In breve: Google ha annunciato la decisione di rimuovere entro il 2018 il supporto alle Chrome Apps per Windows, macOS e Linux.

Google attualmente supporta due tipi di Chrome Apps nel suo browser: le applicazioni pacchettizzate e le applicazioni hostate sul web. Se quasi nessuno utilizza le applicazioni pacchettizzate le applicazioni hostate son invece di uso comune (sono  state implementate come web apps).
Grazie all’introduzione di nuove API, le web apps si sono evolute diventano sempre più complete e in grado di funzionare su più browser.
Da qui nasce la decisione di Google di rimuovere il supporto alle Chrome Apps su Windows, macOS e Linux in maniera graduale nel corso dei prossimi due anni.
Il supporto alle Chrome Apps resterà invece valido per Chrome OS.
La tabella di marcia sarà la seguente:
  • Entro la fine del 2016: Gli sviluppatori potranno pubblicare le loro nuove Chrome Apps solo per Chrome OS. Le applicazioni esistenti pubblicate prima di questa fase resteranno comunque disponibili sullo store e gli sviluppatori potranno continuare ad aggiornarle se lo vorranno.
  • Entro la seconda metà del 2017: sul Chrome Web Store non verranno più mostrate le Chrome Apps per Windows, Mac e Linux.
  • Entro l’inizio del 2018: gli utenti delle suddette piattaforme non saranno più in grado di caricare le Chrome Apps.

chrome apps

La rivoluzione in atto su Chrome si estende quindi su tutti i fronti. Già da tempo c’erano le avvisaglie per prevedere questa doccia fredda per gli utenti di Chrome. Con l’eliminazione di Avvio Applicazioni di Chrome c’era già il sentore che Google volesse focalizzare lo sviluppo di Chrome sui suoi prodotti, i Chromebook, piuttosto che come browser disponibile per gli altri sisitemi operativi.

Diamo però anche una buona notizia: le estensioni per Chrome e i temi rimarranno disponibili per gli utenti. Quello che scomparirà gradualmente sarà il supporto alle Web Apps scaricabili dal Chrome Web Store.

Inoltre Google ha annunciato di voler potenziare le sue Progressive Web Apps, che potrebbero sostituire le web app disponibili per Chrome.

Dalle scelte fatte risulta palese che l’obbiettivo di Google sia concentrarsi su Chrome OS per Chromebook e rendere disponibili le funzioni più avanzate per il suo ecosistema software.

Google ha pubblicato sul sito dedicato agli sviluppatori alcune informazioni utili per effettuare la migrazione da Chrome Apps a Web Apps.

Che ne pensate? C’è qualche Chrome apps che utilizzate e ritenete fondamentale?

chrome logo

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles