Durante la conferenza annuale Connect(); Microsoft ha annunciato il suo ingresso nella Linux Foundation, l’organizzazione no-profit che sviluppa il suo kernel.

Il riavvicinamento di Microsoft al sistema operativo open-source non è certo una novità. Già nel 2012, Microsoft era tra i primi “top contributor” al kernel linux.

Quest’estate, poi, come ben sapete, con l’Anniversary Update, Microsoft ha integrato Linux all’interno di Windows 10 stesso, rendendo disponibile un subsystem basato su Ubuntu.

linux foundation

Microsoft ha già contribuito allo sviluppo di diversi progetti appartenenti alla Fondazione, come Node.js Foundation, OpenDaylight, Open Container Initiative, R Consortium e Open API Initiative. Microsoft sarà Platinum member, il grado più elevato possibile, il quale comporta un investimento di 500 mila dollari l’anno necessari per mantenere l’iniziativa. Gli altri Platinum Member sono Cisco, Fujitsu, Huawei, IBM, Intel NEC, Oracle, Qualcomm e Samsung.

Queste sono le parole rilasciate dal direttore esecutivo della Linux Foundation:

“[…]Da oggi Microsoft sarà in grado di collaborare meglio con la community dell’open source e garantire esperienze rivoluzionarie nel mobile e nel cloud. Microsoft è stata una collaboratrice fondamentale in molti progetti, e riconosciamo che la società sta intensificando i propri sforzi allo sviluppo open“.

Cosa ne pensate di questa mossa di Microsoft?
sharing-caring-1-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles