In breve: ecco come abilitare la bash su Windows 10 in 3 semplici passaggi.

Windows 10 Anniversary è qui e come sapete ha anche qualche problemino.

Una delle nuove funzioni che vengono introdotte in questo nuovo aggiornamento è la bash per Windows, ve ne avevamo già parlato qui. Microsoft lo definisce “Windows Subsystem for Linux” e Dustin Kirkland l’ha già rinominata come “l’inverso di Wine”.

Per abilitare la Bash i passaggi sono abbastanza semplici ed intuitivi, prima pero’ due rapide delucidazioni:

  • Non è una macchina virtuale;
  • Non è un container;
  • Non è una distro Linux.

Ma allora cos’è?

E’ un modo, pensato da Canonical in collaborazione con Microsoft, per eseguire applicazioni Linux (e i comandi Bash) nativamente su Windows. Per essere (poco) chiari funziona grazie ad un’interfaccia compatibile col kernel Linux. Chiaramente questo subsystem richiede meno risorse rispetto all’uso di un qualsiasi sistema operativo in macchina virtuale.

Detto cio’ possiamo iniziare con la mini-guida.

PRIMO PASSO : Attiviamo la modalità sviluppatore

Il primo passo da compiere è quello di attivare la modalità sviluppatore, o dev mode, che ci consente di installare qualsiasi app firmata e di utilizzare funzionalità di sviluppo avanzate.
Andiamo su Impostazioni di Windows > Aggiornamento e sicurezza > Per sviluppatori
Spuntiamo la voce chiamata > Modalità sviluppatore. Date conferma in caso di pop-up.
La modalità sviluppatore verrà ora installata e, al termine dell eoperazioni, riavviate il pc.
step-1-bash-on-windows

SECONDO PASSO: Attiviamo il sottosistema Windows per Linux

Dobbiamo installare la Bash. Nel menu start cerchiamo Programmi e funzionalità
programmi e funzionalità
Nella nuova schermata che ci si presenterà selezioniamo la voce Attivazione o disattivazione delle funzionalità di Windows.

Una volta fatto si aprirà una finestra di popup, Spuntiamo la voce Sottosistema Windows per Linux (Beta) e clicchiamo su Ok.

Ora partirà l’installazione della bash di Ubuntu su Windows. Una volta terminato il processo dovremo riavviare il PC.
windows-bash-step-2
TERZO PASSO: Completiamo l’installazione
Una volta riavviato il PC dal menu start cerchiamo Bash e lanciamo la Bash di Ubuntu.
bash-windows-step-4
A questo punto il sistema provvederà a scaricare i restanti file e a completare l’installazione della bash di Ubuntu su Windows 10.
step-5-ubuntu-on-bash-on-windows
Durante il processo vi verrà chiesto di scegliere il vostro nome utente UNIX e la password.
bash-1

E ora?

Usando la Bash vi sarà possibile utilizzare comandi quali grep, sed, awk, vi, emacs, nano, ssh, etc.

Vi ricordo che non potete aprire o modificare (nè tantomeno modificare) applicazioni Windows con questo metodo. Non è possibile modificare nemmeno impostazioni di Windows o chiavi di registro.

Lo proverete? Che ne pensate?

No more articles
Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt