Abbiamo testato Taxi nuovo client FTP per elementary OS con supporto per DAV, AFP, SFTP, ecco come installarlo.

Taxi in elementary OS
In questi anni i developer elementary OS hanno sviluppato molte nuovi progetti a partire dal nuovo desktop environment Pantheon, alle varie applicazioni di default come il file manager, calendario, gestione dei contatti, player audio, video ecc. Per la futura versione 0.3 Freya di elementary OS avremo anche il nuovo Pantheon Photos il nuovo gestore d’immagini fork di Shotwell e il nuovo gestore di podcast denominato Vocal ed inoltre anche un client FPT denominato Taxi.
Taxi è un nuovo progetto open source che punta a fornire in elementary OS un semplice e leggero client FTP dotato di interessanti funzionalità.

Grazie ad una semplice e minimale interfaccia grafica, Taxi ci consente di accedere e operare da remoto nei vari file presenti in server grazie al supporto per protocolli FTP, SFTP, DAV e AFP.
Utilizzare Taxi è semplicissimo basta inserire l’url del server da accedere e premere invio, si aprirà una finestra di dialogo che ci chiederà di inserire i dati d’accesso come user e password oppure accedere al server in forma anonima ecc.

Taxi accesso FTP in elementary OS

Fatto questo ci troveremo una finestra divisa in due parti una con le cartelle del nostro pc e l’altra con i file e directory presenti nel server, non ci resta che trascinare i vari file per spostarli / copiarli oppure possiamo eliminarli, modificarli come un normale file manager.

Ecco alcune immagini del nostro test di Taxi 0.1 nella versione in fase di sviluppo di elementary OS 0.3 Freya.

Taxi supporto

Taxi 0.1 info

– Installare Taxi

Taxi è un client ftp open source ancora in fase di sviluppo, ancora incompleto e con diversi bug da risolvere (nei miei test non funziona il salvataggio dei server come preferiti cliccando sull’icona a stella, manca nella barra degli strumenti l’accesso alle preferenze e info del software ecc). Attualmente è possibile installare Taxi in elementary OS 0.3 Freya compilando il software dal codice sorgente, presto comunque dovrebbero approdare i primi pacchetti deb dedicati.

Se vogliamo installare / compilare la versione in fase di sviluppo di Taxi in elemtary OS 0.3 dovremo per prima cosa installare alcune dipendenze indispensabili per l’installazione del client ftp open source. Basta digitare da terminale:

sudo apt-get install valac-0.26 libsoup2.4-dev libgranite-dev libgtk-3-dev bzr cmake build-essential

a questo punto potremo scaricare il codice sorgente di Taxi e compilarlo nella nostra distribuzione digitando da terminale:

cd
bzr branch lp:taxi
cd taxi/
mkdir build && cd build
cmake .. -DCMAKE_INSTALL_PREFIX=/usr
make

ora possiamo avviare Taxi direttamente dal binario taxi presente nella cartella build, basta un doppio click per avviare il client ftp open.

Possiamo anche installare il software una volta compilato digitando:

cd taxi/build
sudo make install

Taxi è disponibile anche per Arch Linux e derivate attraverso AUR.

Home Taxi

  • MatteoCafi

    Da un po’ di tempo sono interessato a prendere un notebook con schermo 17,3 pollici. Peccato per la RAM, avrei preferito 8 Gb. Quanto costa il modulo aggiuntivo?

    • non tanto dai 20 massimo 30 euro circa

    • CF

      scusa, curiosità, ma che ci devi fare con 8 giga? Anni fa ne avevo 6, poi 2 li ho venduti ed oggi con quattro lancio sistemi con virtual box ed al massimo arrivo al 67% usato con scheda dvb-t operativa.

      • MatteoCafi

        Ma ti immagini come si gioca da Dio a Minecraft con 8 giga?

        • Kevin Gavran

          Ahah il miglior commento di sempre

  • Il problema dei computer HP è il fattore raffreddamento, spero comunque che almeno questo non abbia le stesse problematiche.

    Il prezzo è comunque ottimo.

  • Kryohi

    O.o ottimo prezzo, ma non comprerei mai un portatile con quel processore, già il mio con l’A8 non è un mostro di velocità…

  • filezilla per ora è il mio preferito da anni

    estremamente comodo e potente

    • Postadelmaga

      concordo peccato che abbia uno sviluppo con tempistiche non umane … la request feature per disabilitare il drag&drop e’ stata aperta + di 3 anni ( chiusa in questi giorni, l’utente che l’ha aperta ha cominciato a usare winscp ) …

  • Ocelot

    Ma non è che ora possono mettere a rifare ogni programma per poter mettere l’ingranaggino della fungia in modo che è esteticamente stuzzicante perchè coerente col resto delle app fatte da loro…………………… <_<

    • anche gnome lo sta facendo… e anche ubuntu. Diciamo che hanno tempo da perdere

      • Ocelot

        Davvero? E con cosa? Se parli di file manager ok ci sta. E’ una cosa del sistema operativo. Player musicale? E vabbe, ormai serve, diciamo che ci sta pure. Ma reinventare filezilla no….
        Che poi canonical e gnome hanno un po’ più sviluppatori e quindi ci sta che fanno anche quello ogni tanto. Su eOS sono molti di meno.

        • Gnome sta riscrivendo quasi da zero tutto il suo parco software per essere meno configurabile e più minimalista.
          Ubuntu sta e deve scrivere tutte le applicazioni per Unity 8 che non potrà più contare su quelle di Gnome

          • Ocelot

            Stai parlando di cose completamente differenti.

    • Massimo

      Beh, ti posterei uno screenshot di Filezilla. Finalmente, un client FTP che non sembra un centro comandi spaziale. Tanto di questo si tratta: spostare i file dal PC ad un server e viceversa.

      • Ocelot

        Conosco Filezilla, per questo ne parlo. E non capisco cosa abbia di complicato dato che a me sembra a prova di newbie.

  • ange98

    Sono l’unico che non ha mai usato dei client FTP? 😐

    • se non hai esigenze è normale che non lo usi, io con il nas casalingo lo uso spesso per fare i backup dal portatile all’hard disk di rete tramite wifi (quando devo spostare poca roba)

No more articles