Symantec, la famosa azienda leader nello sviluppo di antivirus, ha indicato che ormai i software antivirus sono diventati inutili, sarà vero?

Symantec
Una delle principali caratteristiche delle principali distribuzioni Linux è quella di garantire una completa sicurezza da parte dell’utente soprattutto quando navighiamo in internet. Attualmente i virus riscontrati per Linux si possono contare sulle dita di una mano, per questo motivo gran parte degli utenti non utilizza alcun antivirus nelle proprie distribuzioni (anche se ne sono disponibili diversi sviluppato ad esempio da Comodo, BitDefender, Nod32 ecc), a quanto però anche per Windows gli antivirus sono destinati a sparire, stando a quanto indicato da Symantec.

In questi giorni stanno facendo molto discutere i commenti di Brian Dye, vice-presidente di Symantec (la nota azienda sviluppatrice di Norton Antivirus) il quale ha indicato che:

gli antivirus sono morti, per Symantec gli antivirus non sono più un prodotto capace di portare guadagno all’azienda

Secondo Symantec gli attuali antivirus riescono a bloccare circa 45% degli attacchi informatici, per questo motivo l’azienda sta cercano nuovi sistemi di protezione in grado di controllare le attività sospette in vari portali web come ad esempio i social network.

Per Symantec quindi l’antivirus è morto, questo però non vuol dire che i sistemi operativi siano sicuri. Attualmente il miglior antivirus al mondo si chiama Linux, non esistono Norton, NOD32 o altro software antivirus in grado di garantire una completa sicurezza come può fare una distribuzione Linux.
Secondo voi davvero gli antivirus sono morti?

  • Verissimo…aggiungo già da 10 anni sono inutili…mi espongo in maniera pazzesca: non sono mai serviti a nulla…

    • Franco

      Neanche a me su nessun OS, mai servito a niente un antivirus. Al limite servono solo i firewall ben tarati, punto. Per il resto, basta e avanza l’esperienza. Se a qualcuno serve ancora, serve per proteggere il pc dalle loro stesse mani.

  • Francesco Manghi

    sì credo abbiano ragione.
    Diciamo che i problemi di questo tipo devono essere risolti alla radice = fixando bug.
    Non credo che saper fermare un landro quando ti è entrato in casa sia meglio che impedirgli di entrare.
    Windows, dal canto suo, dovrebbe mettere su un software center: software fatto a merda o software maligno per il 95% delle volte entra nei pc perchè la gente scarica programmi a caso.

  • Brau

    Beh, può essere anche che la gente non prenda più Symantec perché già Avast e Avira fanno il loro lavoro meglio e gratis, e vuole convincere la gente ad abbandonare definitivamente gli antivirus, così che, una volta epurati i pc (e fallite Avira, Avast & C.), li bombardano di malware e virus (creati da loro, non facciamo i finti tonti), e verranno tipo i nuovi messia a venderci di nuovo il loro “prodotto”… Troppo complottista? 😉

    • Marco Moraschi

  • Tuxino

    Per chi usa il PC in ambito professionale l’antivirus serve eccome. Linux non soffre di virosi come molti vorrebbero far credere.
    Uno esemprio stupido è una fotocopisteria : Quanta gente arriva con penne USB per stampare questo o quello?

    Oppure un professore che deve dare le slide dopo una lezione con 500 studenti con l’USB alla mano?

    Oppure un’azienda di assistenza per software bancario ……

    Altro che inutile!

    • Franco

      Basta disabilitare l’avvio automatico da dischi rimovibili esterni e non ti becchi nessun virus autoinstallante.

      • Tuxino

        Fosse solo l’autorun il problema allora davvero che non esisterebbero virus

        • Franco

          Per ogni problema (apparente) c’è il rimedio. Parlavi di usb, ecco il primo rimedio

          • EnricoD

            si, vai a dirlo ad un utente poco esperto, è come parlargli in arabo …

          • Tuxino

            Ma anche se lo fosse , con tutti gli accorgimenti non oserei in ogni caso andare in rete senza un antivirus decente.
            Un conto è un sistema che non prende mai virus , un’altro è un sistema che potrebbe sempre prendere un virus . Con carte , conti bancari e altri dati sensibili rosicherei in ogni caso…… e gia rosico con un antivirus , raggionando per assurdo perchè windows non lo uso.

          • EnricoD

            appunto dicevo, su questo sono d’accordo con Te, l’antivirus, uno buono, non quelle ca….e commerciali come il norton etc etc, serve su windows

          • Franco

            Per queste truffe chi fa virus penso che abbia rinunciato da anni. Il phishing porta più risultati e tocca ogni os.

          • Franco

            Lo so, infatti in un altro commento in fondo ho scritto che gli antivirus servono all’unico scopo di proteggere il sistema dall’incoscienza, dall’inconsapevolezza, dall’inesperienza dell’utente e da nient’altro. Inoltre non dimentichiamoci che esiste il UAC (anche se conosco utenti capaci di dare l’accesso diretto ai virus nonostante la finestra di avvertimento di Windows). Ma ripeto è solo una questione di sapere cosa si ha tra le mani… se non lo sai… fatti installare GNU/Linux e stai in pace…

          • EnricoD

            si… vabbè
            tu stai parlando come se tutta la gente fosse veramente cosi informata su linux, quando sappiamo tutti che non è cosi … alcuni nemmeno se lo immaginano … figurati se uno che già non sa usare il pc in maniera corretta si mette a farsi installare linux per evitare i virus o quello che è … xd ..dai
            il vero problema è la cultura della gente, l’informazione, sapere usare il pc,conescere un minimo come è fatto, saper usare internet e tutti gli strumenti che uno ha a disposizione … ad una persona gli impari a fare due click ed ecco fatto … oggi funziona cosi …

          • Gustavo

            devi avere un virus nel Pc .. è già la seconda volta che ti sostituisce “insegni” con “impari”.. prova ad installare il norton..

          • dataghoul

            sarebbe meglio il Devoto Oli…

          • cippalippa

            l’utente (utonto) stupido non e’ nient’ altro che la fotografia del consumatore ”medio” e dell’uomo medio. Le persone pensati sono dei cattivi consumatori perche’ invece di acquistare ogni stupidaggine, incomincerebbero (di nuovo) a persare e a realizzarle da se’. una persona intelligente spreca di meno e fa scelte meno stupide-avventate e di conseguenza fa girare di meno l’economia 🙂 a vantaggio dei farabutti che ci governano-governato (turbo-capitalismo)

    • ale

      Basta montare l’ usb senza permessi di esecuzione… a parte che solo su windows prendi virus da chiavette

      • Tuxino

        Si lo so ma quanti conoscono il trucco? stiamo parlando di combattere una epidemia e lo stato non distribuisce i vaccini. I miasmi che si creano con le pennette USB li conosco fin troppo bene. Poi come ho detto non esiste solo l’autorun ma ci sono altri metodi per estorcere dati sensibili e le vie sono molte non solo usb.

        • ale

          I malware di oggi (che non sono più virus ormai) colpiscono solo se:
          1) si sta usando un os vecchio, non aggiornato e debole (windows xp…)
          2) si scaricano file a caso dalla rete e senza sapere di cosa si tratta li si esegue

          In entrambi i casi si tratta di stupidità, io in 5 anni non ho mai preso un virus nemmeno su windows 7

          • marco

            Anche io e i miei amici con XP non prendiamo virus da anni e senza aggiornamenti quindi non e detto,basta con questa mania di cambiare OS ogni 6 mesi,ormai va di moda anche da Apple,hanno rovinato il loro miglior OS di sempre(snow leopardo)
            P.s.usiamo windows per lavoro e giochigiochi,i personal compuer e notebook ovviamente linux

          • ale

            Ma infatti anche secondo me è stupido reinstallare ogni 6 mesi, infatti uso una distribuzione rolling, arch, che è sempre aggiornata senza necessità di reinstallare

        • FG

          Dai computer della scuola della mia mamma sono venuti a casa mia con le chiavette ben quattro virus una volta. Silurati con un antivirus. Una delle poche volte in cui è stato utile.

  • EnricoD

    Certo che servono. È Il loro a non servire perché evidentemente fa schifo. Ad es., Io uso Vipre antivirus, è leggerissimo, ha impatto zero sulla memoria ram e si aggiorna ogni due/tre giorni e non ho problemi da anni su win (insieme a malwarebytes), ovviamente bisogna saper usare il sistema operativo perché la maggior parte delle volte sono gli utenti stessi ad infettare i propri pc scaricando giochini e programmini crakkati e visualizzando spam e caxxate varie… con un buon antivirus e un po di attenzione insomma
    bisognerebbe imparare alla gente ad usarlo bene internet ed il pc, un minimo

    • grammarnazi

      Bisognerebbe imparare alla ggente anche l’itagliano

      • dataghoul

        soprattutto quando uno vuole ergersi a maestro di vita per gli altri

    • dani

      Hai quella licenza ad vita di vipre?

      • EnricoD

        Certo … PC lifetime

        • luca

          lo presso anni fa a milano nella fiera del informatica,ma lo regalato ad un amico visto che uso solo linux a casa e lavoro
          p.s.comunque mb per prottegere e pulire gli sypware e il massimo

  • ale

    Be hanno ragione, ormai i virus li prendi solo a causa dell’ utente stupido, e contro la stupidità un antivirus non può farci nulla…
    Non esistono nemmeno più i virus nel senso stretto del termine secondo me (intesi come pezzi di codice che vanno ad infettare programmi utili per diffondersi), ora abbiamo trojan, spyware, ecc, sarebbe meglio dire malware, senza considerare il malware sulla rete contro cui non possiamo fare nulla, es quelle pagine di fake login od altro

    • Tuxino

      Quello è social engeneering e non c’è cura , sono attacchi attivi

  • Franco

    * Spariti gli antivirus, si estingueranno entro breve anche i virus.
    * Ogni browser dal canto invece di far apparire lo stupidissimo messaggio “Imposta come browser predefinito”, dovrebbe mettere in chiaro e tondo in guide ben visibili (soprattutto durante il primo uso) quali sono tutte le cose da sapere per evitare le truffe online! con tanto di guide interattive contestuali. Questo si che sarebbe utile.

    • queste cose dovrebbero impararle alla scuola, gia alle medie (visto che è il periodo dove si fanno le prime ricerche in internet) dovrebbero esserci insegnanti competenti che insegnino le basi per usare un PC e navigare in internet.

      è impensabile che nel 2014 ci sia ancora gente che non sa usare in modo basilare un pc e internet

      • Franco

        Il mio discorso è più generico e non tocco solo la scuola dove gli insegnanti sono i primi disinformati che si lasciano virare con semplici usb dai propri alunni. Siamo nel 2014 e c’è ancora stra-stra-stra-tantissima gente che se vede una finestra di warning disegnata ad arte nel browser, crede che sia del sistema e va in panico! ed è capace di seguire tutti i passi indicati fino all’ultimo. Non sanno distinguere tra dentro e fuori il browser!

        • perchè a noi viene spontaneo capire e riconoscere una vera finestra del sistema operativo o una falsa finestra disegnata dentro al browser però chi non ha dimestichezza può non saperlo distinguere in quanto nessuno glielo ha mai insegnato.

          per questo nelle scuole dovrebbero gia insegnare le basi per saper usare un PC e saper navigare in internet.

          ti parlo per esperienza personale perchè conosco una persona, non proprio giovanissima che da poco ha comprato uno smartphone android, e ogni tanto mi dice proccupato che ha preso un virus e mi dice che quando apre una determinata applicazione gli appare il messaggio che nel suo telefono c’è uno (o più) virus, come me lo aveva spiegato avevo gia capito che era un banner pubblicitario anche perchè non ha antivirus installati, poi me lo ha fatto vedere e a quel punto ho avuto la conferma che era un semplice banner pubblicitario ma che in realtà non ha preso alcun virus.

          detto questo poco tempo più tardi torna da me per lo stesso problema, e come la volta precedente era sempre la pubblicità.

          vedi chi non è stato abituato a riconoscere falsi avvisi, non lo sa fare e quindi poi si cade nel tranello.

          però tanto in italia dubito che insegneranno mai alle scuole medie a saper usare un pc e navigare in internet visto che i professori sono i primi a non saperlo fare.

          queste cose le impara solo chi è appassionato di informatica oppure se alle superiori prende un indirizzo informatico oppure se in casa c’è qualche informatico che faccia capire le cose basilari

  • Andrea

    Aziende antivirus = Case farmaceutiche, non aggiungo altro….

    • cippalippa

      che triste verita’ 🙁

  • Roberto

    “Attualmente il miglior antivirus al mondo si chiama Linux” (ech allha!). cio’ che dici dopo e’ vero non esistono programmi che rendono sicuri se continuiamo a sbattere le mani come oranghi lebbrosi sulla tastiera…

    • piero simo

      linux è il virus di windos e di secure boot secondo alcuni

  • Ferik

    sopratutto norton è mai servito a nulla …………… che stanno dicendo?

  • biosniper

    nessun virus è più invasivo dell’ignoranza …, finchè questo virus prolifererà nella testa delle persone tutti continueranno ad usare sistemi operativi poco sicuri perchè il virus che hanno in testa non gli permette di conoscere altro. Il soggetto malato manifesta sintomi comuni: si muove come uno zombi, ha delle petecchie lungo il corpo a forma di finestra e se gli dici: che pc hai, ti risponde con una voce cavernosa: WINDOWSSSSSSS, se gli chiedi : conosci altro ti risponde sempre :WINDOWSSSSSS, gli esperti consigliano di usare il tuxfucile per sparali in testa e abbatterli prima che l’epidemia diffonda….

  • ge+

    quindi ora le anziende antivirus continueranno a produrre solamente i virus 😉

  • gnumark

    Un’antivirus serio, per essere credibile e
    funzionale, dovrebbe cancellare anche il virus installato di default
    nella maggior parte dei PC. Il virus spia per eccellenza. Windows.

    • N-Di

      questo antivirus sichiama D.B.A.N.
      Darik’s Boot And Nuke

      • Elia Notarangelo

        Grande!

    • cippalippa

      se un vero antivirus facesse il suo porco dovere oltre ai tanti virus e minacce esistenti dovrebbe cancellerare anche se’ stesso! hihihi

  • Finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di dirlo! Ahahahaha.

  • cio che penso anche io da quando c’è windows vista.

    ormai i virus non sono più diffusi come ai tempi di windows xp, ormai anche windows stesso è abbastanza sicuro sotto questo punto di vista quindi basta un buon browser e un addon per bloccare la pubblicità per evitare di prendere virus, oppure se non si usano estensioni per il blocco della pubblicità, basta non cliccare sui banner pubblicitari del tipo sei il 1’000’000 visitatore, hai vinto, ecc…

  • Si scopre l’acqua calda in ritardo, essendo un software che funziona sulla base di liste di possibili minacce, un antivirus è tanto più sicuro quanto la sua lista sia aggiornata in tempo reale. La cosa è assolutamente improbabile adesso che in passato considerando che l’antivirus è di fondo un prodotto commerciale di tendenza in alcuni casi come Symantec ha insegnato.

  • cippalippa

    l’assurdita’ di molta gente che installa sia il firewall e l’antivirus e’ la convinzione che la propria macchina e’ blindata e al sicuro.. ahahahahha

    • hyuo

      Su windows un firewall è molto più utile di quel che pensi.

      • cippalippa

        il problema del firewall e dell’antivirus e’ che danno l’illusione di essere immuni a tutto, cosa che non e’ vera e spingono l’utente a rilassarsi e a sottovalutare i rischi sempre presenti.

  • marco

    Parole sante…

  • Cesare Assisi

    Linux è il miglior kernel che ci sia perché anche se prendi un virus (cosa molto rara) il virus non può agire per via della sua struttura.

    • abral

      Falso.

      • Cesare Assisi

        Perché?

        • ArchTux

          che significa non può agire? ricorda che i virus possono girare anche in userspace, certo fanno meno danni, ma potrebbero comunque rubare informazioni personali e rendere il pc parte di una botnet…

          • abral

            E poi esistono anche virus che riescono a “scalare” i privilegi e eseguire quello che vogliono come root!

          • ArchTux

            certo sfruttando qualche bug…

        • abral

          Perché i virus possono essere scritti per un qualsiasi sistema operativo, la sicurezza assoluta non esiste.

    • Kraig

      Attento che non esiste solo il kernel Linux, tieni conto dei BSD.

      • Franco Fait

        BSD è Unix e linux ne è diretto derivato fin dalla nascita. Non cambia nulla. Il nemico numero uno comune a tutti i principali SO , è il SO stesso che ad oggi si è appeantito enormemente . Impossbile scrivere milioni di righe di codice senza che sfuggano migliaia di possibili errori , apparentemente innocqui , ma che poi in realtà lasciano migliaia di porte aperte , dalle quali un buon krackers , entra fa tutti i suoi comodi senza farsi minimamente notare , poi se ne esce , cancellando anche ogni traccia del suo passaggio.

    • Steve

      …e vai… nel regno dei luoghi comuni………… e delle utopie………….

      • Franco Fait

        Se prendi un virus effettivamente inteso come tale , è vero , altrimenti , no , la struttura di Linux, unix e derivati , rende il SO esente solo ed unicamente da effetti virali , per tutto il resto non esiste SO inattacabile e sicuro , men che meno poi al 100%. L’ infezine di natura virale è oggi alla resa dei conti il male minore in assoluto fra i tanti malware che affliggono la rete.

  • Alexander83

    Finalmente qualcuno che lo ammette!

  • sim

    In realtà anche windows è sicuro, basta non usarlo come superuser, come invece fa il 99% degli utenti

    • ge+

      basta non usarlo e basta 😉

      accedere come utente limitato non ti rende immune dai virus (che non sono tutti programmi auto-installanti), sarebbe troppo facile

      • sim

        Comunque ti evita di fare danni irreversibili ai files di sistema, poi c’è sempre l’antivirus per proteggere la Home

  • Matteo

    La Symantec dovrebbe in primis restituirci Partition Magic che ci ha portato via(storicamente il più potente disc manager mai esistito). Non farlo affogare tra le Norton Utilities come un normale tool di seconda mano. Roba da malati virali!

  • crossedhead

    Per me gli antivirus sono inutili da 10 anni a questa parte, e ne ho avuto conferma sull’unico pc di casa con winzoz 7 (console di gioco) prima scansione completa fatta per pura curiosità dopo 3 anni d’uso senza averci mai installato alcun antivirus… risultato? pulito, limpido, come nuovo! rimosso l’antivirus subito dopo :DD

    • sirlodewig

      A me invece solo in questo anno quattro conoscenti mi hanno portato pc infetti , Windows Vista e Windows 7. Uno era con su un virus che criptava i files e non c’è stato nulla da fare. Rimosso il virus ma oramai i files erano criptati.. disco da formattare…. ed aveva su Avira Free che è un ottimo AV ma non lo ha beccato in tempo . Molti arrivano via mail come finti pdf o finte immagini , e se arrivano un attimo prima che AV si sia aggiornato sei fatto .. ( l eversioni free di solito no fanno lo scanning delle mails ) comunque hai voglia che serve eccome se serve un Antivirus sui sistemi Windows…. un altra ditta mi ha chimata disperata … rete invasa da un virus ed avevano Mcafee Total Protection sui servers e sui client.. però per uno che è passato ne aveva fermate migliaia prima.

  • Gigi8

    Allora, mi pare che qui si apra un discorso un po’ più ampio del serve/non serve.

    Da sempre ho detto a chiunque abbia voglia di ascoltare che il primo antivirus di un qualsiasi PC è l’utente. Se non si scarica come dei cretini da qualsiasi sito caschi a tiro o se non si mette in coda qualsiasi torrent colpisca l’occhio, allora non c’è la necessità di un antivirus.

    Se, invece, si è un deficiente che scarica qualsiasi cosa da qualsiasi fonte, allora serve un antivirus con i controcosi… però il mio parere è che se sei un utente del genere allora meriti di trovarti il computer ridotto a una merda ogni due mesi.

    Personalmente, uso Windows7 e non ho mai sentito la necessità di un antivirus oltre il Security Essentials che trovi di default. Anche quello, per la verità, lo tengo più per scaramanzia che per necessità: è dal 2009 che non ho preso l’ombra di un virus o, meglio, è dal 2009 che mi dico che al portatile farebbe bene un formattone ma non sento mai lo stimolo a farlo.

    • ArchTux

      come fai a sapere che non hai mai preso un virus? non è tanto semplice avere la certezza che un sistema (specialmente windows) sia pulito al 100% (a parte formattare)

      • Gigi8

        Semplice: tutto funziona, tutto funziona bene, il computer non ha comportamenti strani e, ultima cosa anche se fa un po’ ridere, l’antivirus della microsoft, quando ho fatto uno scan completo il mese scorso non ha rilevato niente.

        • ArchTux

          Beh considera che ci sono worm che non danno sintomi strani, nemmeno te ne accorgi di averli sul pc… una buona cosa sarebbe fare una scansione con un recovery cd…

          • Gigi8

            Sì, quello che dici è vero, però è un po’ lo stesso ragionamento di costruirsi un bunker antiatomico in giardino per paura che una cometa ti caschi in testa.

            Se non si aprono (come dei deficenti che conosco) tutti gli allegati delle email (banalmente farlocche) che ti arrivano e se non giri per ogni genere di sito ‘fuffa’ sei abbastanza tranquillo.

            Poi non lavorare come amministatore del PC che si usa aiuta sempre.

          • ArchTux

            Non dico un bunker, ma una scansione ogni tanto con un AV serio si…

        • Sirlodewig

          Occhio che una delle regole dei virus writer professionali in gamba è infettare un sistema e fare in modo che l’utente non se ne accorga MAI , che non sospetti NULLA. L’ infezione sta li dormiente finche non riceve un codice per fare fare al tuo pc ed ad altre migliaia quello che loro vogliono. Oppure per tracciare le tue password , care di credito etc senza che tu te ne accorga se no le bloccheresti subito…

        • dinolib

          Sai quante volte mi è capitato di metter mani a PC per altre cose e scoprire processi in background “illeciti”? Negli ultimi anni poi molti virus si installano come servizi (non ricordo se servizi o processi, ma c’è modo per rendersi invisibile al system monitor. sperimentato) o si nascondo nel blobbone di COM (non ricordo il nome della dll. La cosa che mi faceva imbestialire è che puoi creare un oggetto COM, registrarlo e farlo girare insieme agli altri senza che l’utente se ne possa accorgere).
          Di virus bastardi me ne è capitato di trovare (tipo almeno 3 scansioni di fila da chiavetta linux – ci sono apposite ISO – xè antivirus normali non andavano bene). E spesso l’utente manco se ne accorge.
          Poi ci sono quelli che ti cambiano le impostazioni di IE. Ma qui te la sei cercata… 🙂

        • cippalippa

          le attività anomale non le individui semplicemente dal fatto che il pc viaggia “liscio” senza generare errori strani, intoppi di sistema o con schermate corrotte, sparizione o rigenerazione/riconfigurazione del desktop e icone, cartelle (tipica situazione). Se le infezioni sono fatte con programmi spia professionali (NSA) o militari i prodotti commerciali di protezione non notano nulla (rimangono silenti), solo il firewall può monitorare eventuali anomalie del dispositivo in uso, con il filtraggio dei dati dà e verso la macchina in uso, ma va configurato in modo estremamente restrittivo e cmq. non inibisce le infezioni se già presenti nel sistema, impedisce solo la divulgazione e l’interoperabilità delle attività del software spia o malware generico che sia

      • cippalippa

        se una infezione riesce a modificafe il firmware di q.che periferica o della scheda madre puoi formattare quanto vuoi… non serve a una ceppa

  • Simone

    Ah ok. O non sanno più che virus inventare o non sanno far fronte a quelli inventati da altri. Ma tutti sanno che quello che io dico è solo frase fatta, non c’è niente di vero in quello che ho detto e quindi non lo dico.

  • aleMAC/LINUX

    Boh,argomento da prendere con le pinze: io ho fatto 7 anni di Windows XP e avevo preso qualche virus, ma niente di estremo e distruttivo…non usavo nessun antivirus in tempo reale,per non perdere velocità e reattività nel sistema:scansionavo con Malwarebytes una volta al mese.
    Per un uso casalingo secondo me non dobbiamo farci problemi…forse chi lavora dovrebbe informarsi per lamiglior protezione

    • Ti sembrerà strano ma l’utente privato è quello che si becca più virus in assoluto dal momento che non tutti gli utenti usano Windows in maniera responsabile.

  • Manhattan Lo Gnecco

    assolutamente si gli antivirus sono morti. l’unico “antivirus utile e funzionale” è l’attenzione che l’utente ha nel navigare. uso windows defender e do una scansione con malwarebytes una volta al mese e nn trovo mai niente. windows 8.1 gira benissimo senza problemi

    • Darin

      …si poi c’è anche il UAC (User Account Control) e lo SmartScreen che fanno egregiamente il loro dovere (per chi ne ha bisogno).

    • cippalippa

      non e’ che se non trovano nulla l’antivirus e l’antimalware non ci sia nulla! esistono i rootkit e altre infezioni nella struttura del file system o nelle fasi di boot e inizializzazione che non sono facilmente rilevabili dai comuni programmi di protezione attiva.

      • ArchTux

        o semplicemente un virus nuovo e poco diffuso, che nessun antivirus rileva…

      • Manhattan Lo Gnecco

        si ma in che siti vai per prenderti rootkit e “infezione nella struttura del fs”? scarico solo software open source per quelle due cose che devo fare su windows per il resto sto usando fedora. viaggio pulito uomo

    • Hai ragione ,per in effetti il peggio virus è proprio la potenziale stupidità di colui che siede difronte al pc e che non sa minimamente cosa combina !

    • Kraig

      Defender non fa nulla, anni fa prima che io passassi a GNU/Linux (ero in Winzozz Vista), è stato scoperto che era solo un grosso spyware (le firme che scarica è una maschera per non far capire la vera funzione) della M$, quindi puoi disinstallarlo (in modo totale se ci riesci, ma ne dubito visto l’integrazione) tranquillamente. Buona fortuna!

      • Marco

        Defender si può disattivare e in ogni caso non è un antivirus (è solo la prima linea di difesa). Per Vista/7 era stato creato comunque Microsoft Security Essentials come antivirus gratuito, che andava a sostituire Defender. Da win8 in poi è stato invece abbandonato perché non serve più.

        • Kraig

          A dire la verità già non serviva prima ancora che inventassero Microsoft Security Essentials, comunque so che non è un anti-virus ma un anti-spyware/adware (almeno la M$ diceva) e so che si può disattivare, ma se non lo usi perchè occupare spazio nel hard disk.

      • Manhattan Lo Gnecco

        scommetto che il mio pc ha meno spyware del tuo

        • Kraig

          Con me non attacca sai! 😉
          Ti rendi ridicolo facendo così.

      • TopoRuggente

        Ho contattato amici specialisti di sicurezza e tutti utenti linux o BSD (nessuno al soldo di MS), mi hanno confermato che per quanto un pessimo anti-spyware, nessuno ha mai scoperto attività illegali di windows defender.

        • Kraig

          Strano! Mettiamo il caso che tu abbia ragione, in ogni caso ci sono validissime alternative, invece di preferire quella ciofeca solo perchè si integra meglio nel sistema.

          • Uni X

            Su questo ci piove poco. Defender è stato fatto SOLO per garantire una minima difesa per ovvi motivi. Per chi non sa difendersi proprio… chi non sa manco questo allora ne ha bisogno appunto.

        • Uni X

          Credimi, non c’era bisogno di contattare dei super-tecnici per fare la scoperta del secolo. Lo sanno anche i bambini delle elementari, compresi i figli degli impiegati della Microsoft che è un anti-spyware minimalista. Ma c’era pure da chiederselo?! state scherzando? La MS lo ha voluto e fatto così con queste limitazioni, perché ha ben altri interessi. Ma visti i tempi che cambiano qualcosa ci dovevano pur mettere per aiutare a tappare i buchi per chi è alle prime armi. Kraig è un gran simpaticone, ma a volte non si capisce quando parla sul serio.

    • Windows Defender? E’ proprio uno dei più inutili antivirus, ormai lo sanno tutti.

      Anche gli altri lo hanno attestato.

  • mikronimo

    In effetti l’unica volta che realmente mi sono trovato davanti un virus era Ping Pong e si tratta degli anni 80 sotto DOS 3.1; ho sempre installato antivirus/malware gratuiti (Advanced system care sotto win, nulla sotto linux), senza mai rilevare altro che i soliti problemi di deframmentazione e ottimizzazione…

  • abral

    Beh, Linux è sicuramente migliore di Windows in quanto a sicurezza, ma la “completa sicurezza” non esiste.

  • ArchTux

    Su windows l’antivirus ritengo sia comunque utile, specialmente se l’utente è poco esperto. Chiaramente se bisogna proteggersi da attacchi mirati come nel caso delle aziende il discorso cambia…
    Su linux gli antivirus disponibili sono per lo più degli scanner on demand, la protezione in tempo reale è abbastanza rognosa da far andare, poi ovviamente di virus ce ne sono molti meno quindi pochi usano l’antivirus…

  • E se fosse proprio il Norton ad essere morto ?

    • E’ quello che dico pure io.

      Norton non serve a un accidente, dovevano almeno ammetterlo visto che il loro antiivrus si faceva passare sotto al naso un casino di virus e non rilevava una mazza.

      Avira free invece li beccava tutti surclassando la suite di Symantec, quindi è chiaro che l’azienda dovrebbe chiudere i battenti, secondo me.

  • luca

    Che Norton oltre ad essere pesante e costoso sia anche inutile nessuno lo mette in dubbio ma a mio parere su windows é indispensabile.
    Solo il disordine sparso della gerarchia delle cartelle sia utente che di sistema rendono veramente impossibile intervenire manualmente in caso di infezione, per non parlare dei backup, in caso di infezione fai il backup pure dei virus.
    Su linux oltre ad avere una gerarchia di permessi ben definita e repository da cui scaricare tranquillamente software le cartelle sono ben definite, se devi fare il backup di sistema é sufficiente backuppare la home per salvare anche le configurazioni dei programmi oltre ai file ed alla posta elettronica.
    A mio parere un sistema disordinato come windows avrà sempre problemi di sicurezza sia a livello utente che a livello aziendale.

    • Steve

      …ma che stai dicendo…?!… ma che cosa stai dicendo…??… gli unici che possono avere difficoltà con le directory di Windows (come di ogni sistema..) sono solo quelli che non lo conoscono (…) visto che sono chiarissime… del resto è la stessa impressione che hanno gli utenti che si avvicinano a Linux per le prime volte, le NUMEROSISSIME DIRECTORY presenti nella “root”, sono un delirio, altre che Windows…. Inoltre nella cartella Utenti di Windows, trovi le cartelle dei singoli utenti, esattamente corrispondenti alla “home”, con le impostazioni e le configurazioni che citi… cerchiamo di non scadere nelle semplicistiche stantie critiche “contro Windows a tutti i costi”…. gli utenti di Linux troverebbero giovamento ad essere più obiettivi….

      • luca

        Dopo questo sermone puoi postare un tree completo di windows compreso di cartelle nascoste, in maniera da capire il tuo concetto di “ordine”

        • Steve

          …vale lo stesso discorso per Linux…. COLMO di cartelle nascoste…. OVUNQUE… home compresa…!!! dai, siamo seri ed obiettivi… le cartelle si sistema di Windows sono semplicissime, e trovare file relativi a programmi o impostazioni, compresi file temporanei per la rimozione, è SEMPLICISSIMO, molto più che in Linux, ammesso che sia una questione di rilievo…. questa delle directory è una osservazione veramente gratuita, che lascia il tempo che trova, come tante inutili questioni SEMPRE e a prescindere contro Windows…. pregi e difetti sono ovunque, il resto è “superstizione”…….

          • Killduke

            Guarda che non è una gara eh?
            Luca si riferiva alla gerarchia dei permessi, che su Windows è gestita in modo a dir poco “penoso”. Hanno introdotto l’amministratore in Windows 7…peccato che non sanno neanche “copiare”. Infatti hanno reinterpretato il concetto di Admin in modo tutto winzozziano rendendolo inutile e a sicurezza “zero”. La ragione per cui su linux esiste un “superuser” e ogni volta che si esegue un applicazione di configurazione o installazione si deve inserire la password è ben definita e può essere configurata decidendo i permessi del singolo file. In windows è impossibile perché tutto quello che si riceve è un avviso…inoltre da che mondo e mondo la gestione del filesystem in linux è il non plus ultra, proprio perché nei sistemi unix il filesystem E’ il sistema operativo stesso. Questo è storia, non è un opinione. Per le gare a chi ce l’ha più lungo ci sono gli stadi…grazie.

  • psykedady

    il migliore antivirus? non avere internet! riuscita garantita al 99% 😀
    ahah no a parte tutto credo che qualche sistema di sicurezza serva anche su linux, aiuterebbe assai se tutte le distribuzioni avessero uno store dedicato oppure sistemi come AUR innanzitutto! CON PROGRAMMI CONTROLLATI E POSSIBILMENTE OPEN XD

  • Ha detto una cosa che nell’ambiente si sa da parecchio tempo.

  • wb

    Gli antivirus hanno smesso di essere utili da quando è andato in pensione il p4

No more articles