Nelle scorse settimane abbiamo segnalato l’annuncio di Mark Shuttleworth che indicava che dopo il rilascio di Ubuntu 12.04 Precise LTS lo sviluppo di Ubuntu si concentrerà sul portare la Distribuzione su SmartPhone e Tablet.
L’annuncio ha scaturito non poche discussioni sia da parte di utenti entusiasti del progetto ed altri invece che non credono che un progetto nato cosi in ritardo possa avere successo.

Da alcuni giorni sono arrivati i primi Mockups su come potrebbe essere la prossima Ubuntu su uno SmartPhone, peccato che molto probabilmente la nuova release non sarà cosi.

Difatti come possiamo notare nei Mockup troviamo le applicazioni presenti nella versione desktop le quali non possono essere installate su uno SmartPhone dato che le dimensioni ridotte del display non potrebbero contenere le finestre adatte per schermi molto più ampi (c’è Firefox Mobile ma è disponibile per Android).

Da qui il pensiero va a quali applicazioni avremo sul nuovo Ubuntu SmartPhone, molto probabilmente avremo poche applicazioni presenti su una versione mobile di Ubuntu Software Center, applicazioni che molto probabilmente avranno poco a che vedere con quelle presenti nel nostro desktop dal Browser, al gestore email ecc.
A questo punto mi vedo già la scelta dell’utente a parità di dispositivo se preferire uno SmartPhone con Android Sistema Operativo ormai collaudato con migliaia di applicazioni e game dedicate e “sotto” un Kernel Linux, e uno SmartPhone con Ubuntu sistema operativo da poco sviluppato e con poche centinaia di applicazioni disponibili. Quale prendereste?
  • Cropsiem

    Ecco, forse Unity ha più senso per Smartphone, che per PC.

  • m0h

    Ecco la morte di ubuntu, in ogni caso.

  • DavGS1

    avrebbe quasi più senso creare una versione personalizzata di android con unity sopra come interfaccia e servizi dedicati di ubuntu e magari qualche app per gestire meglio il pc da remoto per il resto non ha alcun senso creare un altro so linux mobile con così poche app e soprattutto con pochissimo appeal rispetto ad android

  • Non c’é dubbio che lo metterei sul mio Galaxy Tab, uso da piú di un anno Linux e Android per qyanto sia sempre idealmente più accostato a linux che a windows devo sempre usare windows per sincronizzare i contatti o aggiornare il mio device. Se avessi un sistema Ubuntu sul tab e magari anche sul telefono penso che sarebbe tutto più semplice nell’uso quotidiano e non dovrei usare windows per queste cose… Avere un sistema unificato non é sbagliato ma anzi é il futuro. Non a caso Microsoft con Windows 8 e l’interfaccia Metro unificata per tutti i suoi prodotti quali smartphone (non a caso l’accordo con Nokia), console, tablet e pc potrebbe realmente fare un passo avanti. Non é un caso l’acquisto di Skype, non é solo uno strumento per il gioco il kinect…,presto tutto avrà un senso di queste mosse e Canonical ci ha visto bene nell’intraprendere wuesta strada, peccato non abbia le stesse risorse economiche e aziensali di Microsoft

    • DavGS1

      questo lo potrebbe fare solo con una montagna di soldi, cosa che canonical non ha. per il momento farebbe bene a creare un bel programma di sincronizzazione e upgrade per gli smartphone di varie marche.

      • il problema è che i programmi di sincronizzazione e update li fanno i produttori dei device ad esempio Samsung ha il Kies, l’HTC ha l’HTC Sync etc… è il problema della tanto sentita frammentazione di Android che vale anche per gli aggiornamenti dell’OS più o meno frequenti o inesistenti che vanno a discrezione dei produttori dei device. Purtroppo i produttori quando vanno a fare poi questi programmi per la sincronizzazione li fanno per Windows che è la piattaforma (ahimè) più usata per aver loro uno sviluppo su unica piattaforma e quindi meno lavoro.

      • secondo me dovrebbe puntare su tablet e desktop dato che utilizza lo stesso sistema operativo per smartphone doveva cominciare 2/3 anni fa non adesso

  • Troppa carne a cuocere … poi viene tutto male. Meglio fare pochi passi ma fatti bene.

  • Antonio

    Oggesù, basta … il prossimo articolo sarà sul curioso colore dei calzini di Mark Shuttleworth?

    Ubuntu non è Debian, Ubuntu è un prodotto di un’azienda che viene offerto gratuitamente e a cui, gratuitamente, collaborano delle persone secondo un criterio meritocratico. 

    Canonical ha scelto di destinare il proprio prodotto a nuove categorie di mercato in esplosione (smartphone, smartTv, tablet…) invece che al desktop pc ormai in declino e destinato, sempre più, ad operazioni di produttività e non certo ad un uso quotidiano. 

    Io sono un utente Linux esperto e di una distribuzione linux così, onestamente, non so che farmene… rimane sempre più divertente di Windows 7, certo, ma è come un’automobile con il cambio automatico. Non fa per me.

    Cambierò probabilmente distribuzione, sebbene sia affezionato ad ubuntu ormai da 5 anni, con una distro più divertente da usare, indeciso tra debian e gentoo.

    In attesa del prossimo articolo “ubuntu puzza”, provate a mettervi nei panni di un utente di livello medio-basso che deve scegliere tra unity-ubuntu e mint, poi diitemi voi… e , soprattutto, prendete un tablet con la barra menu tipo windows 95 e ditemi chi lo vorrebbe usare..

    E crescete, cristo…

    • Sebastianocuffari

      Vabbè ma ormai qualsiasi idea venga da Canonical viene massacrata. Secondo lo stesso ragionamento il mondo degli smartphone dovrebbe essere dominato da symbian e nessuno avrebbe mai dovuto provare android.

      Ma poi ci rendiamo conto che stiamo parlando del nulla? Almeno vogliamo aspettare che arrivi davvero questo progetto? Poi, per inciso, su un tablet le applicazioni di ubuntu si potrebbero usare senza particolari problemi, non vedo perché su un tablet da 10 pollici ci dovrebbe essere qualche problema

    • Noki@ro91

      Linux Mint Debian Edition e vedrai che non la abbandonerai più ^^

  • Alessandro Fornaciari

    ma le app di Android non potrebbero andare bene anche per un eventuale Ubuntu Phone? Non sono scritte in java?

    • no le app android non possono funzionare su ubuntu phone altrimenti potreste usarle tuttora anche su ubuntu desktop
      si può emulare ma non so se hai provato a farlo servono circa 10 minuti solo per avviarlo se non dipiù
      ubuntu phone avrà le sue applicazioni

    •  No perchè Google ha realizzato una virtual machine diversa da quella di Oracle (con miglioramenti prestazionali).
      Alla fine dei conti usi il linguaggio Java per programmare ma quello che c’è sotto è infinitamente diverso.

  • maniuz

    ma nessuno ha pensato che, anche se ubuntu arriva in ritardo di circa 2/3 anni sul sttore mobile, comunque ha la strada spianata da android, non penso che debbano lavorare completamente da 0. su molte cose penso si rifaranno ad android.

    • penso proprio di no dato che sarà completamente scritto da 0
      con android avrà in comune solo il kernel linux

No more articles