web analytics

Warpinator: ora disponibile per tutte le distribuzioni come Flatpak

warpinator

Vi ricordate di Warpinator? Si tratta di un tool, realizzato dal team di sviluppo di Linux Mint, utilizzabile per il trasferimento di file tra computer collegati alla stessa rete LAN. Tramite questo post sul blog ufficiale della distribuzione, Clement Lefebvre ne ha annunciato la disponibilità in formato flatpak: vediamo come procedere all’installazione.

Warpinator per tutti, grazie ai flatpak

L’idea di Warpinator deriva da Giver, che più di un lustro fa era integrato nel sistema operativo, fin quando il suo sviluppo non fu abbandonato. L’app è stata scritta in Python dal team di sviluppo di Mint, totalmente ex novo. Attraverso un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva è possibile condividere file sfruttando la rete LAN, in maniera sicura e veloce. Ad oggi, però, Warpinator era disponibile solo per Linux Mint e LMDE 4. Interessante, quindi, la distribuzione di questo tool come flatpak che rende possibile la sua installazione su praticamente qualsiasi distribuzione.

warpinator flatpak linux mint ubuntu

Il programma è davvero semplice da usare, grazie ad un’interfaccia estremamente intuitiva. Vi ricordo che i computer tra i quali volete scambiare i file devono essere connessi alla stessa rete LAN. Nell’ultima versione di Warpinator, inoltre, è stata migliorata la connettività, ed è stato implementato il supporto per preservare i permessi relativi al file, durante il trasferimento.

Ecco come installarlo su Ubuntu 20.04.1

Per procedere all’installazione di Warpinator su Ubuntu, come primo step bisogna assicurarsi di installare flatpak ed aggiungere il repository di FlatHub. Le direttive da eseguire nel terminale, in tal caso, sono:

sudo apt-get install flatpak
flatpak remote-add --if-not-exists flathub https://flathub.org/repo/flathub.flatpakrepo

warpinator flatpak

Potete adesso procedere all’installazione del tool, tramite questa istruzione:

flatpak install flathub org.X.Warpinator

Completata la procedura, se non vedere comparire nel menu delle applicazioni l’icona di Warpinator, dovrete riavviare il sistema.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
ubuntu touch ota 17
Ecco Ubuntu Touch OTA-17: supporto per NFC, aggiornamento per Mir