Unity 7 è morto. Lunga vita a Unity.

Will Cooke ha informato la Community che il team al lavoro su Ubuntu Desktop ha facilitato la procedura per l’installazione di Unity 7 e dei relativi pacchetti su Ubuntu 17.10.

Nelle ultime build di Artful Aardvark troverete un package di Unity che vi permetterà di installare Unity 7 parallelamente a GNOME Shell che rimane ovviamente il desktop predefinito

Canonical facilita l’installazione di Unity 7 su Ubuntu 17.10, GNOME rimane il DE di default

canonical unity 7

Il piano che prevede l’arrivo di Ubuntu 17.10 con GNOME come desktop environment non è mutato di una virgola. Canonical vuole semplicemente facilitare la vita agli utenti innamorati di Unity e restii al cambiamento. Inoltre se ben ricordate avevano promesso che l’abbandono di Unity 7 sarebbe stato graduale e che avrebbero concesso l’installazione di Unity direttamente dei repositories ufficiali di Ubuntu. Chiaramente non verranno aggiunte ulteriori nuove funzioni rispetto a quelle attualmente presenti.

Nell’ultimo report Cooke ha inoltre rivelato che gli sviluppatori sono al lavoro per migliorare l’aspetto estetico degli Snap al variare del tema in uso. Inoltre sono al lavoro anche per ottimizzare il servizio di LivePatch. Come sapete GDM rimpiazzerà LightDM sia su Ubuntu 17.10 che su Ubuntu 18.04.

Continua anche il lavoro per abilitare l’hardware-accelerated video playback mediante il framework di GStreamer e la pipeline VA-API. I primi benchmark rivelano un uso della cpu pari al 3% durante la riproduzione di video H.264 4K 60FPS con GPU Intel Haswell.

L’obiettivo del team è quello di rendere funzionante l’accellerazione hardware di default inizialmente per sole Gpu Intel, il supporto per le schede Nvidia e AMD arriverà in seguito. Come confermato da Cooke l’operazione non è semplice e ci sono diverse problematiche ma sono al lavoro per risolverle.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • non capisco chi possa voler installare un DE morto su una release non LTS che tanto dopo 9 mesi viene abbandonata.
    ha senso usarla su una LTS visto che la 16.04 verrà mantenuta fino al 2021, ma su una normale releae non LTS non ha alcun senso

    • Aster

      C’è gente che cambia de ogni settimana o mese;)

      • immagino la pulizia che c’è nella home se non rimuovono i vari config xD

        • Aster

          Dici? A me chiamano e dicono perche KDE kcalc di aggiorna quando io uso GNOME;)

          • xD
            non immagino il macello, e i doppi software installati

    • Edmond Dantès

      Magari questa cosa sarà utile nelle future LTS, non lo so non ha senso… ho smesso di stupirmi per le scelte strambe di Canonical… anche se tecnicamente non sono in grado di giudicarli…

      • be ma la prossima LTS sarà nel 2018, io sinceramente in una LTS non userei un DE ormai abbandonato non essendo preinstallato di default.

        • Aury88

          io si se il DE funziona. che non sia installato di default poco male…tanto più se installarlo è tanto semplice quanto lo è attualmente installare altri DE su ubuntu

    • mscanfe

      «ha senso usarla su una LTS visto che la 16.04 verrà mantenuta fino al 2021»

      siiiiii
      fino al 2012 sono a posto
      e poi… speriamo un un fork, come qualcuno ha già preconizzato…
      vedi il successo che ha avuto Mate

      «su una normale releae non LTS non ha alcun senso»
      potrebbe avere un senso se l’intenzione fosse quella di permettere comunque l’installazione di Unity anche sulla 18:04; però non so, magari dico una fesseria

    • Aury88

      beh…considera che la LTS di solito non apporta grandi cambiamenti rispetto la release precedente e a livello di dipendenze non ci sono pure li grandi stravolgimenti. a questo punto questo lavoro per una non lts rende più probabile che ci siano condizioni adatte e quindi un porto pure per la 18.04.

  • Mauro Contene

    ottima mossa! una netinstall pulita con unity e ci si becca anche l’accelerazione hardware.
    ho il sentore che unity sarà duro a morire.
    stile xp e windows 7 sui sistemi di microsoft

    • espirit

      Perché obiettivamente era diventato un ottimo DE!

  • Giuseppe De Rossi

    Boh, tutto questo affannarsi per un DE ormai dichiarato morto (e con tanto di funerale già avvenuto). Ma dico, non sanno proprio come usare il proprio tempo se non per cose inutili?

    • Aury88

      perchè dichiarato morto? solo perchè canonical non lo sviluppa più?non c’è solo uniti a sviluppare in ambito foss

  • Luca Cavallaro

    Tanto faranno nascere la flavor con qualche fork Unity e continueranno a svilupparlo 😀 finirà come Ubuntu MATE

  • Kernelio Linusso

    Unity era un DE talmente tanto amato che “non se lo è mai forkato nessuno”.
    Gli unici ad usarlo sono quelli che se lo trovavano preinstallato su ubuntu e o per pigrizia o per mancanza di capacità non lo hanno sostituito con altri DE.

    • mscanfe

      no, Kernelio, sbagli….
      molti hanno provati diversi DE e alla fine hanno apprezzato Unity… io ne sono un esempio: lo trovo semplice, pulito e comodo; l’ideale per lavorare (uso il pc per lavoro)

      molti poi trovano imbarazzo a dire che amano Unity perché questo blog è infestato da quelli che sputano sistematicamente su Canonical, qualunque cosa faccia
      eh già, perché parlar male di Ubuntu e dei suoi “prodotti” fa nerd, fa tanto purista di unix, carbonaro e incompreso
      ma sì, cosa volete voialtri se non usate Archlinux,… stateve zitti che mo’ vengo io, che so di informatica, che vi spiego tutto (tutte cose che ha letto da qualche altra parte, si capisce, mica che siano il frutto della sua elaborazione libera….)

      Ma dai, basta con questi commenti, per favore, ormai sono stucchevoli, pesanti, noiosi, già visti

      In realtà questi commenti (non ce l’ho in particolare con te Kernelio, sia chiaro) servono solo a chi li fa, per appagare il suo bisogno di sentirsi appartenente ad una elite ristretta di esperti, ma rivelano, in realtà, un complesso bello grosso

      Aò, ma perché non state un po’ più sereni?? non volete usare Ubuntu? non lo usate…. nun ve piace Unity? benissimo, siete liberi di non usarlo…. ma ‘ndo sta ‘r problema??

      e dai, ma fatece ‘sto piacere…

    • carlo coppa

      Non è affatto vero, io ho provato tutti i DE in circolazione e ho sempre apprezzato e utilizzato Unity malgrado si basasse su Gnome. Ora visto che Unity ha il destino segnato sono passato a Plasma 5 che mi è sempre piaciuto, ma nelle prime versioni (come sempre succede) aveva qualche problema, oggi quasi del tutto risolti, perlomeno sulle mie macchine. Contro Unity ci fu una campagna diffamatoria scandalosa che non si è mai fatta nemmeno per il software proprietario su un sistema come Gnu/Linux che fa della libertà il vero punto forte. Molte persone hanno brindato per la fine di Unity, mentre io e spero molti altri siamo dispiaciuti quando un software open source muore al di là se il software in questione è di nostro gradimento. Ho letto di utenti che esprimevano addirittura odio nel confronti di Unity, cosa un po’ da psicopatici, come si fa a odiare un software libero non lo so, ma in Gnu/Linux si è visto anche questo, purtroppo !

    • Aury88

      e infatti, ci sono solo due progetti a portarlo avanti…e infatti si è cercato di portarlo su arch ma per problemi di mancanza di troppe dipendenze (che poi entravano in conflitto con altri) non si è andati avanti….addebitare alla pigrizia o alla mancanza di capacità (e che capacità poi! cambiare DE è solo ad un apt install nomeubuntu condex-session di distanza…)è solo il modo che hanno certuni per giustificarsi il fatto che più del 30% degli utenti gnu/linux usassero ubuntu e non una delle sue flavor o delle altre distro…

    • noname

      Bè, come vedi c’è a chi piacciono gli spyware e le eula. Sono quelli che hanno cominciato ad usare “linux” solo per moda e che hanno tirato un sospiro di sollievo scoprendo che c’era Canonical, ovvero una M$ sotto mentite spoglie, che gli ruba i dati e gli fornisce un sistema buggato ed instabile proprio come winzozz. Così almeno possono fare i fighi senza abbandonare le buone vecchie abitudini…

  • carlo coppa

    Opensuse è una meraviglia, non ci penso a tornare a Ubuntu con Gnome o Unity…..

  • espirit

    Speriamo Unity non muoia e che i due fork attuali riescano a portare avanti nel migliore dei modi possibili il progetto 🙁

No more articles