo comprerebbero al volo.
      Ipotesi 2) voglio sapere qualesia lo zoccolo duro di ubuntiani disposti a spendere su prodotti a marchio “Canonical” lancio ….(quì la storia è la stessa).

      L’ipotesi che la cifra sia così alta e il tempo così breve potrebbe anche significare che Canonical non vuole si raggiunga la cifra.

      • DeeoK

        In linea di massima sì, ma le critiche restano: saggiare il polso del mercato ad agosto è comunque idiota come scelta, così come saggiarlo su un prodotto che uscirà sul mercato quasi un anno dopo.
        Avrebbero potuto scegliere il periodo settembre/ottobre, il top sarebbe stato novembre/dicembre ma è il periodo in cui escono le nuove console e molti consumatori potrebbero essere più interessati a quelle. Nulla vietava di scegliere il periodo di marzo che, anche se non il più gettonato, è comunque un buon periodo.
        Ma per chi sta dietro alle uscite ed agli annunci appare evidente come agosto sia un mese morto per il mercato (anche perché la gente è in vacanza e preferisce spendere soldi in cibo o relax che in un telefono nuovo).

        • TopoRuggente

          Gli analisti economici potrebbero anche avergli detto di farlo appositamente ad Agosto per avere una previsione “al ribasso”, ma abbastanza certa.

          • daniel88

            Ne sono più che convinto anche io

        • daniel88

          Daccordissimo, ma sai qualche genio mi ha detto in’ualtro thread su questo discorso che solo in italia ad agosto non si lavora…. Peccato che come hai detto tu ad agosto nessuna casa lanci nuovi prodotti, chi sa perchè…

        • telperion

          gente è in vacanza …
          Mica son tutti “italiani”.
          C’è poi un intero emisfero dove è inverno …

          • DeeoK

            La gente dell’emisfero che conta è in vacanza ad agosto. I villeggianti tedeschi come fanno ad essere in Italia se non sono in vacanza?

        • UbuntuWillRule

          E che senso avrebbe fare una raccolta a Novembre/Dicembre per uno smart che verrebbe prodotto solo 9 mesi piu’ tardi?

          • DeeoK

            9? Il terminale esce a maggio (o aprile, non ricordo).

          • UbuntuWillRule

            Appunto, se sai contare sono 9 mesi. Ah, scusami, tu intendevi da Dicembre ad Aprile. Beh, i tempi sarebbero un po’ ristretti credo, anche perche’ Canonical, da quel che ho letto, non ha ancora un partner a cui affidare la produzione. Secondo me comunque ha ragione TopoRuggente. Vogliono valutare l’impatto che si avrebbe sviluppando realmente uno smart del genere. Potrebbe essere una sorta di sondaggio per ora, cosa che comunque si avvererebbe nel caso dovessero raggiungere i 32milioni di dollari. Ma a questo punto lo trovo decisamente improbabile.

          • DeeoK

            Mi sa che usiamo due calendari diversi: novembre, dicembre, gennaio, febbraio, marzo ed aprile. Sono 6 mesi, 7 se consideri anche maggio ma comunque Ubuntu esce ad aprile ed il terminale verrà distribuito presumibilmente in quel periodo.
            Come fanno a venirti 9 mesi?
            In ogni caso non vedo perché testare il polso in un periodo di magra in ambito tecnologico. Mi sembra sciocco puntare su un cavallo perdente nonostante le opzioni a disposizione possono migliorare la situazone. Anche perché ricordo che comunque la campagna su indiegogo non è gratis (hanno dovuto preparare immagini, progetti, video e roba varia, tutte spese inutili se si punta a perdere).

      • UbuntuWillRule

        Questo potrebbe essere, vedo che sei uno che ragiona! Comunque sia, i Carrier che distribuiranno Ubuntu Touch sono gia’ 14. Ubuntu Edge o non Ubuntu Edge, lo smartphone Canonical diverra’ realta’.

        • XfceEvangelist

          La domanda secondo me è invece chi deciderà di comprerà questo smartphone dal prezzo elevato. A parte la nicchia Linux/Ubuntu, le altre persone consumer come pure i ragazzetti ai negozi di cellulari non sapranno neppure cosa stanno vendendo. Sai quanta gente conosco che hanno comprato un iPhone solo per il nome?

          Di Ubuntu Edge o Linux nessuno ne parlerà sui soliti giornali per il popolo e questo progetto rimarrà isolato come, purtroppo, molti altri.

          Il plus di avere un OS che girà anche su desktop pensi che alla gente comune gliene freghi qualcosa?
          A me Unity mi fa pure schifo, figurati averlo su di uno smartphone.
          Potrebbe essere interessante il discorso privacy al confronto di Google ma dopo le varie performance decisionali tipo il search nella dash con i risultati di Amazon, l’astronauta farà la sua parte come tutti.

          • DeeoK

            Ma è per questo che hanno fatto una campagna indie invece di distribuire il prodotto nei negozi.
            Il prezzo è un problema poco influente: non costa più di altri prodotti di quella fascia ed offre alcuni extra che la concorrenza non ha.
            Che poi all’utente medio questi vantaggi interessino poco non è un problema perché si tratta di un prodotto che non punta al mercato di massa.

  • Marco Baroncini

    Supporto per 6 anni ad un sistema operativo? Sicuramente lodevole, ad oggi nessuno (forse Apple?) garantisce un supporto così esteso nel tempo, fosse anche solo di bugfix (chiamalo poco!). Rispetto alla situazione nella quale tergiversa oggi Android sarebbe veramente un passo in avanti notevole: quanti terminali di fascia alta dopo un anno vengono abbandonati o relegati a processi di update ridicoli? L’aggiornamento non è solo una questione di funzionalità, ma anche di sicurezza. Pretendere aggiornamenti non è il capriccio di un bambino viziato affamato di novità, ma la giusta richiesta da parte di un consumatore interessato a ricevere non solo un pezzo di hardware, ma anche un servizio per il prezzo pagato.

    • TopoRuggente

      Interessante dal punto di vista teorico, ma tu usi ancora il tuo cellulare di 6 anni fa?

      Escludendo le innovazioni hardware ecc…, la batteria che si carica sempre meno, in 2 anni il mio cellulare prende tante di quelle botte … che gli concedo una pietosa eutanasia.

      • roberto mangherini

        basta cambiare la batteria… se non è integrata…

      • Davide Dallara

        Io ho lo stesso cellulare ormai da 8 anni e prende botte qualcosa come un paio di volte al giorno. ovviamente non ho uno smartphone

        • Thomas Cercato

          Stavo pensando di acquistare un cavallo, così da non dover fare ogni anno il tagliando alla C4. E poi non avrei nemmeno problemi con l’autovelox o per parcheggiare…

          • Deja vu

            io ho un cellulare sonyericcson k610i che telefona, invia sms, riceve mail e posso navigare sul web quando non so che cacchio fare (cioè poche volte). Gli smartphones sono anche utili, ma lo sono davvero solo per una misera parte della popolazione. detto questo, ubuntu edge è puro marketing da frichettoni

          • Davide Dallara

            il commento più stupido che abbia mai letto. ci si chiedeva se qualcuno usa ancora un cellulare di 6 anni fa, ebbene io ne uso uno ancora più vecchio. Semplicemente non me ne faccio nulla di un pc delle dimensioni di un telefonino. Se poi tu vuoi comprare un cavallo per le ragioni che hai elencato, sei liberissimo di farlo. Però devi tenere conto che gli devi dare da mangiare e pulire quello che ti scarica nel giardino.

          • Brau

            Se è un cavallo che ha, beh, quello che gli scarica nel giardino è bene, dato che la cacca di cavallo ti fa crescere anche i pomodori sull’asfalto… Vorrei sapere solo se quello che paga di tagliando della C4 è + o – di quello che spende per mantenere un cavallo (mangiare, bere, spazio per tenerlo e farlo galoppare, ecc.), perché, casomai, dò dentro la mia Fiesta per una stallona 😀

          • Marco

            Il cavallo mangia una 50na di euro al mese di fieno, poi ci sono 80 euro di maniscalco ogni 3 mesi, il veterinario almeno una volta l’anno, ed il luogo dove tenerlo.
            Non so se ti conviene cambiarci la fiesta 😀

          • Brau

            La mia Fiesta mangia circa 150/200 € al mese di benzina, poi c’è 300€ di assicurazione ogni 6 mesi, il meccanico almeno una volta l’anno, e il bollo, e la revisione, e il tagliando, e l’autolavaggio, e l’affitto del garage… Diciamo che siamo lì lì pari 😀

          • Thomas Cercato

            Una macchina costa più di un cavallo. Cmq non credevo di alimentare una discussione così accesa. Semplicemente trovo ridicolo ostinarsi a comprare telefoni normali quando il mondo inevitabilmente va avanti, nascondendosi dietro la scusa del “ma a me non serve altro”.

            Cazzo vuol dire che non vi serve altro? Se a parità di prezzo (ormai vendono smartphone a €50) potete avere oltre alle funzionalità di base di un telefono anche qualcosa in più, perché rifiutare?

          • Brau

            Non pensare che quelli che non comprano uno Smartphone non lo facciano perché fondamentalisti del vecchio, semplicemente non lo fanno perché non ne hanno bisogno… Quando il mio Androidino si impunta, tengo sempre da parte il mio vecchio Nokia 5200 che, nonostante gli anni, le botte prese, il sudore, i graffi e la cover superusurata e staccata, funziona ancora come se non ci fosse un domani…
            Se poi tu pretendi che tutti debbano essere costretti ad aggiornarsi anche quando non ce n’è il bisogno, beh, non è un problema nostro…

      • Marco Baroncini

        Beh dipende. Ad esempio, io ho avuto 3 smartphone fino ad ora: un LG, uno dei primi con Android ad arrivare sul mercato, mai aggiornato e cambiato dopo un anno scarso a causa di una miriade di problemi tecnici (puntualmente aggravati dall’assistenza, tanto da arrivare a sostituire il terminale -con scarsi risultati-), un HTC Sensation XE, aggiornato fino ad Android 4 con Sense 3.6, ancora usato con buonissime prestazioni, tranne forse a livello di carica (la batteria inizia a cedere) ed un iPhone 5, scelta obbligata per questioni lavorative (che, prima di aprire inutili flame, non considero né migliore né peggiore di Android come ecosistema, semplicemente “diverso” con pregi e difetti). Non avrei mai cambiato il mio HTC, se non fosse stato per il fatto che avrei dovuto comunque acquistare uno smartphone nuovo per un’altra persona. Certo, forse 6 anni sono eccessivi (la mia lavatrice è passata a miglior vita dopo 5 anni di onorato servizio, giusto per dare il paragone), però non escludo che possa far felice più di qualcuno tra mercato dell’usato e persone le quali, dopotutto, finito di andare su Facebook e scrivere un Tweet, il telefono lo mettono in tasca.

      • lt17lt

        non so se non te ne sei reso conto.. ma attualmente a livello hardware la caratteristiche sono stabili.. una durata di 6 anni è possibile.. se c’è il supporto software.. io conosco gente ancora contenta del suo iphone 3g che però è costretta a cambiarlo perché oramai il s.o non è più supportato da nessuna applicazione.. e parliamo di un telefono che ha un buon numero di anni..ed è stato riparato varie volte.. poi beh è soggettivo.. c’è gente che cambia il telefono una volta all’anno o una ogni 2 per via dei contratti ma è un altro discorso..

  • mikronimo

    Non conosco bene il meccanismo tipico delle raccolte fondi per questo genere di cose, ma la fretta mi pare fuori luogo: cosa cambia se i 32 Ml vengono raccolti in 2-3 mesi, invece che uno? Se poi Shuttleworth crede così tanto nel progetto, può pure metterceli di tasca sua, quelli che alla fine dovessero mancare: ha speso 20 milioni (se non ricordo male la cifra) per una passeggiata spaziale! Il progetto, tra periodo di supporto, interfaccia, alternatività, caratteristiche hardware, ecc, mi pare valido; varrebbe la pena vederlo realizzato; semmai la fretta andrebbe messa nella realizzazione dello smartphone, per evitare di arrivare insieme o dopo device + blasonati, che per il semplice fatto di avere un “nome” scavalcherebbero il prodotto Canonical.

    • lt17lt

      non è detto che cambierebbe molto.. e poi è giusto un limite di tempo breve costringe chi è interessato a sostenere l’idea subito ed evita che l’interessi sulla raccolta fondi scemi col tempo.. per quanto riguarda il punto difficile dire se potrebbe arrivare dopo altri device visto che non ha una scheda tecnica definitiva proprio per evitare questo.. inoltre verrebbero prodotti venduti già sulla carta il che renderebbe il rischio di essere scavalcati un problema dei lotti successivi ammesso decidessero di farli.. io penso che l’interesse di canonical sia di attirare investitori e partner hardware più che produrre in generale telefoni..

  • germano

    sa tanto di porcata finanziaria…

    • daniel88

      Cioè?

      • aldo

        mai visto un imprenditore avviare un’attività con il denaro ricevuto tramite donazioni di solito si va in banca …cosi sono tutti bravi a fare gli imprenditori

        • Thomas Cercato

          Mi spiace che tu sia rimasto nel ‘900 e non riesca a vedere più in là del tuo naso.

          • franco

            scarica il rischio sugli altri ma in caso di profitto non lo distribuirà un genio

          • daniel88

            Be tanto genio non è visto che non prende un dollaro da questa sua iniziativa. Comunque di questa cosa ne ho parlato su altri thread su questo blog, è un gran paravento nessuno sano di mente spende 80000$ per 100 smartphone senza neanche avere 4 azioni, è questo il ridicolo di questa operazione, in caso sia vincente i soldi li prende lui in caso sia perdente be non perde nessuno. Però a mio avviso ormai canonical la faccia l’ha persa XD

          • lt17lt

            80000:100= 800 € a smartphone.. ci sono società che se lo possono permettere.. che poi lo vogliano fare è un altro discorso..

          • daniele84

            Certamente io non conosco nessun azienda san di mente che spende 80000$ su un prodotto di cui non sa nulla…

          • lt17lt

            guarda che sono poco più di 60000 € .. e sinceramente immagino che canonical ad una certa tipologia di backers il prodotto lo mostra.. ora non so a che tipo di aziende tu stia pensando.. ma ti assicuro che ci sono aziende ( e non c’è bisogno di andare fuori dall’italia) che 60000 più o in meno a fine giornata manco li notano.. poi bisogna vedere che tipo di aziende sono..se si tratta di aziende software o hi-teck (e qui in italia si fa più difficile) potrebbero tranquillamente investire quei soldi in questi device per svariate ragioni..tieni conto che sicuramente tra i soldi già raccolti ci saranno già quelli dei vari produttori hardware/software che potrebbero vedere in ubuntu edge un concorrente/ un progetto interessante da osservare.. mi vengono in mente ad esempio i carrier telefonici che hanno tutto l’interesse che nuovi concorrenti ad iphone e compagnia bella alzi i loro margini oramai irrisori sull’hardware.. il problema è piuttosto un altro oramai tutti le società con liquidità e interessi nel settore mobiles/software già hanno prodotto o stanno lavorando su dispositivi mobili..il che diminuisce il loro interesse..

          • daniel88

            Perfetto allora mo ti spiego una cosa le grosse aziende hanno una cosa che si chiama consiglio di amministrazione, questo consiglio deve approvare il bilancio, prendiamo un’azienda enorme come esempio, e facciamo finta che tu faccia parte del consiglio di amministrazione, ti ricordo che gli smartphone già esistono da anni e i dipendenti dell’azienda sicuramente già ne hanno uno. Dobbiamo acquistare i nuovi smartphone, a quel punto si inizia una ricerca si contattano le aziende più grosse, tra cui Canonical (facciamo finta) e ci facciamo fare le loro proposte per comprare 100 smartphone, ovviamente ognuna di queste aziende ci propone qualcosa di diverso, spesso chi da i telefoni è anche l’operatore telefonico. A quel punto diciamo che troviamo due Aziende la STIM e la Canonical che mi danno 100 telefoni a 80000$ però la STIM oltre al telefono mi da anche i contratti telefonici per le chiamate e gli sms, oltre a varie garanzie come la sostituzione dello smartphone in caso di danno, tu da chi vai? da Canonical che ti vene 100 smartphone senza sim? Prova ad andare in un consiglio di amministrazione e a raccontargli di spendere 80000$ per una cosa che non esiste e di cui ad oggi non si sa nulla e guarda cosa ti rispondono. I soldi non si fanno buttandoli nella tazza ma investendoli in modo corretto,

          • UbuntuWillRule

            Azioni? Ancora? Canonical non e’ una Spa!!!! E poi, secondo te, se compri 1000 licenze Microsoft diventi azionista?! La faccia un po’ la perdi tu a scrivere queste cose. Senza offesa comunque.

          • daniele84

            Certo perchè la Microsoft per costruire il suo prodotto ti chiede dei soldi vero? non è che prima lo realizza e poi lo vende? qui il discorso è diverso qui ti stanno dicendo dacci i soldi così noi facciamo i migliardi se va bene e a te non spetta nualla, Canonical non è una SPA ci può sempre diventare, e allora dimmi se io do 50$ a questo progetto a me cosa ne viene? non avrò uno smartphone, non avrò azioni e non avrò benefici quindi perchè dovrei donare 50$? per avere una maglietta?

          • odone

            hai centrato il problema ma sembra che molti “ubuntuiani” non riescano proprio a capirlo
            la realizzazione di questo ubuntufonino non è legata al mondo dell open source questo tizio vuole produrre un dispositivo hardware e l eventuale profitto metterlo nelle sue tasche
            questo tizio è semplicemente un parassita ha tirato fuori una distro da debian peggiorandola ovviamente rendendola instabile pesante piena di bug e spam scommetto che questo ubuntufonino avrà un destino simile

          • UbuntuWillRule

            Un parassita che ha sempre “venduto” un prodotto gratis. Un parassita che ,come molti altri (vedi tutte le distro basate su Ubuntu stesso), fa derivare la propria distribuzione da un’altra. Un parassita che non puo’ venderti un prodotto gratis nel momento in cui questo viene accompagnato da hardware. Che parassita!!! Ammazziamolo!!!!! A me sembra che tanta gente stia cadendo nella ipocrisia.

          • odone

            il problema è che l astronauta è mentalmente incompatibile con il mondo linux lui cerca profitti ha riempito di spam la sua distribuzione per guadagnare con amazon … è un bill gates o steve jobs che cerca di speculare con il mondo open source in sintesi un cancro da eliminare

          • UbuntuWillRule

            Prima di tutto migliardi si scrive miliardi. Poi, non penso proprio, considerando l’hardware che fornira’ lo smart, che il margine di guadagno sia elevato. Altra cosa, Canonical non e’ la prima societa’ a richiedere fondi per lo sviluppo di un progetto. Perche’ non ti accanisci contro i vari progetti lanciati da Kickstarter allora? Altra cosa: il consumatore, generalmente, riceve un prodotto quando questo corrisponde il denaro per comprarlo. Il consumatore non diventa azionista di una Societa’ semplicemente per il fatto di avere comprato un prodotto. La donazione e’ un qualcosa che esiste da sempre per il sostentamento di progetti. Nemmeno qui vedo una anormalita’. Non so dove risiedano i tuoi problemi quindi!

          • daniel88

            Ma tu che prodotto stai comprando? allora mo te lo rispiego, io dono 50€ a questo progetto ok, cosa mi danno in cambio? una maglietta ok, quindi tu mi vieni a dire che io spendo 50€ per una maglietta? a bel prodotto che mi stanno vendendo.

            Ma tu sai come funziona il mondo, mi sa di no, tu lanci un progetto, dato che non hai soldi per realizzarlo cerchi dei finanziatori o investitori, quei finanziatori pensi che ti diano 20 milioni di euro così perchè sei bello? no vogliono qualcosa in cambio e questo qualcosa si chiamano AZIONI, anzi ti dirò di più è capace che del prodotto che tu stai realizzando neanche gli interessi nulla e non lo useranno mai.

            Se ti studi un pò di economia scoprirai che quando si apre un’azienda c’è una cosa che si chiama capitale di rischio, che è quello che mette l’imprenditore e che rischia di perdere, in questo progetto il capitale ce lo mettiamo noi che doniamo in nome dell’open source, ma questo progetto di open non ha nulla, è solo e solamente il tentativo di Canoncial di fare i soldi senza metterli lei dentro.

            Le cose si possono fare in modo diverso, hai visto la raspberry foundation come ha fatto? ha prodotto i primi raspberry e poi con il ricavato ha prodotto gli altri, hanno rischiato che se ne vendevano pochi chiudevano la baracca, ma la faccia e i soldi ce li hanno messi, Canonical che ci ha messo 5000€ per fare 4 disegni e un video in stile Apple o Google?

            Poi ti faccio notare una cosa su kickstarter o su indiegogo quante aziende della grandezza di canonical ci trovi? se guardi bene sono tutte persone o gruppi di persone piccole che hanno avuto un idea, e tra parentesi ti assicuro che moltissimi non usano questi siti, ho parecchi amici che hanno avviato startup e ti assicuro che i soldi li hanno trovati in’altro modo e chi glie li ha dati in cambio non ha voluto il loro giochino o la loro app versione pro…

          • odone

            questo commento sintetizza perfettamente la situazione purtroppo molti faranno finta di non capire ..

          • Torno Nel Mio Limbo

            Per lo stesso motivo che ti fa donare 50€ (o quel che vuoi) a un qualsiasi altro progetto GNU/Linux o altro ente/azienda/privato. 😛
            Alla fin fine state speculando su cose per le quali non c’è obbligo di sorta. Nessuno ha detto o scritto che dovete farlo, se credete nel progetto comprate o donate… altrimenti amici come prima. ^^

          • daniel88

            No no fermati qui la cosa è molto diversa, se io do 50€a gimp, io poi gimp lo installo sul mio pc quante volte mi pare e quindi se loro grazie i miei soldi continuano a mandare avanti il progetto io ne traggo beneficio, qui invece mi stanno dicendo, questo è il mio progetto se ci date i soldi noi lo realizziamo e i soldi che facciamo ce li teniamo noi, quindi il vantaggio dove stà?

          • Torno Nel Mio Limbo

            Bhè! Se il progetto va in porto avrai gli stessi vantaggi di una qualsiasi altra donazione. In questo caso avrai un gadget o uno smart – che poi almeno sulla carta non è male. In entrambi i casi li potrai usare quante volte vorrai. LOL
            In realtà sta a te decidere se e quanto spendere, ma non potete scornarvi in questa maniera perché le vostre idee non collimano. :p

          • daniel88

            50$ una maglietta… questo sarebbe il gadget? dai su mo ho capito che siete fanatici di Ubuntu ma così state esagerando, non è minimamente paragonabile donare i soldi a gimp o alla free software foundation con questa donazione, sono due cose totalmente diverse sia a livello concettuale che pratico, e comunque se dono 10$ che gadget mi spetta? nulla quindi il tuo discorso non fila è inutile che cercate di mettere una pezza a colore a ogni bojata di Mr Canonical

          • Torno Nel Mio Limbo

            Io non sono fan di Ubuntu o Canonical, manco li uso i suoi prodotti. 😛
            Canonical ha lanciato una raccolta fondi dove sai cosa ricevi in cambio…punto. Secondo te è un fallimento, un inganno, una ladrata, un modo per far soldi sulle spalle degl’ altri… altri la pensano diversamente e il rischio è loro. Se vuoi è così… altrimenti è così lo stesso. ^^

          • odone

            pochi mesi fa donando se non sbaglio 30 euro forse meno non ricordo alla microsoft si riceveva come gadget la licenza di windows 8 pro …

          • Torno Nel Mio Limbo

            Qualche mese fa ho donato 280.000 € a un’ agenzia e come gadget ho ricevuto un appartamento…

          • odone

            donandoli all’ astronauta avresti ricevuto 7000 magliette…

          • Torno Nel Mio Limbo

            ahahahah! vero :p

          • lt17lt

            quale rischio scusa? il progetto partirà solo se i fondi raccolti saranno sufficienti.. e i profitti vanno alla società.. e poi sinceramente non so quanto possano essere i profitti della società sui 32 milioni raccolti (immagino tendenzialmente bassi) anche se fossero ipoteticamente la metà di quanto raccolto (che è un a cifra del tutto fuori dal mondo) parliamo sempre di un uomo con un patrimonio personale stimato in circa 500 milioni di dollari.. alcune delle scelte nella campagna..

          • odone

            proprio perchè ha un patrimonio di 500 milioni di dollari avrebbe potuto finanziare il progetto di tasca sua ma non l’ha fatto

            non parliamo del “ragazzino” di turno che vive con i genitori

          • UbuntuWillRule

            Veramente non capisco come tu possa ragionare! Scarica il rischio sugli altri? Per cosa?! Ah, gia’, ora capisco. Intendi che se il prodotto, sempre se si fara’, dovesse essere un fallimento, coloro che lo avranno comprato si terranno lo smartphone come fermacarte! Beh, bello. Succede anche con Android (se non fosse per le varie rom taroccate del sistema), dove ti ritrovi ad avere nessun genere di supporto da parte delle Aziende che ti rifilano il prodotto.
            Profitto distribuito? A chi? Non esistono azionisti Canonical. Chi, oltre alle Spa, distribuisce il dividendo?! Rimango allibito. Ciao.

          • odone

            “Scarica il rischio sugli altri?”
            =oggi decido di donare 100 euro tra qualche mese il progetto fallirà non verrà avviata la produzione a me resta una maglietta da 1 euro prodotta da un minorenne cinese sfruttato ..

          • UbuntuWillRule

            Prima di tutto sono 50$, corrispondenti a 37euro. Secondo, una donazione e’ una donazione. Non si scarica nessun rischio imprenditoriale su alcuno. Terzo, c’e’ molta gente in giro disposta a comprarsi una maglietta da 50euro solo perche’ questa e’ di marca. Eppure lo fanno e nessuno se ne lamenta. Sono piu’ che certo a questo punto che tutte le vostre ragioni siano animate da un sentimento negativo verso Canonical, come se Canonical fosse un avversario politico da demolire. Ebbene non e’ cosi’. Canonical, e fare uso dei prodotti Canonical, e’ semplicemente una scelta. Se non vi piace, snobbatela.

        • UbuntuWillRule

          Ce ne sono parecchie di queste iniziative. Informati.

  • LelixSuper

    Secondo me è troppo! Ubuntu OS lo pensavo come sistema operativo simile a Firefox OS…

    • XfceEvangelist

      Anch’io e poi già Unity non mi piace per niente, figurati avere la barrona launcher laterale sul display di un phone, agghiacciante.

      • LelixSuper

        Unity mi piace invece, ma credo che Ubuntu Touch abbia bisogno di telefoni di fascia medio/alta per farlo girare, mentre Firefox OS è così veloce che in un cell di fascia media gira velocissimo!

  • fabrizio

    Bisogna fare una riflessione, ubuntu edge è su carta un super phone che a bisogno diventa un pc collegandolo amun monitor. È logico che lo devono supportare per così tanto tempo per invogliare gli utenti business a comprarlo e soptratutto se vogliono far passare il messaggio che con uno smartphone sostituisci un pc.

  • Senza offesa ma io non ci credo alle favole della raccolta fondi. I numeri richiesti non sono soldi che possono venire da noi comuni mortali ma da aziende ed investitori. Anche se fosse così però questa raccolta mi risulta molto dubbia e prettamente da marketing in quanto l’obiettivo non è la raccolta fondi bensì la pubblicità di Ubuntu Edge. Senza togliere nulla alla bontà del prodotto, dico che non c’è bisogno di far finta di raccogliere fondi…

    • UbuntuWillRule

      E chi fa finta?

    • XfceEvangelist

      Anche a me puzza sta cosa e poi non sono 4 soldi. Tralascio il discorso di quanto sia inutile, per me, di avere un phone con quelle caratteristiche.

  • Sono un Ubuntoniano fedelissimo da sempre e lo saro’ per sempre e ho letto tutte le vostre diatribe con molto interesse. Vorrei non aggiungere niente ma dire solo una piccolissima cosa…secondo me questo giro il progetto ha luci e ombre e questo ha reso un poghetto “instabili” tutti quanti…un abbraccio

No more articles