web analytics

Windows 10: il WSL 2 arriva via Windows Update

Annunciata anche la cancellazione del WSLConf

wsl 2 windows update

Abbiamo già parlato in diversi articoli del WSL 2, il Windows Subsystem for Linux integrato in Windows 10. Microsoft recentemente si è avvicinata moltissimo al mondo GNU/Linux, basti pensare all’annuncio dei porting di software quali Powershell 7.0 e Windows Defender. La notizia di oggi è che a partire dalla versione 2004 di Windows 10, il kernel Linux sarà aggiornabile tramite Windows Update.

WSL 2 il kernel si aggiorna automaticamente

Craig Loewen, program manager presso il colosso di Redmond, ha annunciato tramite un post sul devblog ufficiale, che la distribuzione del kernel Linux di WSL 2 subirà un’interessante novità. Dalla versione 2004 di Windows 10 infatti, verrà rimosso dall’immagine del sistema operativo, e sarà disponibile tramite Windows Update, così come avviene già per i software di terze parti, come ad esempio i driver delle schede video.

wsl 2 microsoft windows update

Agli utenti sarà data facoltà di procedere tramite un’installazione manuale, utilizzando il noto button di “check for updates” presente nelle impostazioni, oppure si potranno affidare all’aggiornamento automatico di Windows.

Questo cambiamento porterà un’ancor maggiore agilità e flessibilità nell’utilizzo di WSL 2. Inizialmente però, gli utenti di Windows e gli insiders che utilizzano la versione Slow Ring della preview build, avranno bisogno di installare manualmente il kernel. Riceveranno poi nell’arco di qualche mese una patch, e potranno anche loro godere di questa nuova funzionalità.

Dopo aver aggiornato Windows alla build 19041.153 e installato una distribuzione WSL 2, basterà digitare Wsl nel prompt dei comandi per vedere comparire le istruzioni per l’installazione manuale del kernel.

wsl 2 linux windows update prompt

WSL Conf sarà solo virtuale. Canonical cancella l’evento dal vivo.

Il COVID-19 miete l’ennesima vittima nel mondo delle conferenze IT, dopo la cancellazione della Susecon, del Red Hat Summit, e del Google I/O. Canonical ha infatti annunciato che l’evento dedicato al Windows Subsystem for Linux non sarà aperto al pubblico dal vivo. Queste le parole della compagnia:

Passando ad un evento virtuale il numero di partecipazioni registrate è più che raddoppiato. Sebbene le circostanze relative a questo cambio di piani sono sfortunate, siamo entusiasti di poter ampliare l’accesso alla nostra prima conferenza WSL ad un pubblico globale, gratuitamente.

Per gli utenti che parteciperanno all’evento saranno disponibili demo preparate da importanti profili aziendali, inclusa Erika Sweet, program manager per Microsoft, e Francesco Valerio Buccoli.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
android linux waydroid
WayDroid alternativa ad Anbox: porta le Android app su Linux