Arrivano alcune immagini dedicate al client ufficiale di Google Drive per Linux.

client ufficiale di Google Drive in Ubuntu
Google Drive è un servizio di cloud storage con il quale avremo a disposizione 15 GB di spazio web gratuito nel quale salvare, sincronizzare e condividere i nostri file preferiti. In data odierna non è ancora disponibile il client ufficiale di Google Drive per Linux, possiamo comunque utilizzare il cloud storage di BigG sulle nostre distribuzioni grazie a Grive Tools, software in grado di fornire un’ottima integrazione in qualsiasi ambiente desktop, sincronizzazione dei file e accesso direttamente dal nostro file manager (per maggiori informazioni). Dopo anni di attesa sono state trapelate le prime immagini del client ufficiale di Google Drive per Linux, attesissimo software che include le stesse funzionalità della versione nativa per Mac e Windows.

Come possiamo notare il client ufficiale di Google Drive per Linux include caratteristiche molto simili a Grive Tools, il collegamento nel pannello oltre ad informarci sullo spazio web utilizzato e disponibile ci consente di accedere ai nostri file salvati nel cloud sia da file manager che da browser, dettagli sulla sincronizzazione e accesso alle preferenze.

client ufficiale di Google Drive - integrazione nel file manager

Tengo a precisare che da parte di Google non è arrivata alcuna data o conferma del rilascio del client ufficiale di Drive per Linux.
Speriamo che presto o tardi arrivi, in attesa possiamo comunque continuare ad utilizzare Grive Tools o altri progetti dedicati a Google Drive.

  • Bo a me sembra solo un gdrive tools avanzato, tipo un mokup di una futura release.

  • Alessandro Giannini

    Non mi sembra così superiore a Grive, a occhio…

    • Sim One

      dagli tempo di copiarselo per bene…. insomma

  • Marco Moraschi

    Non so se sia meglio o peggio, google me lo deve fornire e che sia nelle app standard di chrome.
    E’ una questione di principio. (e di serietà)

    • XfceEvangelist

      “Questione di principio” quando si parla di big corporations? Quelle pensano solo ai soldi, altri che serietà… saranno loro che ci porteranno al collasso mondiale.

  • Carlo

    Google sta sfornando prodotti approssimativi che sono una vergogna. Avete mai provato a confrontare la velocità di upload tra google drive e dropbox o meglio un server tipo aruba o simili? Sicuramente è anche un problema legato al contesto italiano, dove le connessioni fanno cacare.

    • lorenzo s.

      Mah, io mi trovo benissimo coi servizi di Google che uso. Poi dipende dalle esigenze che ha ognuno.

  • er zozzone

    “SONO STATE TRAPELATE”??? correggere prego.

  • pavelinux

    Io mi trovo bene con insync

  • LelixSuper

    Meglio allontanarsi il più possibile dalla Google!

    • XfceEvangelist

      Come non quotarti, sei il mio eroe di questo mese. Sul mio telefono sono GApps free.

      • lorenzo s.

        Però hai l’account Google

    • lorenzo s.

      Ben per te. Io trovo i servizi di Google estremamente utili.
      In attesa di analoghi servizi open source. Se ci saranno.

      • LelixSuper

        Io preferisco usare i servizi su un mio server, dove posso controllare l’uso dei dati e sopratutto criptarli in caso di entrate non autorizzate. Purtroppo la Google non rilascia i sorgenti dei loro software utilizzati, per esempio, con Gmail, Keep, Calendar, Drive ettc., e poi si sà che sotto sotto ci sono accordi governativi con gli USA per far trapelare informazioni personali.

        Chi cerca trova, se non trovi crei.

        • TopoRuggente

          Già perchè volendo sarebbe complesso per un ente governativo grabbare tutto quello che entra ed esce dalla tua linea internet !!!

          • LelixSuper

            L’importante è che sia tutto criptato, così quello che grabbano è roba da cestinare xD

      • LelixSuper

        I servizi saranno pure ottimi ed utili, ma richiedono un prezzo troppo alto. Io spulciando ho trovato ottime alternative libere 🙂

        • lorenzo s.

          quali?

          • LelixSuper

            Per il Drive e Cloud si può benissimo sostituire con OwnCloud. Per Calendar c’è Lightning (della Mozilla), per il traduttore c’è il buon vocabolario inglese, per Blogger c’è WordPress, per la ricerca c’è DuckDuckGo. Devo continuare?

No more articles