Kingsoft, la compagmia cinese dietro WPS Office, ha negato che cesserà lo sviluppo di WPS per Linux.

La retromarcia di Kingsoft ha del clamoroso. Andiamo per punti. Qualche giorno fa è circolata la voce per cui lo sviluppo di WPS Office su Linux era ufficialmente fermo. La notizia, che ha girato i principali siti di informazione, ne abbiamo parlato anche qui su LFFL, aveva una fonte ben precisa: il canale twitter ufficiale di WPS Office. La compagnia mediante il noto social twittava circa la cessazione dello sviluppo del software per OS GNU/Linux.

Con un recente post sulla pagina WeChat il team ha ora negato tutto accusando la stampa di riportare notizie false. Il che ha del clamoroso visto che loro stessi hanno generato il putiferio. Ora il tweet è stato cancellato ma questo non basta a cancellare le prove:

wps office

Kingsoft fa retromarcia: WPS Office verrà sviluppato anche per Linux

La compagnia ha cancellato anche una serie di tweets in cui annunciava che avrebbe reso open source il codice del progetto entro la fine dell’anno. Ciò avrebbe facilitato un futuro sviluppo da parte della community.

In ogni caso lo sviluppo continuerà e questo è certamente un bene per tutti gli utenti affezionati alla suite. WPS Office (un acronimo di Writer, Presentation e Spreadsheets) ha dalla sua l’estrema facilità d’uso e le similitudini con Microsoft Office del quale è stato definito un ‘clone’.  A differenza di Windows e degli altri OS, per i quali sono stati rilasciati aggiornamenti costantemente su Linux è passato oltre un anno dall’ultima build. La release più recente per le distro Linux è WPS Office v1.0.5672 Alpha.

Siamo in attesa di nuovi sviluppi e soprattutto speriamo di potervi annunciare una nuova build il più presto possibile.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles