Didier Roche ha svelato l’Ubuntu dock, una modifica della Dash to Dock per GNOME.

L’Ubuntu dock, della quale vi abbiamo già parlato, arriverà con Ubuntu 17.10 Artful Aardvark il prossimo mese di Ottobre 2017. Il motivo dello sviluppo di questa nuova dock è legato al passaggio da Unity a GNOME Shell su Ubuntu.

Il team di Ubuntu ha deciso, per facilitare il passaggio degli utenti e l’adozione del nuovo ecosistema, di arricchire la sua installazione di GNOME Shell con una serie di estensioni che renderanno il desktop quanto più simile a quello a cui eravamo abituati con Unity.

Canonical svela la nuova Ubuntu dock

Una delle caratteristiche più importanti è quella relativa al launcher laterale di Unity che sarà sostituito dalla nuova Ubuntu Dock, che non è altro che un fork della famosa estensione Dash to Dock.
Ad oggi la nuova Ubuntu Dock è così:

ubuntu dock

E’ stata sistemata sulla sinistra così come il Launcher di Unity nelle attuali release di Ubuntu. Di fatto questa Ubuntu dock è una versione modificata della Dash to Dock. Avrete la possibilità di modificare tutte le impostazioni possibili: posizione, dimensioni, colore, trasparenze, aspetto etc. Sarà sempre visibile di default anche se potrete disabilitarla e installare un’altra dock.

L’Ubuntu Dock sarà presente, per impostazione predefinita, nella sessione GNOME Shell Ubuntu mentre sarà disattivata nella sessione GNOME Shell classica.

Canonical ha inoltre deciso di implementare un’interessantissima funzione che vi permetterà di migrare le impostazioni del vostro attuale Launcher Unity sull’Ubuntu dock quando effettuerete l’upgrade da Ubuntu 16.04 LTS o Ubuntu 17.04 a Ubuntu 17.10 nel prossimo mese di Ottobre.

Per tutti i dettagli  vi rimando al  post ufficiale di Didier Roche. Cosa ne pensate?

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • MAh.. non mi sembra una grandissima pensata sinceramente.

  • simone

    speravo in qualcosa di più innovativo. Mah.. speriamo bene .
    Ho sempre usato ubuntu da quando ho conosciuto questi sistemi alternativi , ne ho provate altre oltre a ubuntu , ma ultimamente sto usando deepin , direi che come distribuzione va molto bene , per ora almeno.
    È molto più reattiva rispetto all’attuale ubuntu gnome 17.04, che spero che lo migliorino .
    Vedremo come andrà questa nuova versione ad ottobre.

  • pablomoreno

    A me sembra davvero una cosa posticcia buttata lì….
    Visivamente si vede troppo lo stacco con il pannello e non mi sembra coerente con l’ambiente grafico.
    Onestamente speravo in qualcosa di meglio.

    • ☣graphixillusion☣

      In effetti fa abbastanza schifo. Almeno graficamente.

      • gabriele tesio

        beh, siamo ancora in alpha, credo ridurranno presto l’opacità del pannello.

    • lucapas

      Mah, anche su Unity c’è uno stacco netto tra il pannello in alto e la barra laterale.

  • xan

    quindi ora per avere un esperienza gnome vanilla, non essendoci piu ubuntu gnome l’unico modo è cambiare distro?

    • ctretre

      No, basterà disabilitare le estensioni e disinstallare la dock. Pare metteranno una sessione stock.

    • pj

      Per avere gnome vanilla direi che hai proprio sbagliato distribuzione…almeno fino alla 17.04

      • xan

        con ubuntu gnome mi sono sempre trovato benissimo, finisce che passerò a debian dopo 12 anni di ubuntu

        • pj

          Non lo metto in dubbio…ma in ubuntu vi sono alcune parti di gnome patchate…quindi non è come altre distribuzioni dove è veramente vanilla…la versione differente di nautilus se non ricordo male ne è un esempio, file-roller e altro sono patchati… non è una critica, ma semplicemente una constatazione.
          In debian invece è tutto vanilla se non sbaglio.

    • inkyu

      Saranno sicuramente estensioni e come tutte, le potrai disattivare dal sito di di gnome extensions.

      • xan

        non è detto che siano estensioni, potrebbero proprio modificare gnome shell, come hanno gia fatto in passato con alti pezzi di gnome

  • Aster

    Mi piace, molto meglio della soluzione GNOME puro

  • Andrea Bonanni

    se vogliono rifare la barra di unity bisogna che trovino il modo di fargli gestire anche i device

    • Aury88

      + i comandi rapidi per le applicazioni + il conteggio delle notifiche + le barre di avanzamento…
      ma la vedo dura…non hanno neanche potuto integrare il cestino (di fatto un link statico a ~/.local/share/Trash/files) e hanno dovuto mettere un’icona sul desk come soluzione alternativa…finchè si limiteranno a fare patch alle estensioni (meglio chiamarli cambi di configurazione delle impostazioni di default delle estensioni) molte funzionalità non arriveranno mai visto che sono necessarie modifiche sia lato applicativi, sia lato DE sia, in questo caso, anche lato estensioni terze…e hanno detto chiaramente che non hanno intenzione di fare nulla di tutto ciò per nessuno dei tre campi.

  • Fabio Di Giorgio

    uso Ubuntu Gnome da sempre…la dock di Unity fa schifo, come Unity stesso d’altronde, Dash to Dock non ha senso, per il semplice fatto che Cairo Dock e Plank sono migliori anni luce di questo obbrobrio…potevano forkare quelle, ma Canonical ha il brutto vizio di tramutare delle belle intuizioni in concrete schifezze! -_-

    • ekerazha

      Dash to Dock è una soluzione elegante perché si limita a tenere sempre visibile la dock nativa di Gnome Shell

      • Fabio Di Giorgio

        xD ah beh, allora…personalizzazioni?! siamo prossimi allo zero, Cairo Dock sta su un altro universo, ed è utile, cosa che Dash è anni luce dall’essere…come dici tu non è una dock, appunto, è un workaround che mostra sul desktop una sottospecie di una dock, poco utile, che non è nata per stare sul desktop, bello, molto bello, davvero! -_-

    • Marco Missere

      A me Cairo non è mai piaciuta, Plank va già meglio, meglio ancora Dash to dock, e trovavo ottimi Unity 7 e la sua dock. Fai tu.
      Si dice “non mi piace”, non “fa schifo”.

      • Fabio Di Giorgio

        no Unity “fa schifo” ma tanto, sia a me, che a tutta la community che usava Ubuntu prima di questo obbrobrio e che è passata a Mate prima di Gnome Shell 😉

        uso Cairo e va benissimo, a Dash non riesco a trovare alcuna utilità paragonata a Cairo gli mancano centinaia di cose utili e non è personalizzabile…ti piace Unity?! beh, RIP! xD

        • Marco Missere

          Ripeto, si dice “non mi piace”, non “fa schifo”. Si dà il caso che Unity, al netto delle critiche, sia stato ampiamente utilizzato ed apprezzato, fatti un giro su OMG! Ubuntu, perché non hai la verità rivelata. E, personalmente, sono due anni almeno che non uso più Unity, ma con ciò non rinnego il tempo con cui mi sono trovato bene.

          • Fabio Di Giorgio

            mai trovato bene, all’inizio faceva schifo oggettivamente, non c’erano membri di nessuna community che lo apprezzavano, poi sarà migliorato, tantissimo, ma a livello di risorse ne occupava un casino, per fare poco o nulla, Gnome è sempre stato infinitamente più veloce…poi se avevi una macchina potente e/o utilizzavi le ultime versioni, magari non si notavano gli inchiodamenti casuali ed altre schifezze che faceva…ma anche se fosse stato buono, può competere con Gnome o KDE? (domanda retorica alla quale chi risponde SI non ha capito nemmeno perché la Canonical ha smesso di svilupparlo)

            “fatti un giro su OMG! Ubuntu” so ragionare con la mia testa, non mi serve andare da nessuna parte, nemmeno una community ha la verità assoluta a portata di mouse quindi la tua affermazione cade nel vuoto…tra i maggiori tumori informatici troviamo: Unity (RIP), Flash (RIP), e systemd che purtroppo per tutti i sistemisti del pianeta, non sta morendo, molte community danno anche supporto positivo, eppure paragonato agli altri due tumori è molto peggio: non puoi nemmeno evitarlo, perché fa parte di alcuni pacchetti base di sistema, devi cambiare SO e passare a quelli che usano un altro init-system ad esempio Devuan

            ad esempio systemd fa ineluttabilmente schifo, non è che non mi piace, ma seguendo la tua logica delle community sarai anche a favore di questo crapware, vero? e pensare che Debian ha perso i pilastri del proprio sviluppo grazie a questo schifo perché ha deciso la community, o meglio un gruppo di dev che vuole la pappa pronta assieme all’enorme marketing di RedHat, non si può, quando una cosa fa schifo va detto, hai beccato la migliore versione di Unity nel suo massimo splendore? non è sempre stato così, te lo assicuro, altro che “non mi piace” è molto più soggettiva la tua valutazione che la mia, accettalo…

          • Marco Missere

            Parla, parla…

          • Fabio Di Giorgio

            parlo con argomenti, tu col personale gusto, da quanto usi Ubuntu?!
            non piangere quando spengono i repo ufficiali 😉

          • Marco Missere

            Da quanto NON uso Ubuntu al massimo. Sono due anni che non uso più Ubuntu.
            E comunque sei tu a parlare col personale gusto.

          • Fabio Di Giorgio

            se non lo usi non piangere al funerale di Unity…avresti dovuto usare Ubuntu quando Unity non c’era ancora, poco prima della sua nascita e vederti demolito Gnome 2 di fronte agli occhi, con aberrazioni grafiche e il sistema piantato, perché le macchine con Gnome non erano potentissime, per far girare Unity serviva un pc con un po’ più di risorse invece…per curiosità, a che distro sei passato ora?

          • Marco Missere

            L’ho usata Ubuntu ai tempi di GNOME 2, è stata la mia prima distro. Dopo aver lasciato Ubuntu sono stato un po’ su Kubuntu, e ora sono stabilmente su Debian Stretch con GNOME, per poi magari tornare, perché no, ad Ubuntu con la 18.04 LTS.

          • Fabio Di Giorgio

            Debian mi è sempre piaciuta, la prossima che proverò a breve sarà Devuan, giusto per la soddisfazione personale di dire goodbye a systemd 🙂

          • Aury88

            sei stato tu ad affermare “Unity “fa schifo” ma tanto, sia a me, che a tutta la community ” ed è per questo che ti ha consigliato di fare un giro sul sito della community visto che quello che affermi, “ragionando con la tua testa” è oggettivamente sbagliato visto che una parte considerevole della community lo utilizzava ed apprezzava come dimostra appunto i pareri su OMG Ubuntu. il fatto che ci fosse quasi un buon 30% di utenti linux che ha continuato fino alla fine ad usare ubuntu (con unity, non con gnome, con kde o con altro) immagino per te non conti nulla. unity nelle prime due release era buggatissima, ma mi ricordo che lamentele del genere ci sono state sia per gnome3 che per kde4 tanto è vero che furono tantissime le distro che decisero di rimanere con vecchie versioni dei DE e addirittura nacquero per gnome fork basati sulle vecchie gtk in attesa che le gtk3 diventassero stabili…io non mi metto certo a giudicare questi DE per come erano nelle loro prime release.
            direi che la tua ipotesi sul parere di addirittura tutta la community sia molto più campata in aria della sua…i dati dimostrano il contrario. “accettalo”!

          • Fabio Di Giorgio

            mi riferivo alla community di allora, a quella faceva schifo, le community di oggi, in larga parte, accettano tutto, sono masse di braindead, come per systemd in molti lo amano, ma ma rappresenta lo schifo fatto software, Debian ha perso alcuni dei suoi sviluppatori storici e se non erro qualche fondatore, per questa scelta idiota della community, di adottare systemd…che faccia schifo è oggettivo, tanto che ha vinto riconoscimenti per essere la “tecnologia dal vendor peggiore” ai Pwinie awards xD è veramente ridicolo il solo parlarne, e invece per fortuna che c’è gente come voi che non capisce nulla 🙂

          • SalvaJu29ro

            Però prima dici che tutti la pensavano così, poi ritratti e dici che una community non ha la verità assoluta quando ti fanno notare che non tutti lo trovano schifoso

          • lzzspzze

            Mi dispiace

            farti crollare un sogno: Unity ha smesso di essere sviluppato per le ambizioni IPO di Canonical; la community svilupperà gli sfondi della scrivania per gnome, mentre gli impiegati penseranno al cloud ed a tradurre in Cinese. Non sembri stupido, fatti un favore: cambia distribuzione, o magari cambia anche SO.

          • Fabio Di Giorgio

            Unity è un grandissimo schifo, sempre stato, dillo a quelli che hanno cambiato distro per colpa di Unity, non capisci molto, né di linux, né di open source, accettalo e taci! 🙂

    • Psyke Dady

      se è vero che passeranno a wayland non potrai usare ne plank ne cairo visto che non hanno piena compatibilità con wayland

      • Fabio Di Giorgio

        quindi convieni con me che Canonical fa stupidaggini a secchiate, quello dovevano fare e non lo stanno facendo…gli piace cambiare piattaforma e se non è compatibile amen -_- non ha alcun senso (nonostante i fanboy che la giustificano, quasi come fosse una squadra di calcio)

        • Psyke Dady

          ma veramente dare supporto a wayland è una delle cose più giuste da fare, visto che X è un server grafico obsoleto. Comunque se ci tieni alla cairo o altre dock credo tu possa cambiare da gdm selezionando la sessione con x, suppongo che la lascieranno tra le sessioni selezionabili

  • Dario l

    Bellissima già anche provata… in attesa sto usando Ubuntu gnome Shell

  • Sam Stone

    Scusate l’ignoranza ma non si fa prima a usare Debian?…

    • JambaCorsa

      Debian non è un sistema pronto all’uso come Ubuntu. Ha bisogno di essere configurato prima di essere comodamente utilizzabile

      • Sam Stone

        Mah, una volta forse, adesso non è che sia più così vero. Forse l’installazione è un pelo più laboriosa.

    • linux user

      non fai prima ad usare arch?

      • lzzspzz

        Perchè diamine dovrei usare un clone di Slackware le cui uniche features in più sono l’instabilità e i nabbi nei forum? Slackware e Debian sono due distribuzioni nettamente superiori ad Arch.

  • JambaCorsa

    a me non dispiace la barra in se, anche perchè è possibile rimodularla in larghezza..così mi sembra troppo grande. Quello che stona è la barra di stato in alto, nera e totalmente staccata dal tema. Almeno così a prima vista

  • Aury88

    purtroppo ha metà delle funzionalità della barra unity..tutti gli articoli che ho letto parlavano di cambiamenti per far sembrare graficamente simile gnome ad unity ma personalmente interessa poco…usavo le funzioni di unity non l’estetica.
    purtroppo la dock era tra le cose che più sfruttavo di unity seguito dal global menu. HUD era raro che lo usassi ma se mi dovessi rimettere a fare grafica potrebbe tornarmi utile almeno nei primissimi tempi, ma non ne sentirei comunque tutta questa mancanza. la dock invece è tutto un altro discorso.

  • wolfmobo

    Non sembra malvagia anche se concordo che estetica e funzionalità siano cose distinte (per ora solo replica estetica).
    A me dispiace l’abbandono di Unity, mi è sempre piaciuto pur riconoscendo che non ha mai girato davvero bene: secondo me in molti la pensiamo così e non escluderei nemmeno che Canonical si sia accorta che senza Unity a caratterizzare Ubuntu resta solo l’arancione… a sto punto preferisco usare MINT oppure se proprio devo combattere con gnome shell mi butto su Debian che si bisognoso di qualche intervento in più ma dopo va come un missile…

  • SalvaJu29ro

    vedo Amazon? Ahi ahi..chi diceva che la colpa era tutta di Unity mi sa che dovrà cambiare idea

No more articles