In breve: carrellata di notizie, parliamo di Lubuntu con la migrazione a LXQt ma anche di Ubuntu touch e del Kernel 4.9.

Lubuntu migra a LXQt

lubuntu lxqt

Il team di Lubuntu si prepara alla migrazione a LXQt. La conferma arriva dalla mailing list degli sviluppatori dove Simon Quigley ha avviato una discussione in merito. Il team ha giù provveduto a realizzare il metapacchetto lubuntu-qt-desktop ed è pronto a realizzare una immagine.

Vi ricordo che LXQt è una variante di LXDE, è però basato su Qt e non su GTK+. Prima o poi LXDE verrà rimpiazzato completamente da LXQt pertanto è normale che le distro inizino la migrazione.

Il kernel Linux 4.9, sarà una long term release LTS

kernel 4.9

Greg Kroah-Hartman, noto developer del kernel, ha annunciato che il kernel 4.9 sarà la prossima Long Term Release (LTS).

Il ciclo di sviluppo di un nuovo kernel necessità di un mese e mezzo, massimo due mesi. Il tempo in realtà è strettamente legato al numero di release candidate (RC) che vengono rilasciate, oltre che dalla quantità di problemi che emergono durante lo sviluppo. Ad esempio per il Kernel 4.7 sono state necessarie 7 RC, di cui vi abbiamo periodicamente informato qui su LFFL. Ciò detto il kernel 4.9 sarà pronto per la fine di Novembre ed essendo una versione LTS riceverà aggiornamenti per diversi anni in più rispetto alle release normali.

Ad oggi gli sviluppatori stanno lavorando al kernel 4.8 che ha già ricevuto la sua prima Release candidate e sarà pronto presumibilmente entro fine Settembre.

Ubuntu touch: presto sarà Xenial Xerus based.

ubuntu-touch

Łukasz Zemczak ha rivelato che Ubuntu Touch sarà presto ribasato su Xenial Xerus, che è considerata la distro Ubuntu di riferimento essendo una LTS. Zemczak ha anche comunicato che non è in programma il passaggio per Ubuntu 16.10 Yakkety Yak.  Vi ricordo che i developer stanno lavorando sull’OTA 13 che è stata posticipata al 7 Settembre.

Con l’OTA 13 verranno aggiunti un nuovo tema, un nuovo icon set, verrà migliorato il supporto al Wi-Fi e aggiornato il Libertine Scope. Un’altra importante novità programmata consiste nell’introduzione di Android 6.0 BSP (Board Support Packages), il che significa, senza entrare troppo nei dettagli, un maggior numero potenziale di dispositivi supportati oltre a fix per memory leaks, OSK/button flickering, e altro ancora. Sarà inoltre rilasciata una grossa release di Mir.

Vi ricordiamo infine che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento

  • CharlieP

    Scusate l’ignoranza….ma hanno annunciato la 4.9 quando ancora si parla della 4.8 (di cui sono molto interessato visto che probabilmente introdurranno il supporto a 64 bit di Raspberry Pi3) ?

    • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

      Ciao CharlieP,
      non hanno veramente “annunciato” la 4.9, hanno solo detto che quest’ultima sarà la prossima versione a lungo supporto del kernel Linux, a differenza della 4.8 e delle 4.7 che sono semplici rilasci “di mantenimento”.
      Buona giornata 🙂

      • CharlieP

        Grazie 1000 per il chiarimento, buona giornata anche a te 🙂

No more articles