Il team Gimp ha da poche settimane rilasciato la tanto attesa versione 2.8 che, tra le molte novità introduce anche la nuova modalità a finestra singola, tutto questo avvicina sempre più l’editor al famoso Adobe Photoshop (inoltre come abbiamo constatato in questo articolo la differenza tra GIMP e Photoshop non è poi così tanta).
Tra le molte caratteristiche presenti in GIMP troviamo anche la possibilità di estenderne le funzionalità con plugin dedicati e l’integrazione di nuovi temi, come ad esempio Gimp-Oxygen indicato sopratutto all’utilizzo dell’editor su ambienti desktop KDE.
Oggi vi proponiamo un altro interessante tema per GIMP 2.8 denominato ProGimp, che ripropone le icone di Photoshop di color grigio, che una volta selezionate diventano colorate.
ProGimp può tornar utile per capire lo strumento utilizzato dato che la sua icona sarà colorata in confronto alle altre grigie, ed inoltre il tema offre alcuni dettagli e colorazioni dell’editor proprietario di Adobe.

Installare ProGimp  è molto semplice: basta scaricare il tema da questo link, estrarlo e copiamo la cartella ProGimp in .gimp-2.8/themes/ presente nella nostra Home (di default la cartella .gimp-2.8 è nascosta, per visualizzarla basta premere CTRL+H).

A questo punto avviamo GIMP 2.8 e andiamo in Modifica -> Preferenze e poi nella sezione tema scegliamo ProGimp e clicchiamo su Ok.
Per installare GIMP 2.8 su Ubuntu basta consultare questo articolo.
Possiamo installare ProGimp su Arch Linux anche attraverso AUR.
Ringrazio Domenico P. per la segnalazione.
No more articles