web analytics

Amazon Linux 2022 in arrivo: disponibile la preview

amazon linux 2022

Amazon Linux 2022 è quasi pronto e il colosso dell’e-commerce ha già distribuito la prima preview. AL2022 è stato progettato per fornire un ambiente di esecuzione sicuro, stabile e ad alte prestazioni per sviluppare ed eseguire le vostre applicazioni cloud.

Amazon Linux 2022

La distribuzione nasce per la gestione dei server virtuali e ha avuto due versioni principali fino ad ora: la prima (Amazon Linux) rilasciata nel 2010 e la seconda (Amazon Linux 2) nel 2017.

Risulta molto popolare tra gli utenti per la sua stretta integrazione con gli strumenti AWS e per l’assenza di costi di licenza.

Fino ad ora, le versioni di Amazon Linux erano basate su due sistemi, Red Hat Enterprise Linux (RHEL) e Fedora, modificate con pacchetti recenti e aggiornamenti frequenti. Amazon Linux 2022 segna un primo cambio di passo: è basato solo su Fedora. In particolare la preview di AL2022 si basa su Fedora 34, mentre la versione completa passerà a Fedora 35. Tuttavia, AWS può aggiungere o sostituire pacchetti specifici da altri upstream non-Fedora.

Cambia l’approccio anche per quanto concerne la frequenza degli aggiornamenti. Si avrà un ciclo di rilasci simile a Ubuntu, con una versione LTS ogni 2 anni e un ciclo di vita (cioè aggiornamenti, bugfix, supporto, etc) di 5 anni. Interessante l’introduzione della possibilità di passare da una versione all’altra senza dover reinstallare tutto il sistema da zero. Sarà anche consentito l’aggiornamento da Amazon Linux 2 ad Amazon Linux 2022, anche se viene consigliata una reinstallazione completa.

Il sistema avrà le AWS CLI e SELinux preimpostato a enabled ed enforced per mettere gli utenti in sicurezza, minimizzare la loro operatività e conformarsi agli standard comuni del settore. Amazon offre anche la possibilità di scaricare un’istanza del sistema operativo da far girare virtualizzata in locale.

Trovate ulteriori dettagli nelle linee guida (FAQ) condivise da Amazon e in questo annuncio ufficiale.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
snapcraft
Canonical svela il futuro di Snap e Snapcraft!