In un recente articolo a Wired, Richard Stallman fondatore del progetto GNU e della Free Software Foundation ha parlato della sorveglianza digitale che viola la nostra libertà.

Richard Stallman
Da anni Richard Stallman si batte nei diritti non solo della libertà informatica ma anche nei diritti dell’uomo partecipando ad eventi, manifestazioni, convegni ecc in tutto il mondo. Con un’articolo intitolato “How Much Surveillance Can Democracy Withstand?” Stallman ha voluto mettere in risalto i problemi riguardanti la sorveglianza digitale nel mondo indicandola come una seria minaccia.
I recenti scandali, come ad esempio Prism, hanno portato all’attenzione questo problema da parte di molti utenti che si sentono spiati non solo quando navigano in internet ma anche durante la vita privata colpa delle tantissime telecamere presenti ormai dappertutto dai centri commerciali, negozi, vie ecc.
Il  fondatore della Free Software Foundation mette in risalto come ad esempio agenti governativi possano facilmente utilizzare strumenti dell’agenzia per spiare le proprie mogli ed amanti il tutto senza che questi vengano “seriamente” puniti.

Secondo il fondatore di GNU una soluzione per evitare che la nostra liberà venga violata da dispositivi di sorveglianza sarebbe quella di raccogliere tutti i dati in un solo punto, che includa potenti sistemi evitando cosi di essere facilmente violabili come attualmente accade.
Stallman ha parlato inoltre del problema dei siti web che tracciano i vari utenti “Questo trasforma un semplice fastidio in un sistema di sorveglianza che ci danneggia ….una possibile soluzione, sarebbe un compratore che resta anonimo al venditore ma non al sistema fiscale, si potrebbe ad esempio utilizzare un sistema di valuta digitale come Bitcoin“.

Richard Stallman articolo su Wired.com
Secondo Richard Stallman ” il giornalismo va protetto dalla sorveglianza anche quando è parte di un affare…. meno che non crediamo che i nostri paesi liberi soffrissero in passato per una grave mancanza di sorveglianza, e che dovrebbero essere sorvegliati com’erano l’Unione Sovietica e la Germania Orientale, allora dobbiamo invertire questa tendenza….

L’intero articolo su Wired lo potete consultare direttamente da questa pagina

  • Stoccafisso

    domanda stupida lo so… non è che se importo questo calendario, mi si cancella quello che ho con le date gia inserite del passato e del futuro ???

    • no vai ad aggiungere nuovi eventi al calendario non rimuovi niente fidati

      • Stoccafisso

        😀 grazie tutto ok nulla perso tutto aggiunto..

  • Marco Perasole

    bellissima idea! 😀
    faccio solo una domanda perchè ancora devo capirci qualcosa del servizio di Google Calendari…
    Perchè in Android non mi vengono sincronizzati gli altri calendari pubblici? 🙁 mentre in google calendar è tutto visualizzabile?

  • Bla78

    Avete già dato un’occhiata a “Eurocampioni”, il
    fantacalcio di Sky legato agli Europei? Niente male! http://eurocampioni.sky.it
     

  • taddeo

    qualcuno sa l’ultima volta che questo tizio è andato da un barbiere?

    • andreazube

      12 gennaio 1989, alle 14:53.

      • TopoRuggente

        Ma ha trovato chiuso!!!

    • roberto mangherini

      1 gennaio 1970 alle 00:00, ovvero all’ora 0 del time stamp
      xD

  • cjf

    noi ce l’abbiamo uno ben rasato e pettinato, c’ha governato 10 anni e ultimamente lo hanno pure condannato per frode fiscale, @f282c54b7b8c11f6562d55b0e8a0bfd6:disqus tu tieniti quello.. a me piace più stallman…

    • cjf

      quella fila di numeri sarebbero taddeo 🙂

      • spaturno

        credo l’istante del gangbang l’ora XXX

    • andreazube

      Si scherza… personalmente stimo moltissimo stallman, ma non vuol dire che non possa scherzare su una sua caratteristica… dai, su…

  • MrStallman .

    Richard Stallman può apparire paranoico ma in realtà è l’esatto contrario, è una persona profonda, capace di scorgere i pericoli in termini di libertà che incorre l’umanità nel futuro, individuando i semi che li genereranno.
    Purtroppo si tende a non prenderlo sul serio ed accorgersi del problema solo quando ci si è già dentro, cioè quando ormai è troppo tardi …

No more articles