Il kernel Linux, progetto iniziato dal finlandese Linus Torvalds nel 1991, spegne la ventiseiesima candelina.

Linux nasceva nella sua forma open source 26 anni fa. “E’ solo un hobby, non sarà una cosa grossa o professionale come GNU“, queste le prime parole di Torvalds a proposito di Linux. Oggi invece è alla base di innumerevoli strumenti professionali, su Linux si basa una porzione enorme dell’infrastruttura su cui è fondato internet, come ad esempio data center aziendali, siti web, e non solo. È davvero ovunque e ci sono buone probabilità che lo stiate usando anche voi, ad esempio, chiunque ha uno smartphone Android usa Linux ogni giorno.

Il kernel Linux compie 26 anni!

kernel Linux

Il messaggio di Torvalds che annuncia Linux nel lontano 1991

La data del compleanno di Linux è contesa tra tre differenti giorni: il 25 agosto, data dell’annuncio tramite usenet del progetto; il 17 settembre, giorno in cui Torvalds rilasciò i sorgenti; il 5 ottobre, data in cui venne richiesto l’intervento di altri programmatori interessati a espandere il progetto.

Nel corso degli anni lo sviluppo del sistema operativo è passato da qualche volontario non pagato a migliaia di sviluppatori professionisti. All’attività contribuiscono poi alcune grandi aziende a titolo ufficiale: tra di esse Intel, Red Hat, Linaro, Samsung, SUSE, IBM, Google e molte altre. Sono oltre 400 le società, grandi e piccole, ad aver apportato cambiamenti “significativi” al kernel e il marketshare è in continua seppur lenta crescita.

In ambito desktop Linux non può nulla contro Microsoft e il suo Windows ma fa la voce grossa nel mondo dei supercomputer: lo troviamo installato in oltre il 90% dei computer ad alte prestazioni esistenti al mondo. E’ in grado di far funzionare dispositivi che vanno dai bracciali connessi per lo sport fino a smartphone, computer desktop, passando per le automobili e i router.

Insomma per essere solo un hobby ne ha fatta di strada, speriamo sia solo l’inizio!

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

 

  • Cesoia

    “Insomma per essere solo un hobby ne ha fatta di strada, speriamo sia solo l’inizio!”

    Dopo 26 anni credo che ci troviamo di fronte ad una fase discendente di linux stesso.E’ normale che lo sia. Microkernel e kernel ibridi hanno vinto la battaglia “tecnica” e si attende che qualche “illuminato” lo capisca.

    • ferdinando traversa

      Per il momento Linux è ancora molto utilizzato, poi si vedrà 🙂

      • Cesoia

        il fatto che sia molto utilizzato non vuol dire che non sia morto nell’evoluzione tecnica.

        • ferdinando traversa

          No assolutamente. Se tu intendi che Linux vada aggiornato non posso che essere d’accordo. Sostituito invece no.

          • Cesoia

            Assolutamente sostituito,senza dubbio.

          • ferdinando traversa

            Allora vale il mio commento di cui sopra.

          • Cesoia

            Si,l’avevo letto.

          • espirit

            E in base a che cosa dici che il kernel linux vada sostituito?

          • Cesoia

            Per questioni tecniche e per opportunita’ di mercato. I sistemi informatici evolvono e sono 26 anni.

    • erotavlas

      Per GNU/linux non vedo alternative al kernel linux se non GNU hurd (licenza GPL 3).
      Per android, che non è una distribuzione GNU/linux, ma utilizza il kernel linux, ci potrebbe essere il progetto fucsia/magenta/zircon (licenza apache 2)

      • Cesoia

        Quindi mi pare di capire ho ragione io.

        • erotavlas

          Se intendi che un kernel tipo microkernel sia superiore rispetto a un kernel monolitico dipende dagli utilizzi: ci sono vantaggi e svantaggi nell’uno e nell’altro.
          Microkernel (hurd, mach, QNX): vantaggi: flessibilità, versatilità, manutenzione; svantaggi: prestazioni, occupazione memoria, debugging.
          Kernel monolitco (unix, linux, freeBSD): efficienza, prestazioni, occupazione memoria; svantaggi: non portabilità, manutenzione, debugging.
          Kernel ibrido (NT, XNU) è forse la soluzione migliore essendo un compromesso tra i precedenti.
          Il tema microkernel vs kernel monolitco ha avuto un grande dibattito tra Torvalds e Tanenbaum (puoi trovare falcilmente il link reliable-os).

          Personalmente penso che complessivamente in teoria i microkernel siano superiori ai kernel monolitci, tuttavia quello che conta è la realtà dei fatti.
          Linux è vivo e funzionante mentre hurd è ancora agli albori…

          • mossadeq

            @erotlavas
            “Personalmente penso che complessivamente in teoria i micro kernel siano
            superiori ai kernel monolitci, tuttavia quello che conta è la realtà dei
            fatti.
            Linux è vivo e funzionante mentre hurd è ancora agli albori”.

            E anche Minix mi sembra ancora molto indietro rispetto ai kernel monolitici.

          • erotavlas

            Si quello era nato come un progetto di tipo didattico, ha inspirato anche linux in alcuni aspetti, ma è molto indietro.

          • Cesoia

            i microkernel sono superiori anche in pratica,al giorno d’oggi.Quello che e’ stato Mach degli albori e’ stato abbondantemente superato da L4 e successori tanto che oggi i cache miss nei contest switch non sono piu’ un problema.Medesima situazione quindi per prestazioni,memoria e debugging.Viceversa i monolitici come linux sono sempre meno gestibili oltreche’ tecnicamente obsoleti.Nei 386 del ’91 avevano un senso,oggi no.Aggiungici le problematiche specifiche di licenza che impone determinate scelte e completi un quadro di occasioni mancate.Dopo 26 anni il bicchiere,per me,rimane mezzo vuoto.
            Non esiste nuovo progetto,open o commerciale che non adotti un microkernel oppure un ibrido.Deve,deve far riflettere i sostenitori di linux.

          • erotavlas

            Purtroppo questo sito non permette di aggiungere link ai propri commenti.
            Comunque anche leggendo su wikipedia a proposito dei kernel si evince quando scritto nel mio messaggio precedente. Le prestazioni dei kernel monolitici sono superiori rispetto a quelle dei micro kernel.
            Gli articoli What-is-the-difference-between-a-monolithic-kernel-and-microkernel e performance-of-microkernel-vs-monolithic-kernel affermano che anche attualmente i kernel monolitici sono più veloci (anche 2%-4% rispetto a L4).
            Inoltre, nessuno sistema operativo per PC, server, supercomputer, etc. li utilizza. Quali sono i micro kernel diffusi e utilizzati? Non ne vedo se non in progetti di nicchia.
            Uniche eccezioni sono windows e macOS X con kernel ibridi.

            La licenza GPL è stata ed è una delle forze di linux altrimenti il kernel non sarebbe andato da nessuna parte dato che il progetto GNU nel 1991 era completo eccetto per il kernel.

          • Cesoia

            Vorrai mica sostenere che un 2-4% (che poi e’ da vedere dove e come…) e’ una discriminante tale da decretare un vincitore…. Se le percentuali sono queste io vedo un bel pareggio anzi una vittoria per i microkernel visti i vantaggi in altri contesti.

            “Inoltre, nessuno sistema operativo per PC, server, supercomputer, etc. li utilizza.”

            Vero.Tuttavia dimentichi di sottolineare l’anzianita’ tecnica dei sistemi che su queste piattaforme ci girano. La maggior parte sono UNIX (e derivati) che se va bene sfruttano concetti vecchi di trent’anni.Sostituirli con qualcosa di piu’ moderno anche se migliore,ha un costo enorme che nessuno ha voglia di sobbarcarsi.

            Windows e’ il piu’ recente e quindi tecnicamente piu’ avanzato ma ha raggiunto piena maturita’ solo con la versione NT 5.1 (ben otto anni dopo!).

            OSX mostra il peggiore fra i microkernel sviluppati ovvero Mach 3.Era un fallimento allora rimane appena accettabile oggi e solo per certi ambiti.Tecnicamente morto e prestazionalmente vergognoso poteva arrivare ai giorni nostri solo grazie “alla spinta innovativa di apple” (in realta’ all’epoca mancavano tempo e soldi piu’ che idee e volonta’..)

            Linux e’ dov’e’ non tanto grazie alla GPL ma da fattori ben diversi.Il primo e’ quello relativo alla causa fra Universita’ di Berkeley ed USL relativo al copyright di parti di codice del BSD Unix.Questo fatto ha permesso la nascita di linux.
            Un’altro fattore e’ stato il flusso di denaro (da parte di grossi gruppi) atto a finanziare il progetto per motivi diversi. La GPL come del resto BSD da sole,non sono meritevoli di nulla.E’ solo stato deciso che linux doveva essere portato dove lo troviamo oggi ed i finanziamenti per far evolvere il progetto erano disponibili. Avessero scelto FreeBSD oggi la situazione sarebbe differente.

          • erotavlas

            Purtroppo senza link devi cercare i siti manualmente, ma non è difficile.
            Come ben saprei quora è una sorta di forum dove in teoria rispondono utenti abbastanza qualificati. Secondo un utente c’è solo il 2%-4% di differenza tra monolitici e L4. Tuttavia non ha riportato dei riferimenti e quindi sembra un’opinione personale.
            Una comparativa con test e articoli scientifici la trovi qui performance-of-microkernel-vs-monolithic-kernel. Articolo scientifico: Extreme High Performance Computing or Why Microkernels Suck Christoph Lameter. Ti riporto alcuni passi significativi:

            “The vast majority of Linux’s 15 million plus lines of code are loadable kernel modules. They are compiled separately from the base kernel and only loaded when needed. Those modules can implement drivers and system calls (even overriding base system calls).”

            “The two areas where microkernels have an undisputed advantage is in low memory (<=512k ram) or "hard" Real-time operating systems, like airline flight systems or nuclear reactor control systems."

            Inoltre, secondo le recenti classificazioni l'unico kernel monolitico è unix mentre linux è monolitico modulare e quindi è anche lui un ibrido più vicino ai monolitici rispetto a NT o XNU che sono ibridi più vicini ai microkernel. Stesso link con articoli precedente performance-of-microkernel-vs-monolithic-kernel
            "In fact one of the original engineers of XNU calls it monolithic[1]."

            Gli unici ambiti dove sono utilizzati i micro kernel sono quelli in cui la sicurezza è di primaria importanza e nei sistemi operativi real time. Non esistono altri utilizzi.
            Nei sistemi desktop, in alcuni smartphone/tablet e console sono utilizzati i kernel ibridi vedi windows e mac OS X/iOS e playstation/xbox.
            In tutto il resto PC, server, mainframe, supercomputer, smartphone, tablet, IoT, embedded è utilizzo un kernel monolitico o monolitico modulare.
            Quindi come vedi non ci sono solo vecchi mainframe (ormai quasi scomparsi) e presenti problemi di compatibilità che non permetteno di cambiare…
            Fai le tue considerazioni Usage_share_of_operating_systems

            Linux è nato perché al sistema operativo GNU ormai completo nel 1991 mancava solo il kernel. Hurd essendo microkernel era ed è ancora agli albori, per questo si è affermato linux c'era bisogno di un kernel. Naturalmente dovendo coesistere con il sistema operativo GNU, compilatore, debugger, shell, etc. tutti rilasciati con licenza GPL, linux ha dovuto utilizzare questa licenza. Tale scelta si è rivelata vincente ed è stata la sua forza.

            E' stato deciso da chi? Il progetto GNU e la licenza GPL non erano finanziati da nessuno, solo supportati dalla Free Software Foundation.
            FreeBSD avendo licenza completamente diversa, ovvero freeBSD, non avrebbe permesso di ottenere gli stessi risultati in termini di diffusione.

    • xan

      hanno vinto la battaglia “tecnica”….. e chi lo avrebbe stabilito?

      • Cesoia

        il mercato

        • xan

          faccio solo presente ad ad oggi vengono venduti piu device con a bordo il kernel linux che tutti gli altri messi insieme

  • ferdinando traversa

    Quindi hai una copia del messaggio originale? 🙂

  • camerte

    Il kernel Linux arrivò 26 anni fa. E il sistema operativo completo quando arriva?
    😛

  • Eudora

    GNU Hurd ne ha 27 senza aver mai rilasciato una versione stabile…
    Strano il mondo 🙂

No more articles