web analytics

Pine64, al via i pre-ordini per il PinePhone con KDE Plasma Mobile UI

pinephone smartphone linux

Il PinePhone KDE Edition, quindi con Plasma Mobile a bordo, è ufficialmente acquistabile (in pre-order) dal sito ufficiale di Pine64. Dopo l’edizione basata su Ubuntu Touch, lanciata ad aprile, quella basata su postmarketOS di giugno, e la Manjaro edition lanciata a settembre potete mettere le mani sulla quarta versione dello smartphone open.

PinePhone con KDE Plasma Mobile

kde pinephone plasma mobile ui

Chi apprezza l’ambiente desktop KDE Plasma si troverà sicuramente a suo agio con Plasma Mobile, che offre (more or less) le stesse tecnologie e app di base presenti lato desktop. Ad esempio, Okular permette di leggere un’ampia gamma di documenti e l’app VVave di ascoltare la musica. Queste app sono presenti lato desktop e su smartphone. Grazie a progetti come Kirigami e Maui, gli sviluppatori possono scrivere app che vengono eseguite in più ambienti adattandosi automaticamente al display del dispositivo dove vengono eseguite.

KDE Plasma Mobile

Plasma Mobile include una buona lista di app come file manager, browser web, meteo, orologio, calendario, calcolatrice, lettore di documenti, lettore musicale, controllo del contrasto, registratore, lettore di feed, fotocamera, note e persino un centro giochi. L’app KDE Connect consente di connettere il PinePhone al desktop per gestire l’archiviazione, i messaggi e le notifiche.

kde pinephone plasma mobile ui

Un altro aspetto interessante è la convergenza. Lo smartphone può essere facilmente trasformato in un desktop quando viene collegato a un monitor esterno. È possibile con qualsiasi dock USB-C, il pacchetto Convergence ne include già uno. Ulteriori dettagli su Plasma Mobile li trovate sul blog ufficiale, che viene aggiornato mensilmente con tutte le novità introdotte.

Le specifiche tecniche dello smartphone sono riassunte di seguito:

  • Allwinner A64 Quad Core SoC
  • GPU Mali 400 MP2
  • RAM 2GB/3GB LPDDR3
  • 5.95″ LCD 1440×720, 18:9 aspect ratio
  • Bootable micro SD
  • 16GB/32GB eMMC
  • HD Digital Video Out
  • USB Type C
  • Quectel EG-25G
  • WiFi: 802.11 b/g/n, single-band, hotspot
  • Bluetooth: 4.0, A2DP
  • GNSS: GPS, GPS-A, GLONASS
  • LED di stato RGB
  • Camera posteriore: Single OV6540, 5MP, 1/4″, LED Flash
  • Selfie Camera: Single GC2035, 2MP, f/2.8, 1/5″
  • Jack audio
  • Sensori: accelerometro, giroscopio, sensore di prossimità, bussola, barometro, luce ambientale
  • HW switches: LTE/GNSS, WiFi, Microfono, Speaker, Camera
  • Batteria 3000mAh

Il prezzo di questa edizione del PinePhone è in linea con le altre versioni: 149$ per la Community Edition, 199$ per il Convergence Package. Quest’ultima versione vede uno smartphone leggermente superiore rispetto alla Community Edition con 3GB di RAM (e non 2GB), 32GB di spazio (e non 16GB) e include anche il dock USB-C che trasforma lo smartphone in un mini-pc quando connesso ad un monitor. I primi smartphone saranno spediti a partire da metà gennaio 2021.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
linux
Linux e l’Università del Minnesota: l’analisi del Technical Advisory Board