web analytics
mozilla firefox 75

Mozilla, ecco Firefox 75.0: grosse novità per gli utenti GNU/Linux

Mozilla Firefox 75 è ora ufficialmente disponibile e introduce grosse migliorie per gli utenti GNU/Linux. Quest’ultima versione del browser arriva un mese dopo Firefox 74 in seguito alle nuove politiche di sviluppo agile che prevedono un rilascio ogni 6-8 settimane.

Le novità sono molte e riguardano anche il pinguino. Importante l’arrivo del supporto stabile per Flatpak, ciò significa una più semplice distribuzione del browser tra tutte le distro. Potete scaricarlo attraverso il portale Flathub. Importante anche il supporto nativo per Wayland grazie all’implementazione delle librerie di accelerazione hardware VA-API.

firefox 75 wayland webgl

Firefox su Linux ha da sempre sofferto di scarse performance per quanto riguarda WebGL. Ora però le cose cambiano, in meglio, grazie al completo supporto per WebGL su Wayland. Per provare le novità abilitate l’accelerazione hardware, settate  widget.wayland-dmabuf-webgl.enabled a true in about:config, riavviate il browser e aprite una WebGL app come  maps.google.com o questi WebGL samples.

Firefox 75 introduce poi diverse altre migliorie, trasversali tra i vari sistemi operativi, riguardanti la ricerca, la compatibilità con HTTPS, fix di sicurezza e bug sistemati. Vediamole nel dettaglio.

Firefox 75: debutta la nuova barra di ricerca

mozilla firefox 75 barra ricerca

Mozilla presenta una nuova barra indirizzi che cerca di rendere più semplice la ricerca delle informazioni. L’elemento viene ingrandito ogni volta che l’utente vuole effettuare una ricerca, mostrando all’interno di un’unica visuale i siti più importanti o inerenti ai termini digitati, il font ha dimensioni maggiori e URL più corti. Vengono evidenziati utili suggerimenti per completare la ricerca. Cliccando sulla barra dell’indirizzo è possibile accedere rapidamente ai siti più visitati, segnalando con un’etichetta apposita (“Switch to tab”) quelli già aperti all’interno di un’altra scheda.

Un’altra novità riguarda la memorizzazione nella cache locale di tutti i Web PKI Certificate Authority noti a Mozilla. Ciò migliorerà la compatibilità HTTPS con server Web non configurati correttamente.

Il browser di Mozilla cerca dunque di recuperare terreno dopo il sorpasso dal punto di vista del market share da parte di Microsoft Edge.

firefox market share

Come evidenziato da NetMarketShare infatti, nel mese di gennaio Edge deteneva il 7,02%, mentre oggi è arrivato al 7,59%. Nello stesso periodo il browser di Mozilla è sceso dall’8,12% al 7,19%. Il re indiscusso resta Chrome che è cresciuto dal 66,93% al 68,50%.

Update & Changelog

Per aggiornare manualmente la procedura è la solita. Bisogna aprire il menu sotto le tre barre orizzontali in alto a destra, quindi fare clic sull’icona della guida e scegliere Informazioni su Firefox. Alternativamente se volete provare Firefox 75 potete scaricarlo dal sito ufficiale di Mozilla. Gli utenti di tutte le distribuzioni Ubuntu-based (come Linux Mint, elementary OS, Zorin OS, etc) riceveranno automaticamente l’aggiornamento attraverso il Software Updater tool nei prossimi giorni.

Per ulteriori dettagli vi rimando al changelog ufficiale.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
tempmail tmpmail
[GUIDA] Linux: creiamo una mail temporanea da terminale con tmpmail