starship linux prompt

Starship: prompt per Linux cross-shell scritto in Rust

Starship è un prompt cross-platform e cross-shell molto facile da usare, veloce, altamente personalizzabile e disponibile anche per Linux. Sono disponibili molti prompt ma spesso sono troppo dispersivi o troppo lenti rispetto a quello di default.

Questo prompt è fondamentalmente nuovo, la prima release è disponbile da giugno ed è sotto intenso sviluppo. La documentazione specifica che molte nuove opzioni saranno disponibili a partire dalle prossime release. Scritto in Rust, è compatibile con la maggior parte delle shell (Bash, Fish, Zsh).

Starship, Linux prompt cross-shell

Di seguito alcune caratteristiche interessanti:

  • Utilizza un Powerline font per indicare varie informazioni;
  • Il prompt diventa rosso quando l’ultimo comando non è andato a buon fine;
  • Mostra l’username solo se non è lo stesso dell’utente loggato (e per le sessioni root/ssh, ovviamente);
  • Interessante l’integrazione con Git (viene mostrato il Git branch e il repository status), si può mostrare anche la versione di Node.js, Rust, Ruby, Python e Go;
  • Mostra la versione del package nella directory corrente per cargo (Rust), npm (Node.js) e poetry (Python);
  • Mostra lo stato e il livello della batteria;
  • Mostra il tempo necessario per eseguire il comando se quest’ultimo supera una certa soglia configurabile dall’utente;
  • Ha un indicatore per i job che stanno andando in background.

Le opzioni di configurazione

starship prompt linux
Starship all’opera

Le personalizzazioni sono infinite, ad esempio è possibile mostrare il prompt su una singola linea ed eliminare la nuova linea che viene aggiunta di default sopra lo start del prompt.

Per farlo è necessario creare il file ~/.config/starship.toml e inserire le seguenti righe:

add_newline = false
[line_break]
disabled = true

Queste alcune opzioni di configurazione interessanti:

  • Si può impostare qualsiasi carattere al posto del simbolo di default (❯) ed è possibile cambiarne il colore;
  • È possibile configurare il tempo dopo cui Starship deve mostrare la durata di un comando;
  • Si puòMostrare l’orario (sono disponibili diverse opzioni per il formato dell’ora);
  • Si può decidere come mostrare vari parametri quali il livello della batteria, oppure lo stato del Git branch;

Sul sito ufficiale sono disponibili tutti i dettagli per una ottimale configurazione di Starship. Presente anche una pagina dedicata alla configurazione avanzata.

Installazione

Sul sito ufficiale è disponibile una guida all’installazione ben fatta. Se non avete installato sul sistema un Powerline font vi conviene farlo (es.Fira Code).

Si può installare facilmente anche scaricando i binari pre-compilati dalla pagina GitHub ufficiale. Al termine del download è necessario estrarre l’archivio e installare i binari in /usr/local/bin mediante il seguente comando:

sudo install starship /usr/local/bin/

Se decidete di provare il prompt su una qualsiasi distro GNU/Linux fatemi sapere, attraverso la sezione dei commenti qui sotto, come l’avete trovato!

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Altre storie
google stadia
Google Stadia: attivo da oggi il nuovo servizio gaming basato su Linux