Sei un utente di Wunderlist? C’è un nuovo client (non ufficiale) che porta Wunderlist su Linux: WunderlistUX.

Wunderlist rappresenta uno delle migliori applicazioni per la gestione dei proprio impegni e delle “cose da fare”. Rientra nei cosiddetti “to-do list” ed ha il suo punto di forza nella sincronizzazione tra PC, smartphone e tablet. Inoltre l’applicazione è utilizzabile anche tramite browser.

WunderlistUX è un wrapper della web-app che funziona molto bene, eccone uno screenshot:

 

wunderlistux

 

I temi supportati sono Ambiance, Arc e quello di Elementary OS. Se provandolo trovate bug o problemi potete segnalarli sulla pagina GitHub del progetto.

Come installare WunderlistUX

Il programma non è disponibile attraverso PPA o pacchetto .DEB.

Per installarlo seguite passo passo i seguenti passaggi:

  • Scaricate il file *.tar.gz dalla pagina GitHub (link sopra);
  • Aprite il terminale e spostatevi nella directory dove avete scaricato il file e date i seguenti comandi:
  • sudo mkdir /opt/wunderlistux
  • sudo tar -zxf ./wunderlistux-*.tar.gz -C /opt/wunderlistux --strip-components=1
  • sudo sed -i 's/path\/to\/Wunderlistux-linux-x64/opt\/wunderlistux/g' /opt/wunderlistux/wunderlistux.desktop
  • sudo ln -s /opt/wunderlistux/wunderlistux.desktop /usr/share/applications/
    sharing-caring-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Samael

    Ma al posto di questi stupidi wrapper con Electron che occupano 100 e passa MB in memoria per non fare nulla, non sarebbe meglio integrare le API Wunderlist in applicazioni come GNOME ToDo?
    Perché diamine creare webapp quando ci sono API pubbliche?

    Sia chiaro, non sono contrario ad Electron, anzi lo reputo il futuro per molti aspetti, specialmente in software come Skype dove le API sono offuscate. Ma laddove sono pubbliche (Wunderlist, Evernote ecc.) perché creare wrapper quando si possono integrare nelle app preesistenti?

    • abePdIta

      Ecco, devo modificare l’altro commento, perché qui sono d’accordo con te! 🙂

No more articles