web analytics

Linux, si discute circa la rimozione del supporto per alcune CPU

kernel linux news

Torniamo a parlare di kernel. Dopo il recente articolo sulla classifica delle aziende che maggiormente hanno contruibuito allo sviluppo di Linux 5.10 LTS oggi vi ragguaglio circa una discussione in essere tra sviluppatori e mantainer. Dando uno sguardo alla maling list ufficiale ho notato che si sta parlando della rimozione del supporto per tantissime CPU e architetture di vecchia data.

Più precisamente è stato aperto un thread dal titolo “Old platforms: bring out your dead” dedicato all’identificazione delle piattaforme candidate all’eliminazione. Molte delle architetture prese in considerazione non vedono nuovi commit da anni, talvolta però ci sono utenti appassionati che desiderano mantenere il supporto.

Linux, addio alle vecchie CPU

cpu intel 486 kernel linux

Lo sviluppatore del kernel Arnd Bergmann ha individuato le seguenti piattaforme ARM che potrebbero non essere più supportate nelle prossime release del kernel Linux:

  • ASM9260
  • AXXIA
  • BCM/Kona
  • DigiColor
  • Dove
  • EFM32
  • NSPIRE
  • PicoXcell
  • PRIMA2
  • Spear
  • Tango
  • U300
  • VT8500
  • ZX

La maggior parte di queste non riceve aggiornamenti da almeno 5 anni. Inoltre, anche queste sono sotto la lente di ingrandimento:

  • CLPS711x
  • CNS3xxx
  • EP93xx
  • Footbridge
  • Gemini HISI
  • Highbank
  • IOP32x
  • IXP4xx
  • LPC18xx
  • LPC32xx
  • MMP
  • Moxart
  • MV78xx0
  • Nomadik
  • OXNA
  • PXA
  • RPC
  • SA1100

Alcune vengono ancora aggiornate ma in modo molto sporadico. Ci sono poi alcune piattaforme non-ARM e CPU molto vecchie che potrebbero essere rimosse:

  • H8300
  • C6X
  • SPARC/Sun4M
  • PowerPC/CELL
  • PowerPC/CHRP
  • PowerPC/AmigaOne
  • PowerPC/Maple
  • M68K for Apollo, HP300, Sun3, and Q40
  • MIPS JAZZ
  • MIPS Cobalt
  • 80486SX/DX
  • Alpha 2106x
  • IA64 Merced (first-gen Itanium)
  • MIPS R3000/TX39xx
  • SuperH SH-2
  • 68000/68328

Ad esempio, PowerPC/AmigaOne non vede un aggiornamento dal 2009.

Come ci si poteva aspettare, c’è stato un “coro di proteste” nei commenti sotto il thread. Molte persone hanno sottolineato che la mancanza di aggiornamenti non è necessariamente un indicatore della morte di una piattaforma. Altri si sono offerti volontari per mantenere il supporto di alcune delle CPU citate. Cosa ne pensate? Avete ancora hardware attivo basato su una delle piattaforme citate?

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
star labs starbook mk v
Starbook Mk V, al via i preordini: ecco prezzo e specifiche