Gemini PDA è un dispositivo a metà tra un notebook e uno smartphone Android: lo stile ricorda in pieno gli anni ’90.

Un po’ smartphone, un po’ laptop. Gemini PDA è un’interessantissima via di mezzo proposta dalla londinese Planet Computers, che su Indiegogo ha quasi raggiunto quota 500 mila dollari, il 250% della quota prefissata. Ultimo ma non meno importante: è previso il dual boot con Linux.

Le specifiche di Gemini

gemini

Il dispositivo è un piccolo notebook tascabile con tastiera QWERTY incorporata, display da 5,7 pollici e specifiche interessanti:

  • schermo da 5,7 pollici QHD 18:9 a risoluzione 2880 x 1440 pixel (556 ppi)
  • SoC MediaTek Helio X25 deca core
  • 4 GB di RAM
  • 64 GB di memoria interna espandibile tramite microSD
  • connettività Wi-Fi 802.11ac, 4G, Bluetooth 4.0 e NFC
  • 2 porte USB Type-C
  • fotocamera anteriore da 5 megapixel
  • speaker stereo
  • batteria removibile da 8000 mAh

Il dispositivo è in grado di supportare sia Android sia Linux in dual boot e sarà disponibile in due versioni, una solo Wi-Fi e l’altra Wi-Fi + 4G; le misure sono piuttosto compatte e corrispondono a 17,1 cm x 8,0 cm x 1,35 cm, con un peso di quasi 400 grammi.

Per portarvi a casa un Gemini PDA servono 299 dollari per la versione Wi-Fi only e 349 dollari per quella Wi-Fi + 4G (che è attualmente SOLD OUT); in entrambi i casi è incluso solamente il cavo per la ricarica e va aggiunta la spedizione (30 dollari); per avere il “pacchetto completo”, con custodia in pelle, USB-C Hub e cavo HDMI servono invece 510 dollari più spedizione. Per 1000 dollari potete invece avere l’edizione limitata placcata in oro.

Per tutte le informazioni e i dettagli vi rimando alla pagina ufficiale su indiegogo.

Indiegogo: Gemini PDA

Sharing is Caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google PlusDa oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Mechano

    Bellini ed anche interessanti.
    Ma oggi non so quanto senso abbiano e quanti siano disposti ad averne uno… Uno sfizio forse…
    La tastiera fisica di qualità però è una cosa molto gradita.

    Solo che se non lo fa Apple, fallisce miseramente…
    Comunque io quello Linux lo adorerei, magari con Atom di potenza simile a X7-Z8700.

  • User1

    É più scomodo da trasportare di un telefono e non certo più utile.

  • Caterpillar

    Con il trackpoint dei Thinkpad sarebbe stato perfetto

  • Matteo Bonanomi

    totalmente inutile per le ridotte dimensioni che non si prestano alla produttività o ai contenuti multimediali, ma le esagerate dimensioni che non sono adatte a nessuno smartphone o phablet che dir si voglia. nonostante ciò, se implicasse un minimo supporto hardware per gli sviluppatori Linux sarebbe cosa buona e giusta. le specifiche sono ok, peccato non serva a nulla.

No more articles