grive è un client per Google Drive multi-piattaforma che ci consente di operare nel servizio di cloud storage da riga di comando.

gdrive in Ubuntu
Google Drive è un servizio di cloud storage tra i più conosciuti ed utilizzati anche da molti utenti Linux. Con Google Drive avremo a disposizione 15 GB di spazio web gratuito nei quali possiamo salvare i nostri file preferiti, sincronizzarli tra vari pc oppure condividerli. In data odierna manca ancora il client ufficiale di Google Drive per Linux, possiamo comunque utilizzare il servizio di cloud storage sulla nostra distribuzione grazie a diversi progetti dedicati come ad esempio Grive, Grive Tools o Google Drive OcamlFuse. In alternativa possiamo utilizzare gdrive client open source di Google Drive a riga di comando disponibile per Linux, Microsoft Windows, Apple Mac e FreeBSD.

Attraverso Gdrive potremo accedere e operare in Google Drive direttamente dal nostro terminale, con la possibilità di effettuare ricerche mirate all’interno del nostro spazio web, caricare o scaricare singoli file, creare e caricare intere directory, condividere file e cartelle, generare anteprime e url per il download, accedere ad informazioni per ogni singolo file ecc.

Gdrive offre diverse funzionalità peccato che non sia possibile sincronizzare anche le cartelle tra i vari pc, funzionalità che possiamo comunque avere con gli altri client Google Drive per Linux sopra citati.

– Installare Gdrive

Gdrive non richiede alcuna installazione (a meno che non vogliamo compilare il software da sorgenti) dato che rilasciato con file binari per Linux, Windows, Mac e FreeBSD. Possiamo scaricare i binari direttamente dalla home del progetto, per Linux è disponibile la versione per pc x86 (file binari drive-linux-386 e drive-linux-amd64) e ARM (drive-linux-arm e drive-linux-arm64).

Una volta scaricato il file binario di Gdrive basta spostarlo nella home e digitare da terminale:

sudo mv drive-linux-* /usr/bin/drive
sudo chmod +x /usr/bin/drive

a questo punto potremo utilizzare Gdrive, prima però dovremo autenticare l’accesso del software nel nostro account Google, basta digitare:

drive

ci verrà fornito un’url, basta portare il cursore sopra e con il tasto del mouse selezionare l’opzione “Apri Collegamento”. Verrà avviato il nostro browser predefinito con la pagina dedicata all’autorizzazione di gdrive in Google Drive, una volta accettato avremo un codice di verifica da inserire per convalidare il tutto.

Una volta inserito possiamo finalmente utilizzare Gdrive.

Basta digitare

drive -h 

per conoscere tutte le opzioni disponibili come ad esempio

– elenco, dettagli ed ID dei file presenti in Google Drive

drive list

– scaricare un file da Google Drive

drive download --id id_file_scaricare

dove al posto di id_file_scaricare andremo ad inserire il codice ID correlato

–  caricare un file in Google Drive

drive upload --file file_da_caricare

esempio per caricare il file lffl.png basta digitare:

drive upload --file lffl.png

gdrive in Ubuntu

Per rimuovere Gdrive basta digitare:

sudo rm /usr/bin/drive

e confermiamo la rimozione.

Home Gdrive

  • dongongo

    C’è grooveshark tra gli scopes?

  • Max Franco

    da quando è uscito il client per mega, ho trasferito tutto lì… mi fido di più di kim.com che di google 🙂

  • luca020400

    Grazie mille
    Come posso caricare il file in una specifica cartella come : Carbon Rom Y300/G510 4.2.2

  • gianluca

    funziona anche x fxp ?

  • ange98

    Ma non sarebbe meglio spostare il file in /usr/local/bin oppure in un path alternativo anziché metterlo direttamente in /usr/bin ? (cioè perlomeno per differenziare i miei test con i files installati dal package manager)

No more articles