Dopo oltre vent’anni sul trono WPA2 verrà sostituito da WPA3, nuovo standard di sicurezza.

Nuovo salto di qualità nella sicurezza delle nostre reti Wi-Fi. Il consorzio che sovrintende l’approvazione degli standard per le reti senza fili ha annunciato l’arrivo del WPA3.

Nel corso degli ultimi anni il WPA2 ha evidenziato qualche problema, poco tempo fa si è scoperto vulnerabile ad attacchi KRACK. La vulnerabilità riguardava la gestione delle chiavi nel 4-way handshake del protocollo di sicurezza Wi-Fi Protected Access II (WPA2). L’exploit di queste vulnerabilità rendeva possibile la decrittografia, il replay dei pacchetti, l’hijacking della connessione TCP, l’iniezione di contenuti via HTTP e altro ancora.

Con la sempre crescente diffusione di smartphone e altri dispositivi mobili connessi oltre allo sviluppo dell’Internet of Things era necessario un nuovo standard che introducesse migliorie indirizzate proprio a risolvere alcune criticità del protocollo attuale.

WiFi Alliance annuncia l’arrivo del WPA3

wpa3

E’ per questo motivo che la WiFi Alliance, che comprende aziende del calibro di Apple, Cisco, Intel, Microsoft e Qualcomm tra i propri membri, ha rivelato che intende continuare a migliorare il WPA2.

Il WPA3 sarà contraddistinto per una maggiore protezione nei confronti delle così dette “password deboli“. Supporterà la crittografia dei dati individualizzata e l’Opportunistic Wireless Encryption (OWE), che era stata proposta per lo standard wireless 802.11. Il WPA3 userà il nuovo protocollo di cifratura a 192 bit in linea con le indicazioni del CNSS (Committee on National Security Systems).

Il protocollo dovrebbe offrire una maggiore protezione contro gli attacchi brute force, che renderà per gli attaccanti praticamente impossibile la scoperta della password da una lista.

WPA3 andrà a bloccare gli utenti malintenzionati dopo un certo numero di tentativi. Sarà anche possibile utilizzare i dispositivi dotati di WiFi come una sorta di pannello per la configurazione di altri device WiFi che rientrano in un certo raggio.

La WiFi Alliance ha anche reso noto che il WPA3 utilizzerà il nuovo protocollo di cifratura a 192 bit.

Il rollout di WPA3 dovrebbe iniziare già nei primi mesi di quest’anno i primi prodotti a supportartli arriveranno per la fine del 2018.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • leonardo

    Giusto per curiosità (ma mi aspetto già una risposta negativa):
    Sarà possibile introdurre questo nuovo protocollo/migliorie via software/firmware update ai dispositivi già sul mercato?

    • Viktor Kopetki

      eh, bella domanda… però te ne pongo anche un’altra: se tecnicamente la cosa è fattibile, quanti comunque lo faranno? io ultimamente acquisto TP-LINK, decine di modelli e nessuno viene mai aggiornato…. >:

      • Moklev

        I peggiori router e modem dsl sul mercato… Ora, non dico di prendere un AVM ma almeno 5 euro di più per un Asus RT o DSL decente andrebbero spesi. Se non altro per la qualità del software e per gli aggiornamenti.

        • Viktor Kopetki

          Asus mi sono sempre trovato malissimo, con tutto (telefoni, monitor, schede madri, notebook…. sempre problemi, e sempre roba che si scassa dopo pochi mesi)

          • Aster

            Invece fa ottimi router

          • Moklev

            I router sono tra le migliori cose che produce e vanno veramente bene. Altro si dai monitor ai notebook c’è molto di meglio sul mercato. I telefoni sono realmente terribili. 🙂

        • Viktor Kopetki

          fritz potrebbe essere una scelta interessante…. ci sono anche modelli wifi system con mesh?

          • Aster

            Prendi un mikrotik,basta correre dietro al marketing 🙂

          • Moklev

            Si… guarda il catalogo… ad esempio il 7590 ha il support omesh nativo per le reti AVM Mesh.

          • Viktor Kopetki

            scusa se approfitto…. 🙂
            router wifi 4G con 2 repeater wifi con mesh, cosa dovrei prendere?
            6820LTE + 2 Repeater 1750E ?
            grazie infinite

          • Moklev

            Non ho mai visto un 6820LTE ma presumo sia un normale 68xx con un modem LTE integrato. Scaricati il manuale e guarda se configura correttamente l’estensione della rete come “mesh/ripetitore”. Ho un po’ di esperienza solo come mesh master con i 75xx e 74xx.

        • Aster

          La serie Archer d non e male, Asus ottimi router ma dsl hanno rovinato tutto con i processori mediatek

          • Moklev

            Vero in parte… ma per un utente comune un modemino Asus mediatek da 30 euro va benissimo ed è molto più stabile ed efficiente di un analogo tp-link o dlink. E trovi gli aggiornamenti del firmware anche dopo 3 anni. Poi ovvio che se spendi più di 30 euro per un discreto broadcom è meglio.

          • Aster

            Dsl68ac costava 190€:)ma andava benissimo, per l’utente medio va bene tutto tranne farsi fregare dal marketing ,poi due click online e compri un router serio mirkotik o ubiquity o draytek

          • Moklev

            Vero… ma un Vigor o un Microtik poco non costano. 🙂

          • Aster

            Un microtik ac costa 48€,uno n 25

          • Moklev

            Mi ero pescato tutta la roba piccola “home / soho”.

          • Aster

            🙂

      • Edoardo

        Prendi un router compatibile con DD-WRT o LEDE e non te ne pentirai.

No more articles