Abbiamo raccolto una lista di giochi Linux-ready annunciati all’E3 2017.

Linux è raramente fra i primi pensieri di uno sviluppatore di videogiochi, considerato che la comunità è decisamente piccola rispetto a quella di Windows. Come ben sapete il supporto per i giochi arriva quasi sempre dopo il rilascio per l’OS della casa di Redmond.

Il pinguino, a riprova di quanto detto poc’anzi, ha avuto poco spazio all’E3, la grande fiera di videogiochi conclusasi ieri, venerdì 16 giugno. Il sistema operativo, infatti, è supportato da poche produzioni mostrate durante lo show di Los Angeles.

Nel caso di altre produzioni, come Griftlands e Metro: Exodus, il supporto non è ancora stato ufficializzato, ma il passato dello sviluppatore di turno lascia ottime speranze in merito.

E3 2017: i nuovi giochi per Linux

Quest sono alcuni tra i giochi più interessanti che saranno giocabili anche su Linux mostrati all’E3 2017.

TROPICO 6

Tropico è un videogioco gestionale in tempo reale sviluppato da PopTop Software e pubblicato da Gathering of Developers. Il protagonista del gioco è il capo (“El Presidente”) della República de Tropico, immaginaria nazione insulare ispanofona che si trova ai Caraibi.  Se tutto ciò che volete è essere uno spudorato dittatore, non c’è serie migliore.

BATTLETECH (2017)

battletech-2017 e3

Dal creatore di MechWarrior, Jordan Weisman, e dagli sviluppatori di Shadowrun Returns, arriva Battletech, gioco online ambientato nel lontano 3025.

 

THE LAST NIGHT (2018)

Il titolo vi permette di esplorare un open-world in due dimensioni, con distretti e architetture caratteristiche e diversificate. I giocatori dovranno spostarsi attraverso questi luoghi in taxi, monorotaia o traghetti, cercando di mantenere un basso profilo. Al momento non è stata comunicata una data d’uscita per il titolo di Raw Fury.

The Last Night è un’opera retro eppure incredibilmente cinematografica. Propone una grafica a pixel tipica delle avventure grafica di Tim Schafer e Ron Gilbert, ma l’alta definizione e i colori moderni garantiscono un tocco unico alla produzione.

 

KINGDOM & CASTLES (luglio)

Strategico-gestionale in cui dovremo far crescere e prosperare un regno, cercando di tenere lontani dalle mura gli invasori e accudire i cittadini. Una versione colorata di Stronghold.

MICRO MACHINE WORLD SERIES (29 giugno)

micro-machines-world-series-linux

Micro Machines World Series mantiene il gameplay social e frenetico della serie classica, aggiornato con una splendida grafica HD che vi riporterà in giardino, in cucina, in officina ed in molti altri grandi luoghi con questi incredibili veicoli in miniatura. Ve ne abbiamo recentemente parlato qui.

Tra gli altri giochi che avranno fin da subito il supporto per Linux citiamo: Tacoma2, Observer, Insurgency: Sandstorm e Moonlighter.

I Probabili

C’è anche una piccola lista di nuovi giochi presentati all’E3 per i quali il marchio Linux ready è altamente probabile e sono:

  • Griftlands (atteso per il 2018);
  • La terra di mezzo: l’ombra della guerra;
  • Life is strange: before the storm;
  • Metro Exodus (atteso per il 2018).

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Edmond Dantès

    Purtroppo poche notizie per noi, a parte quelle ipotizzate come Metro exodus che potrebbe essere fattibile, per il resto ho visto che con le api vulkan persino Doom su winehq gira alla grande a dettagli massimi, e le vulkan già sono su linux, basta guardare la beta di Mad max che gira alla grande molto meglio delle opengl. Dunque mi chiedo perché non utilizzano le vulkan per facilitarsi la vita nei porting? e facilitare le cose anche a noi in effetti. (Microsoft non è d’accordo mi sa…)

No more articles