Eelo vuole porre fine al monopolio di Google in campo Android… ci riuscirà?

Gaël Duval, noto per aver creato Mandrake Linux ormai vent’anni fa, ha lanciato un nuovo progetto, chiamato eelo. Si tratta di un fork di Android, che vuole essere basato solo su software free ed open source.

Qualcuno potrebbe controbattere che Android (by Google) è già open source… però  la maggior parte degli smartphone basati su di esso integrano quasi solo applicazioni proprietarie: dal Play Store a Gmail passando per YouTube e Google Maps.

Eelo: Android senza Google?

 eelo

Eelo è ancora chiaramente work in progress, e allo stato attuale è fondamentalmente un fork di LineageOS, la più famosa e diffusa custom ROM realizzata dal team di CyanogenMod; nella fattispecie, eelo utilizza un launcher personalizzato ed una suite di applicazioni open source.

L’obiettivo è dare spazio al solo software FOSS. Ad esempio, OpenStreetMaps sarà utilizzata al posto di Google Maps, Google Drive verrà rimpiazzato con NextCloud o OwnCloud; al posto del Google Play Store, eelo utilizzerà F-Droid e APKPure.

Questo non sarebbe il primo tentativo di realizzare un sistema operativo Android indipendente da Google (vedi Replicant) ma le difficoltà sono molteplici e il tasso di adozione da parte dell’utenza sempre basso…

L’idea per quanto ardua ci piace, vi terremo aggiornati circa i prossimi sviluppi. Qualora foste interessati al progetto potete scoprire maggiori dettagli sul sito ufficiale e aderire attraverso la campagna Kickstarter (che ha già raggiunto oltre la metà del goal).

 sharing-caring-1Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles