web analytics

Fedora 32, beta disponibile: le novità, la data di rilascio & more

Fedora 32 Beta

Fedora 32, salvo ritardi dovuti al coronavirus, dovrebbe arrivare a fine aprile contestualmente ad Ubuntu 20.04 Focal Fossa. Dico salvo ritardi perchè anche lo sviluppo software sta rallentando sensibilmente in questi giorni. Per fare un esempio vi basti sapere che gli sviluppatori di Google hanno annunciato ritardi nell’arrivo delle prossime versioni di Chrome e Chrome OS a causa della pandemia.

Dato che ho abbiamo deciso di dedicare ampio spazio ad Ubuntu 20.04, coprendo ogni minimo dettaglio dello sviluppo, mi sembra giusto dedicare spazio anche a Fedora facendo un rapido recap delle novità attese per la prossima release.

EarlyOOM & fs.trim abilitati

A partire da Fedora 32 l’EarlyOOM sarà abilitato di default. Questa feature consente di recuperare memoria in una situazione in cui il sistema è sovraccarico grazie ad operazioni di swap. Con swap si fa riferimento a quell’operazione che viene effettuata quando il sistema non ha più RAM libera e va ad usare la memoria del disco fisso per gestire i processi (app) aperti. Fedora 32 Workstation avrà anche il timer fs.trim abilitato di default: va a migliorare le performance dei dischi a stato solido.

GNOME 3.36

Fedora 32 Workstation, così come Ubuntu Focal Fossa, avrà a bordo la nuova release di GNOME: GNOME 3.36. Promette una migliore esperienza utente grazie alla nuova lock screen, al nuovo toggle “Non disturbare” nel popover delle notifiche e alla nuova app GNOME Extensions che consente di gestire le estensioni di GNOME Shell in tutti gli aspetti (aggiornamento, configurazione, rimozione, etc).

Pacchetti aggiornati & altro

Fedora 32 presenta diversi pacchetti aggiornati quali Ruby, Perl e Python oltre a GCC 10. Inoltre, vi sono diverse piccole modifiche qui e la, bug corretti e migliorie varie. Potete consultare il changelog completo per scoprire le ultime novità mentre qui trovate i bug noti.

Download Fedora 32 (development version)

Fedora 32 è ancora sotto intenso sviluppo. La beta è già stata rilasciata e potete provarla, possibilmente in macchina virtuale o su un pc secondario. Sia la versione Workstation che la versione Server possono essere scaricate dal sito ufficiale di Fedora.

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
MX-linux
Disponibile MX Linux 21 ‘Wildflower’: Debian 11 all’ennesima potenza!