E’ passato oltre un mese e mezzo da quando Canonical ha rilasciato l’OTA-13 di Ubuntu touch, sistema operativo per dispositivi mobile. Il processo di sviluppo dell’OTA-14 è stato molto lento in questo periodo. Usando costantemente le immagini caricate sui canali di sviluppo abbiamo potuto vedere le evoluzioni del sistema operativo.

Una delle cose più interessanti che verosimilmente troveremo già nella prossima OTA è un nuovo task manager (foto sotto), che supporterà le immagini in background e le app icons. Inoltre la stabilità complessiva migliora di giorno in giorno.

ota-14 task manager

L’OTA-14 sarà una release incentrata sul bug fixing e il rilascio è previsto per la metà di questo mese, prima di esso è attesa una release candidate.

sharing-caring-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Fenix

    Ma é possibile installare le app android? E poi dove si può acquistare uno smartphone conn prezzo intorno i 200 euro? Grazie

    • Aster

      no,online

    • Matteo Gatti

      puoi andare sull’usato, nexus4 lo trovi a pochi euro online

  • JackPulde

    Novità per qualche app “famosa”? Ad esempio Whatsapp? :/

    • Matteo Gatti

      no niente :/

    • Aury88

      whatsapp su UT è al momento utilizzabile solo tramite webapp il che lo rende di fatto inutile su UT. Facebook non ha mai dimostrato interesse nel port e i progetti per far funzionare le app android su linux sono al momento in stato di abbandono. quindi direi che, almeno per il prossimo anno, su questo fronte non ci saranno novità…conviene puntare sul trasferimento degli utenti a telegram…lo vedo più facile 😛

  • michele

    non voglio essere polemico sono solo curioso. Ubuntu phone era partito (con i fuochi d’artificio) ma ormai oltre ad un tablet e un telefono di fascia medio alta non c’è altro.
    Conviene portare avanti il progetto?

    • Gabriele

      Per come la vedo io, ad esempio, è più che sufficiente. Essendo ancora nella fase di sviluppo della piattaforma che – a differenza di altri progetti molto più avanzati e preformanti – si pone un obiettivo diverso, ovvero la costruzione del “sistema unico”, il numero dei dispositivi circolanti consente un’analisi dettagliata dei problemi sulle varie piattaforme ai fini della correzione dei bugs e della ricezione dei “desiderata”. Io credo che la completa integrazione dei dispositivi utilizzabili PC Desk, Portatili, ultraportatili, Tablet, Phaplet e Smartphone, possa essere una carta vincente sia nell’ottica del mantenimento della quota (ancorchè modesta) di mercato che ha Linux lato consumer, sia per lo sviluppo e l’incremento di questa quota. Anche il colosso di Redmond sta esplorando la stessa strada. Mentre Cupertino, ad esempio, ha dichiarato di non essere interessata alla “fusione” dei mondi PC/Mobile. Quale sarà stata la strada corretta lo vedremo tra un decennio, l’importante era scegliere il percorso. Restare fermi non indirizzandosi ne verso una direzione ne verso l’altra, per me, sarebbe stato in ogni caso controproducente.

      • michele

        Si la strada è sicuramente quella giusta. Anche google vuole unificare android e Chrome OS. Vero che sono due realtà molto diverse, ma canonical sembra stia retrogredendo, non come tecnologia ma come distribuzione. Forse si sono messi nel marcato troppo presto

        • Aury88

          è sicuramente una fase difficile per canonical sul lato consumer visto che i suoi prodotti per questa fascia di mercato sono o in fase di pesante sviluppo (=instabili, laggosi, pieni di bug…) o prodotti che negli ultimi 4 anni non hanno apportato grosse novità (e le caratteristiche uniche che aveva sono state integrate anche in altri DE). dal punto di vista della diffusione comunque mantiene ancora la prima posizione tra i consumer linux e ha conquistato negli anni quote importanti sia lato cloud sia lato IoT che sono due mercati, a differenza di quello desk, in forte espansione e in cui canonical sembra avere una posizione consolidata anche da fortissime alleanze commerciali. quindi forse male per Ubuntu, ma molto bene per Canonical.
          Per gli smartphone/tablet purtroppo non è una questione che dipende da Canonical (almeno non unicamente) ma sopratutto dai produttori HW…per i prossimi 12 non sono stati anticipati nuovi modelli UT (le dichiarazioni di ZTE non le considero realistiche visto da chi provengono) il che è di sicuro preoccupante ma non inaspettato visto lo stato di sviluppo di ubuntu; ma anche in questa condizione canonical potrebbe ritenere comunque conveniente continuare a sviluppare unity8+mir visto che serve oltre che per lo smartphone/tablet anche per il desk.

    • Aury88

      se non conviene lo abbandoneranno…e comunque non è il progetto ubuntu phone che viene portato avanti ma snappy-ubuntu-core+unity8-mir che è alla base di tutti i futuri prodotti canonical. quindi lo smartphone introduce solo alcune problematiche (design dell’interfaccia) ma la maggior parte del codice è riutilizzabile o già riutilizzato da altre parti…quindi è difficile valutare quanto sia la convenienza per canonical per questa porzione di mercato

No more articles