Una nuova versione del CLI-based system info tool Neofetch è disponibile per il download.

Abbiamo già scritto più volte di Neofetch in passato, pertanto mi concentro direttamento sulle novità introdotte con questo aggiornamento e vi rimando al mio precedente articolo per maggiori informazioni.

Neofetch 3.0

neofetch 3.0

Le modifiche introdotte in Neofetch 3.0 sono sostanziali e spaziano dal supporto per nuovi OS

  •  GNU/kFreeBSD.
  •  Gentoo FreeBSD.
  •  GrombyangOS.
  •  Joyent SmartOS.
  • Mer.
  •  MINIX.
  •  MX.
  •  Open Source Media Center (OSMC).
  •  SalentOS.
  •  TrueOS.
  •  Windows (MSYS2).

all’aggiunta di un nuovo file di configurazione completamente ripensato sito in /etc/neofetch/config, da segnalare poi un importante lavoro di bug fixing. Aumentato il numero dei music player che vengono riconosciuti dal programma che supporta ora anche Exaile, Quod Libet e JuK.

Neofetch 3.0 può essere scaricato dalla pagina ufficiale di Github dove trovate anche maggiori informazioni circa questa release.

Se volete aggiungere il PPA ufficiale aprite il terminale e date il seguente comando:

  • sudo add-apt-repository ppa:dawidd0811/neofetch

Una volta che la procedura è completata dovete dare:

  • sudo apt update && sudo apt install neofetch

NOTA: se avete una versione “custom” di Neofetch, ovvero una configurazione che vi siete creati da soli, vi conviene fare un backup e installare Neofetch da zero per evitare problemi.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles