Nella mailing list del kernel Linux dello scorso 26 ottobre si è parlato di un nuovo modulo del kernel: bus1.

Bus1.ko è un bus messaging del kernel. E’ stata proposta una bozza iniziale, esso ovviamente non è ancora stato implementato ma probabilmente lo sarà, anche se non a breve termine: il progetto appare ancora giovane ed acerbo.

bus1

Il bus messaging è un sistema con cui processi diversi possono comunicare in modo che un processo possa usare degli oggetti creati dall’altro processo. Un esempio pratico è NetworkManager, di cui spesso vediamo il processo grafico (nm-applet, per esempio), ma il cui “centro operazioni” è un demone separato: i due comunicano attraverso un IPC.

In Linux l’IPC standard è DBus (e la sua reimplementazione come modulo del kernel kdbus), che però è stato criticato per complessità e rigidità. Esistono altri modelli, e dalla fine dell’anno scorso esiste un progetto che prende ispirazione dal modello usato in Android per superare le attuali limitazioni, chiamato appunto BUS1; con l’annuncio di ieri il progetto si pone come sufficientemente maturo da poter essere sviluppato fino a valido successore. Vi terremo aggiornati qualora vi fossero sostanziali novità.

sharing-caring-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Marco Bonfiglio

    Ok, è vietato fare commenti. Bastava dirlo.

    • Fenix

      ???

      • Marco Bonfiglio

        I commenti sono moderati, e qualunque allusione all’origine delle notizie (o degli articoli) viene censurata.

        • Samael

          Non è che invece hai postato un link senza mettere i dovuti spazi e sei stato beccato dai filtri anti-spam di disqus?

          EDIT: A volte anche un semplice punto non seguito da spazio fa scattare i filtri anti-spam.

          • Marco Bonfiglio

            Niente link. E “Tieni duro, questo commento deve ancora essere approvato da lffl.” mi fa pensare ad una moderazione selettiva. Solo per la parola “effe on te”, credo.

          • Samael

            Guarda, non voglio fare l’avvocato di lffl, perché i ragazzi non ne hanno bisogno.

            Però non credo che sia una moderazione selettiva, perché i ragazzi di lffl mi hanno detto che loro il potere di moderazione non ce l’hanno. Forse ce l’ha solo Roberto, che era il boss del blog.
            Se ricordo male, staff, correggetemi.

            Ti sto rispondendo io perché sono una delle vittime spesso colpite da quei filtri anti-spam che lavorano male e creano falsi positivi ogni 3×2.

            Le uniche cose che mi sento di consigliarti sono di provare a rileggere il post, in modo da individuare qualsiasi cosa possa anche solo sembrare un dominio.
            Oppure provare una cosa semplice: se il tuo post è di poche parole, prova a pubblicarlo parola per parola.
            Digita la prima e pubblicalo, poi modificalo e mettici l’altra, fino a capire cosa lo modera.
            Se il post invece è lungo, procedi frase per frase.
            Io una volta riuscì ad aggirare la moderazione facendo così, perché mi ritrovai con una frase che non so per quale motivo veniva moderata. L’ho dovuta scrivere in un altro modo, e alla fine ci sono riuscito.

            O se proprio non ti va, mettila su pastebin e posta il link, come ho fatto io altre volte. Però mi raccomando, metti SEMPRE e OVUNQUE gli spazi, specialmente nel protocollo http.

          • Marco Bonfiglio

            Confermo che è quella parola. E appena il commento va in moderazione, anche cancellandola non torna disponibile.
            Ringrazio ancora per disponibilità e chiarimenti; inoltre la tecnica suggerita – che non mi era venuta in mente – risulta molto utile.

          • Rand Al Mucck

            Ah io credevo che fosse perché qualcuno faceva ironie sul nome BUS1, scritto in inglese e letto in italiano

  • Marco Bonfiglio

    http :// www. miamammausalinux. org/ 2016/ 10/ nuovo-ipc-a-livello-kernel-bus1/

No more articles