Ubuntu

Come molti sapranno Ubuntu rilascia la sue versioni in Cd cioè utilizzando i 700 Mb per creare una distro livecd / installabile. A dire il vero esiste anche una versione Dvd la quale però include le stesse applicazioni di default però aggiungendo molti pacchetti per facilitare l’installazione di nuove applicazioni sopratutto per chi ha una connessione internet lenta o non la possiede affatto. Inoltre la versione Dvd permette l’installazione sia grafica che testuale. Come indicano molti sviluppatori 700 mb cominciano ad essere pochi sopratutto se la prossima release cominci ad aggiungere Unity 2D, framework Qt, parte di Gnome 3 si rischia di dover rimuovere qualcosa per poter entrare nella dimensione consentita.
A questo punto si è richiesto di poter aumentare lo spazio disponibile per la distribuzione portandolo almeno ad 1 Gb dimensione che sarebbe perfetta per caricare tutte le nuove features. Al UDS di di Budapest ci sono state molte proposte tra queste anche di avere 2 versioni una “core” con solo il sistema operativo e una “extra” invece con le applicazioni. In alternativa si è pensato di creare ISO rimuovendo le lingue non necessarie (per esempio ubuntu_11.10_ita) con una sola lingua (un po come fà Microsoft Windows). In data odierna sembra ancora niente di concreto e di ufficiale.
La domanda pare scontata è giusto lasciare la ISO da 700 mb  per avere una distribuzione migliore? Anche se scontata la risposta per molti utenti già scaricare 700 mb può essere un problema (sopratutto con le connessioni “veloci” che ci sono in italia) portare un’utente a scaricare qualcosa come oltre 1 Gb di ISO si rischia di che l’utente rinuncia al download e quindo a testare / utilizzare un nuovo sistema operativo?
E voi cosa ne pensate meglio lasciare i 700mb o passare magari ad una versione Dvd da 1Gb?
Diteci la vostra commentando questo articolo
No more articles