La Raspberry Pi 4 si spinge fino a 2.147 GHz in overclock

raspberry pi 4 overclock

La Raspberry Pi Foundation lo scorso 24 giugno ha annunciato la nuova Raspberry Pi 4 Model B: si tratta di un importante upgrade rispetto alle versioni precedenti. Congiuntamente è stata rilasciata anche una nuova versione del sistema operativo Raspbian OS basato su Debian 10 Buster.

Con l’ultimo aggiornamento del firmware è stato possibile portare il SoC a 2147 MHz, pari a 2.147 GHZ contro gli 1.5 GHz di default. Il precedente firmware consentiva un overclock massimo fino a 2 GHz. In questo modo, come dimostrano i test di Tom’s Hardware si è riusciti a portare la frequenza della GPU a 750 MHz (contro i 500 MHz di default).

Raspberry Pi 4: overclock al limite

raspberry pi 4Per provare questa modalità operativa che spinge il SoC molto vicino ai suoi limiti intrinseci è necessario aggiornare il firmware dando i seguenti comandi:

  1. sudo apt update
  2. sudo apt dist-upgrade
  3. sudo rpi-update

In seguito è necessario modificare il file “/boot/config.txt” aggiungendo nella sezione [pi4] le seguenti linee di testo:

  • over_voltage=6 (nota: oltre 6 non si ottengono benefici, anzi, si invalida la garanzia)
  • arm_freq=2147
  • gpu_freq=750

Al termine delle operazioni riavviate la vostra Raspberry Pi 4. I test eseguiti in queste condizioni hanno mostrato una buona stabilità complessiva. Se il vostro SoC non fosse abbastanza fortunato da reggere questa configurazione provate ad abbassare leggermente la frequenza.

In queste condizioni la raspi produce più calore e si surriscalda più facilmente: è consigliabile un raffreddamento esterno aggiuntivo.

Al variare del benchmark svolto questa configurazione risulta più performante rispetto a quella stock di valori che vanno dal 10% (compressione 7-zip) al 50% (sci-kit learn).

sharing-caring-1Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.