web analytics
krita 4.3.0

Krita 4.3.0: nuove feature e oltre 2000 modifiche rispetto a Krita 4.2.9!

Tre mesi dopo l’arrivo di Krita 4.2.9 gli sviluppatori hanno annunciato Krita 4.3.0. Krita è un software per il disegno e la modifica delle immagini incluso nella raccolta di programmi per ufficio KOffice tra i più popolari del panorama open source. Basato su Qt, l’applicativo è divenuto popolare anche grazie ad alcune campagne mirate su Kickstarter.

Abbiamo trascorso l’anno scorso a correggere bug, abbiamo risolto oltre un migliaio di problemi, ma ci siamo anche occupati di aggiungere nuove fantastiche funzioni con cui potete giocare.

Krita 4.3.0

selezione magnetica
Modalità di selezione magnetica.

I punti salienti di questa nuova release includono un nuovo set di brush presets per la pittura ad acquerello, un nuovo strumento di selezione magnetica e un innovativo filtro Palettize che è accompagnato da un paio di nuovi modelli e supporta il dithering. Introdotto anche un filtro High Pass per rendere le immagini più nitide e il supporto per esportare file multidimensionali GIH  da GIMP.

krita 4.3.0
Color Mode nel Gradient Map filter.

Krita 4.3 introduce anche la possibilità di regolare separatamente l’opacità e la leggerezza delle punte dei pennelli e la possibilità di meglio posizionare il central canvas, il che torna utile in configurazioni multi-monitor perché potete decidere di posizionare i controlli in un monitor e le immagini nell’altro. Inoltre, lo strumento Gradiente ha ora tre nuove modalità: bilineare, spirale inversa e spirale. Gli strumenti Riempimento e Selezione contigua sono stati aggiornati per gestire complesse line art multi-layer.

Krita 4.3 rende anche più veloce la creazione di selezioni, consente di aprire un’immagine come layer di file in un’immagine già caricata. Le immagini possono ora essere salvate nel formato .kra. Come sapete, ne abbiamo parlato anche qui su LFFL, è da poco disponibile anche la versione per Android e ChromeOS di Krita.

Ci sono più di 2000 modifiche incluse in Krita 4.3 rispetto alla precedente versione, le principali sono elencate nel video di presentazione che trovate qui sotto. Potete scaricare subito Krita 4.3 come AppImage da qui o installarlo dai repository della vostra distribuzione Linux preferita.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
open source
Open Source Survey: le aziende puntano sempre di più sull’Open Source