Torvalds questa volta solleva il pollice nei confronti di Nvidia

La collaborazione tra Nvidia e gli sviluppatori dei driver open source Nouveau sta portando i primi frutti includendo nuove migliorie e il supporto per Tegra, e Linus Torvalds  ringrazia….

E’ passato appenda un anno e mezzo dal famoso e tanto discusso ditone medio nei confronti dei developer Nvidia da parte di  Linus Torvalds il quale criticava fortemente l’azienda per lo scarso supporto per Linux,
Da allora, grazie anche all’arrivo di Valve, lo sviluppo per Linux da parte di Nvidia è AMD è cambiato notevolmente portando diverse ottimizzazioni e migliorie in grado di offrire performance grafiche ormai pari a Microsoft Windows. A congratularsi per l’ottimo lavoro svolto da Nvidia negli ultimi mesi è niente meno  Linus Torvalds che con un post su Google Plus ha indicato di voler alzare il pollice questa volta nei confronti dell’azienda di Santa Clara.

La collaborazione tra Nvidia e i developer dei driver open source Nouveau sta portando i primi frutti, per il Kernel 3.14 stanno per arrivare diverse patch che andranno a migliorare le performance grafiche e anche la gestione energetica e clock delle più diffuse schede grafiche Nvidia oltre ad includere il supporto iniziale per GK20A.

Logicamente c’è ancora un bel divario tra i driver proprietari e open source ma la strada intrapresa da Nvidia e Nouveau porterà nei prossimi mesi tante ottimizzazioni che faranno sicuramente felici i tanti utenti che usano Linux in sistemi con schede grafiche Nvidia. Di questo passo i driver proprietari Nvidia saranno indicati solo per gli utenti che amano giocare, per il “normale” utilizzo i driver open source Nouveau potranno tranquillamente sostituire i proprietari.

Complimenti quindi a Nvidia e a tutti gli sviluppatori del progetto Nouveau.

28 Commenti

  1. Da purista GNU/Linux dico che sono d’accordo con questa idea. Tanto non mi tocca la questione, ho KDE 4.8 e mi sta benissimo. Unity non mi è mai piaciuto, riduce troppo le possibilità dell’utente. Però credo che per chi usa spesso Amazon sarà un aiuto incredibile e veloce. E poi che si vuole di più? Ti danno un sistema operativo gratuito, ti danno uno spazio cloud di 5GB (espandibili gratuitamente). Credo che prima o poi qualche spicciolo debba entrare nelle casse di Canonical.

    • Sono perfettamente d’accordo con te. Penso che la prossima volta che dovrò comprare qualcosa, prima di aprire Google Shopping aprirò la Dash… 😉

  2. magari un po’ più piccolo.. ma su un 10″ quelle due righe di “suggestion”..mi darebbero fastidio. poi va beh, io uso gnome 3 su mint-debian, non mi tange..

  3. macchè integrazione!! Questa è pubblicità, chiamiamola con il nome che ha per favore. Giusto o no, quello che è sicuro è che starò alla larga da ubuntu…

    • Perche’ ti fa schifo che un azienda possa fare utili vero?? Peggio dei comunisti… e come si mantiene Canonical? Se quel signore che si chiama Shuttleworth non fosse multimilionario vorrei come fareste a fare gli alternativi…

  4. Sono anche su Quantal da un po’, e non posso non dire che questa cosa non mi è piaciuta, l’ho tolta all’istante. Troppo invasiva.
    In più contiamo che Canonical deve fare utili. Ancora oggi con Ubuntu non guadagna, quindi una mossa del genere può far comodo all’azienda.
    Certo è che se devo comprare qualcosa, installerò la lens, lo acquisto e la rimuovo. Così do “il pane” a 2 aziende invece di una.
    Sperando che supporti Amazon IT o Amazon DE ovviamente.

  5. Finche’ si puo’ rimuovere non mi da nessun fastidio, e’ chiaro che in questo modo Canonical riesce a generare anche qualche euro in piu’, personalmente se si puo’ togliere non mi da fastidio, se poi diventa una roba integrata allora si che mi dispiace.

  6. Mi è successa la stessa cosa ieri avviando (dopo tanto tempo) skype su xp, con l’ultima versione mi sono trovato una pubblicità al centro del programma. Beh non c’è cosa piu fastidiosa di questa, già mi da fastidio in televisione figuriamoci su un software che devo usare. Se Canonical vuole racimolare dei soldi (come è giusto che sia) che mi faccia pagare la copia di Ubuntu e che non faccia queste minchiate, che amazon lo cerco in internet. Ci mancherebbe di trovarsi la pubblicità durante l’utilizzo del pc, ma siamo pazzi?. A tutto questo doveva servire Unity?, meno male che non uso piu Ubuntu.

    • Ti quoto in tutto 😀
      Volevo aspettare l’uscita di ubuntu 12.10 prima di provare arch, ma queste notizie mi fanno pensare che ho fatto bene a farlo prima… e adesso non torno sicuramente più 😀

    • La versione di Skype per la Cina non è la stessa che usiamo in Europa e nei vari altri paesi, ma bensi si chiama Tom Skype ed è una versione piena zeppa di pubblicità, una merdata pazzesca e dal sito ufficiale skype.com cè il redirect automatico ad una pagina in cinese.
      Quando ho installato Mint Mate alla mia amica cinese con Skype versione Linux senza Ads, è rimasta contentissima.

  7. Se dal pannello della privacy sarà possibile evitare che Amazon raccolga i dati delle mie ricerche il problema non persiste.
    Di per se Amazon raccoglie già i dati delle ricerche (ma qualunque sito web lo fa), quel che non mi piace è che venga a prenderseli direttamente dal mio pc.
    Per il resto la trovo una funzione inutile: un browser è sicuramente più funzionale per fare shopping.

  8. ragazzi io scocciato da windows e scocciato dalla solita minestra di linux e da tutti gli ambienti grafici che gli sviluppatori si stanno allontanando dalla più semplice esperienza utente tipo gnome 2.32 e dal poco interesse delle software house sono passato ad apple, ho comprato un bel macbook 15 pollici, ho installato mountain lion e ne sono contento, sono partito con ubuntu 8.10 e fino a quando non vedrò una nuova e vera rivoluzione dei puristi linux verso l’utente resterò con apple.

      • li ho provati tutti, ormai tutti i software che girano su linux per me sono diventati obsoleti, non c’è un software veramente importante che potrebbe spingere gli utenti al passo a linux, le basi sono che linux è stabile, linux non prende virus, e più sicuro, per carità il sistema in sè per sè e stupefacente ma il software che gira intorno non è un granchè, ultimamente steam ha fatto un importante scelta e ne sono contento ma per me al momento non basta e nemmeno a molti utenti che ho installato in passato una qualsiasi distribuzione e mi hanno richiamato per rimettere windows 7.

        • Scusami, ma da quanto scrivi non hai ben chiaro cosa cè dietro il significato “Linux” a partire dal concetto di libertà rispetto alla schiavitù dai mondi Apple e MS.
          Software obsoleti? Esempi? Nel settore server ed embedded ti assicuro che non cè niente di meglio di Linux…

    • non è che ubuntu sia proprio di canonical
      in teoria canonical finanzia il progetto ubuntu che dovrebbe essere una comunity (un po come red har finanzia fedora ad esempio)
      in teoria canonical potrebbe non finanziare ubuntu il quale potrebbe rimanere in vita dalla comuniy
      la realtà però è ben diversa canonical è titolare di ubuntu e chi decide è solo una sola persona e non la comuniy
      canonical è una società il cui interesse è far tornare i conti a fine anno

      • ok, forse sono male informato. quindi ti chiedo: canonical è di Mark, giusto? ed è lui ad aver creato ubuntu. La community non si è creata poi di conseguenza?? oppure è nata prima la community e dopo canonical ne è diventata titolare??

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here