Canonical ha rilasciato la Final Beta di Ubuntu 17.10 Artful Aardvark.

L’arrivo di GNOME su Ubuntu dopo il lungo regno marchiato Unity è molto vicino. Il 19 Ottobre è dietro l’angolo ed oggi è già tempo di Final Beta. La beta arriva con GNOME 3.26, altamente personalizzato da Canonical per non sembrare troppo diverso da Unity, senza però eliminare le peculiarità proprie di GNOME.

Wayland ha sorpassato X11 ed è ora il display server di default. Ovviamente con due click è possibile andare a riattivare X.Org (scegliendo “Ubuntu on Xorg”) dal login screen. Login screen anch’esso rinnovato: si basa ora su GDM (GNOME Display Manager) che va a sostituire LightDM.

Ubuntu 17.10 Artful Aardvark: disponibile la Final Beta

ubuntu 17.10 artful aardvark

Canonical ha spostato molti control buttons sulla destra dopo ben sette anni.

Le app di default includono GNOME Calendar, Simple Scan, Logs, Caribou e Settings che va a rimpiazzare l’Ubuntu Control Panel con un design più moderno. Sarà possibile godere delle potenzialità di Nautilus anche su Ubuntu. La suite prescelta è LibreOffice 5.4.

Canonical ha esteso il supporto a molti dispositivi tra cui Apple AirPrint, Wifi Direct, IPP Everywhere e Mopria.

Un’altra notizia rilevante consiste nell’abbandono dei 32 bit. Ubuntu 17.10 sarà operativo solo su macchine a 64 bit.

Lato server Ubuntu 17.10 Final Beta arriva con QEMU 2.10, DPDK 17.05.2, Open vSwitch 2.8 e libvirt 3.6.

Download Ubuntu 17.10 Final Beta

I flavors

Anche i flavors hanno partecipato alla Final Beta.

Ubuntu Budgie 17.10 Final Beta non porta grosse novità rispetto alla Beta1. Il desktop environment è Budgie desktop 10.4 e i pochi extra introdotti riguardano l’installazione di default di Night Light e Caffeine oltre a Folder Color. gThumb rimpiazza Shotwell.

Download Ubuntu Budgie 17.10

Poche novità anche per Ubuntu MATE 17.10 che introduce miglioramenti ai pannelli di configurazione e un HUD tutto nuovo.

Download Ubuntu Mate 17.10

Kubuntu 17.10 beta 2 offre Plasma 5.10 e KDE Applications 17.04.3. Amarok è stato rimpiazzato da Cantata music player.

Xubuntu 17.10 beta 2 ha ricevuto l’aggiornamento di diversi packages e app.

Ubuntu Kylin 17.10 beta 2 utilizza ora UKUI desktop di default.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Dario · 753 a.C. .

    Ma i flavor anche avranno wayland di default?

    • dipende non tutti i DE supportano wayland.. anzi praticamente per ora solo gnome supporta decentemente wayland, KDE lo supporta ma è indietro rispetto a gnome, gli altri DE più diffusi (mate, xfce e cinnamon) non supportano ancora wayland.
      quindi credo solo che ubuntu userà wayland, al massimo kubuntu, ma non credo proprio

      • Dario · 753 a.C. .

        grazie

  • Dario · 753 a.C. .

    È possibile che wayland mi risolva i problemi di font sfocati e lo scroll che lagga? Due problemi che ho sempre avuto

    • font sfocati?? che distro usi? non ho mai avuto un problema simile.
      lo scroll intendi che “lagga” o che è poco fluido (lag e poca fludità sono 2 cose diverse, anche se molti pensano che siano la stessa cosa, ma in realtà il lag indica una lateza, quindi dato un input ottieni un risultato con un po di ritardo, invece se qualcosa va “a scatti” non è lag, è un problema di framerate, poca fluidità dovuto probabilmente all’hardware, alla scarsa ottimizzazione o dai driver)?? che hardware hai?

      • Dario · 753 a.C. .

        per lo scroll mi sono spiegato male, non lagga, ma saltella, cosa che risolvo passando a compton.

        per la cosa dei font sfocati forse non sfocati, ma sono tutti un po’ granulosi, non so come spiegare, non ben definiti. ma lo vedo solo in alcune app, tipo telegram o in certi menu, non in ogni parte

        • pj

          Probabilmente ti capita con le applicazioni non gtk…:)

        • ctretre

          Prova a cambiare font, giusto per conferma, a me piacciono molto i Cantarelli di Fedora. Sei sicuro che siano attive le impostazioni per l’anti-aliasing?

          • Dario · 753 a.C. .

            Non credo sia un problema di font perché me lo fa sia con ubuntu che Linux che dovrebbero avere font diversi, no?

            Driver proprietari non ne ho provati avendo una scheda video Intel. Precisamente HD3000.

            Comunque lo scroll è l’ultimo dei problemi perché lo risolvo usando Compton o compiz.
            Invece non riesco a risolvere il problema dei font.

            Vorrei usare Linux ma mi trovo a Windows perché non posso lavorare tutto il giorno coi font sgranati, mi stanco la vista.

      • Dario · 753 a.C. .

        Comunque ho provato ora la beta di ubuntu e non ha risolto nessuno dei due problemi. Peccato davvero.

        Inoltre indovina un po’? Stavo provando la live e ho detto fammi provare a connettermi a Firefox sync. Bene nessuna conferma richiesta per l’accesso. Non capisco perché continui a non credermi.

        • prova a connetterti a firefox sync usando la rete 3g/4g così che hai un IP diverso, non so davvero perchè te lo chieda a volte si e a volte no, se almeno con un IP diverso te lo chiedesse potrebbe essere che lo chiede solo quando c’è un cambio di IP perchè considera all’interno dello stesso IP una connessione affidabile

          • Dario · 753 a.C. .

            Forse è stata la combinazione dispositivo + ip? Anche se ero in live.
            Però
            1. Dovrebbe essere chiaro il criterio
            2. Sarebbe meglio se chiedesse sempre

          • concordo sia su 1 che su 2, però io sinceramente non me ne faccio un problema, tendo sempre ad usare password complesse per siti “critici”.

          • Dario · 753 a.C. .

            Ok però quindi chiunque entra in possesso del mio notebook, del mio IP e sa la password, nonostante io abbia l’hdd crittografato gli basta usare una live di ubuntu.
            Ok è un caso piuttosto remoto, ma non è così che dovrebbe funzionare la 2FA

          • be oddio quel “chiunque” è un po esagerato visto che hai messo insieme 3 cose difficili da ottenere.
            comunque ripeto con o senza 2FA, una password sicura è praticamente impossibile da violare.
            se uno usa password corte e presenti nei dizionari bruteforce, non ci vuole nulla a rubarla (che poi non ho provato, ma potrebbe anche essere che dopo un tot di tentativi sbagliati ti chieda il captcha, rendendo impossibile il bruteforce).
            e io con la mia password mi sento più che sicuro, e ad oggi non c’è stato mai alcun accesso indesiderato (ma anche se avessi una password non sicura è gia difficile che qualcuno tenti di rubare il mio account)

        • comunque non è che non ti credo per sync, è che non capisco come possa essere possibile un comportamento analogo, deve esserci una spiegazione.
          comunque anche se qualcuno facesse il login te ne accorgeresti perchè la notifica ti arriva, ma comunque se usi una password molto complessa stai pur sicuro che non riescono ad entrare.
          io come password di sync ne ho usata una con più di 15 caratteri, compresi numeri lettere (maiuscole/minuscole) e caratteri speciali, con la potenza di calcolo attuale nemmeno i supercomputer riuscirebbero ad entrare con qualche anno di bruteforce (e nessuno sano di mente perderebbe anni per far elaborare ad un superpc o ad una rete di pc, la password per un account firefox di una persona qualunque)

          • Dario · 753 a.C. .

            Sul forum continuo a riuppare ogni mese ma nessuno risponde. Dove posso chiedere?

          • sinceramente non so, provato a vedere se ci sono contatti più diretti e vicini a mozilla stessa? che ne so un’email per l’assistenza? oppure provare a scrivere su BugZilla, perchè sul forum non credo intervenga direttamente mozilla stessa, ma è più una discussione tra utenti
            bugzilla. mozilla. org/enter_bug.cgi?product=Mozilla%20Services

          • Dario · 753 a.C. .

            Ieri sera volevo provare a scrivere sul forum inglese ma non mi manda l’email di registrazione. Se ti interessa possiamo indagare insieme. In serata guardo il link che mi hai dato.

            Si tratta di sicurezza e dovrebbe essere chiaro se sia un bug o è voluto.

          • si sarebbe interessante andare a fondo per capire il motivo di questo comportamento.
            nel frattempo ho riprovato ho installato firefox developer su windows (dove gia avevo firefox stable installato e con sync attivo) ho messo le credenziali e mi ha richiesto la conferma da email, poco dopo ho installato firefox beta su android (dove gia avevo firefox stable con sync configurato), sempre dalla stessa rete wifi, nel giro di poco tempo dall’attivazione precedente, e non mi ha chiesto conferma per email, ma mi ha mandato solo la notifica

          • ale

            mi sono perso sulla vostra discussione, comunque se hai più versioni installate ti trovi i dati condivisi: su windows ho disinstallato la stable di firefox (avevo anora la 32 bit) e subito installato questa beta visto che mi sembrava andar bene. All’avvio mi sono trovato sulla nuova versione già il sync attivo e non ho nemmeno dovuto reinserire la pw. Direi che non è molto corretto che dopo la disinstallazione sia rimasta una parte così importante presente e attiva. Sotto linux non so come si comporta, devo ancora installarla sul mio notebook ma appena ho tempo lo faccio.

          • alex

            ne approfitto per una domandina: ma su firefox si possono gestire diversi profili? come su chrome ad esempio. Il sync mi è utile ma non sempre voglio sincronizzare tutto, o almeno non tutto nello stesso posto. Qualche possibilità comoda?

          • si, di default non è proprio immediato come su chrome (non so se qualche estensione lo rende immediato come chrome), ma avviando firefox come
            firefox -p
            e ti fa scegliere un nuovo profilo, ne puoi creare di nuovi ed eliminare quelli esistenti

          • alex

            grazie, cercando tramite il comando ho trovato la guida “https : //support. mozilla. org/it/kb/Gestione%20dei%20profili”, non ricordavo che ci fosse.

            Sì, è meno immediato e non so se si possano usare in contemporane più profili in qualche modo, ma per quello che i interessava va già bene. Alla fine mi basta avere un profilo sincronizzato condiviso con tutti i pc e uno no

          • su windows non ho alcuna condivisione di dati tra la stable e la developer, così come in android.
            su linux invece condividono tutte la stessa cartella .firefox dove quindi va a ripescare il profilo.
            comuqnue è giusto che in caso di disinstallazione i tuoi dati non vengano cancellati, nessun software dovrebbe rimuovere dati presenti nelle cartelle personali (ad esempio la home in linux) su windows alcuni software chiedono il permesso per farlo.
            ma di norma è giusto che i software debbano rimanere vincolati nel loro ambiente, senza mettere mano alla rimozione di file nella tua home

          • alex

            ma anche i dati di accesso? almeno richiedere di nuovo la pw mi sembra il minimo.

          • no su linux non richiede nulla, perchè la cartella è la stessa, fa sempre riferimento alla cartella .firefox presente nella home, è normale che non richieda username e password e che ti rirtrovi tutti i preferiti, estensioni, ecc.. gia pronti, è una gran comodità

          • Dario · 753 a.C. .

            Ahhhhhh lo vedi allora?? Tu che non mi credevi. Allora succede anche a te ora. Io vorrei andare a fondo, perché non mi pare una gran cosa come sicurezza

          • è la prima volta che mi è successo, però come ho detto avevo poco prima attivato sempre sotto la stessa wifi, lo stesso account su un altro dispositivo, non so se incide

          • Dario · 753 a.C. .

            Si ma non sto tranquillo

  • JambaCorsa

    Ho provato questa nuova Beta 2, graficamente hanno fatto un buon lavoro, anche se nei menù ho sempre odiato le icone gigantesche.

    Purtroppo sul mio computer di fascia base, Gnome non è fluidissimo al contrario di Unity e questo mi dispiace perchè vorrà dire che non potrò usarlo.

    • che hardware hai?? sul mio notebook (APU AMD A10 8700p con gpu integrata radeon r6 e driver open) gnome shell è fluidissimo con debian 9 e a sistema appena avviato occupa circa 500MB di ram (su 8GB totali)

      • JambaCorsa

        il mio è meno perfomante, ho un AMD E2-7110 e una GPU integrata radeon R2.

        Fascia ultra economica, però con Unity gira discretamente, con Gnome invece tentenna un pò di più.

        • ctretre

          Ci sono le immagini con firmware proprietario già caricato prova a vedere se risolvi così!

        • per i firmware proprietari ti scarichi i vari firmware e li carichi in una chiavetta, io ho fatto così e al termine dell’installazione aveva tutto riconosciuto (oppure puoi scaricarti direttamente debian non-free)

    • luX0r.reload

      Sarà un problema della beta con la tua configurazione hardware…

  • rimango dell’idea che ambiance su gnome shell non si possa guardare, spero che per ubuntu 18.04 hanno pronto un nuovo tema per le icone e per le finestre così da abbandonare un tema vecchio di quasi 8 anni (è uscito con ubuntu 10.04 e da allora ha avuto pochissime modifiche).

    • c’era un tema con i colori di abiance, ma basato su FlatPlat e davvero molto carino.

  • Lo sto provando e devo dire che finalmente torno a usare Ubuntu dopo averlo abbandonato dalla 12.04.
    Unity non mi è mai piaciuto, almeno ora ha una trasparenza dinamica che lo rende più piacevole.

  • masand

    Forse non sarà un grosso problema, ma mi piacerebbe che il cestino fosse inglobato nella dock come per Ubuntu… lo trovo comodo.

    • concordo, anche se poi ci si fa l’abitudine a non averlo (ormai uso gnome shell su debian da mesi e non rimpiango il cestino), però è una cosa da poco che fa piacere avere

      • masand

        Guarda, smanettando un pochino, ora vengo da KDE, ho visto che c’è l’estensione per GNOME di nome “trash” che visualizza il cestino con tutte le funzioni necessarie, sul pannello…

        Direi che è sufficientemente comoda.

  • CaliTech97

    Ma è possibile che se voglio creare un collegamento su Scrivania anche di una cartella devo per forza ricorrere al comando ln -s (non conosco molto bene GNOME)?
    Per il resto lo trovo abbastanza veloce e stabile pur essendo in beta, lo sto provando su un hardware vecchiotto: intel Q6600, 3gb di ram DDR2, HD sata per il sistema, HD ide (si vecchio tipo) per i dati, GPU ATI 4550 e chiavetta WIFI della d-link .. su altre distribuzioni in genere questi ultimi due componenti mi hanno dato qualche problema, qui tutto ok.

No more articles