Canonical e gli sviluppatori di GNOME sono al lavoro per semplificare la transizione da Unity a GNOME.

Ubuntu 17.10 (Artful Aardvark) arriverà tra poche settimane e, come sapete, sarà basato sull’ultima versione di GNOME. Durante queste settimane gli sviluppatori di Ubuntu sono stati impegnati nell’aggiornamento di tutte le app e i componenti di GNOME che saranno a bordo il prossimo 19 Ottobre.

Coloro che stanno provando le daily builds di Artful Aardvark stanno già testando il connubio GNOME – Ubuntu ma per tutti gli altri utenti il passaggio deve ancora avvenire. E’ a quest’ultima categoria di utenti che sta pensando Canonical: è in corso un lavoro importantissimo insieme alla community di GNOME per aggiornare la documentazione e le guide semplificando così il passaggio da Unity a GNOME.

Canonical e GNOME al lavoro per facilitare il passaggio da Unity a GNOME

Unity a GNOME

Stiamo lavorando insieme alla community di GNOME sulla documentazione per favorire il passaggio da Unity a GNOME. Abbiamo scovato e corretto un problema riguardante il login screen” queste le parole di Will Cooke, Ubuntu Desktop Director di Canonical, nel report settimanale.

Un’altra novità in arrivo con Ubuntu 17.10 è il kernel Linux 4.13 che ha già ricevuto la prima point release. Il 28 Settembre Canonical rilascerà la Final Beta. Essa sarà disponibile anche per i flavors tra cui anche Kubuntu, Xubuntu, Lubuntu, Ubuntu MATE, Ubuntu Kylin e Ubuntu Studio.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Aster

    La foto sembra un misto tra budgie e mate

    • muradreis

      Un semplicissimo gnome con dash to panel attivata

      • Aster

        Vediamo se ci sarà almeno il bottone sospensione

      • gabriele tesio

        *dock

        • muradreis

          Giusto. La posizione mi aveva ingannato

  • vivaio

    per ora resto su mate

  • Alessandro Callegari

    Un gran lavoro per buttare nel cesso un gran lavoro

    • Kim Allamandola

      La sostanza è che Canonical ha fatto un eccellente lavoro di integrazione ma non ha né saputo acquisire competenze per sviluppare un desktop. Han puntato su tecnologie inopportune (come le Qt/QtQuick oggi tanto amate perché tanto c’è o loro o le GTk, ma sostanzialmente divenute da tempo un pantano) poi su progetti al di la delle loro capacità e il risultato è che il “sogno” di una distro “enterprise and personal desktop ready” è sfumato.

      La cosa più grave però è che oggi non vi sono alternative, per di più su *nessun* OS, proprietari/commerciali inclusi. Sembra che la capacità di evolvere della nostra società sia *scomparsa*.

    • Daniele Cereda

      questo passaggio sarà la morte di canonical e ubuntu sul lato desktop, lo si diceva da anni che Mark avrebbe fatto crollare quasi tutto ma si era dei pazzi che di informatica non ne capivano nulla.Appunto.

  • uomoselvatico70 uomoselvatico7

    Addio unity, mi mancherai… 🙁

No more articles