Google ha rilasciato la nuova versione 35.0.1916.116 di Chrome OS, aggiornamento che introduce Ok Google, migliora la gestione delle applicazioni e molto altro ancora.

Google Chrome OS 35 - Ok Google
Google Chrome OS è un sistema operativo proprietario basato su Kernel Linux, sviluppato attraverso la versione open source denominata Chromium OS (come accade per il browser per pc desktop). Dopo un’avvio un po burrascoso, Chrome OS comincia finalmente ad essere sempre più completo grazie anche al nuovo Window Manager Aura e tante nuove applicazioni che possiamo utilizzare anche offline.
In concomitanza con il rilascio di Chrome 35 per pc desktop, Google ha rilasciato la versione 35.0.1916.116 di Chrome OS importante aggiornamento che, oltre a diverse correzioni di bug, include importanti novità.

Google Chrome OS migliora la gestione delle applicazioni attraverso il Launcher di Sistema, la nuova versione 35 ci consente di poter creare cartelle nelle quali raggruppare le applicazioni ad esempio per tipo o per preferenze ecc.
L’idea degli sviluppatori Google è quella di migliorare la gestione delle applicazioni da parte degli utenti che hanno installato molte applicazioni, Chrome OS 35 migliora anche i controlli delle finestre, reintroducendo il pulsante riduci ad icona e i pulsanti per lo “Swap” laterale che vengono visualizzati tenendo premuto il tasto Ingrandisci. Google Chrome OS include la nuova modalità Ok Google (per maggiori informazioni) attiva sulla nuova scheda e sul portale google.com (in data odierna non è disponibile per Google.it).

Google Chrome OS 35 -  nuova modalità Snap

Per maggiori informazioni sul nuovo Google Chrome 35.0.1916.116 basta consultare il changelog disponibile in questa pagina.

Gli utenti che dispongono di un pc Chromebook riceveranno automaticamente il nuovo aggiornamento, possiamo testare / utilizzare anche noi Chrome OS 35 utilizzandolo su pendrive in modalità persistente o in Virtualbox scaricando le immagini daily build di Chromium OS, per maggiori informazioni consiglio di consultare il nostro articolo dedicato.

No more articles