In breve: Disponibile Linux Mint 18 “Sarah” Xfce Edition.
Dieci giorni fa, trovate l’articolo QUI, vi annunciavo la disponibilità della beta di Linux Mint 18 Xfce Edition. Nonostante non sia ancora stato rilasciato un annuncio ufficiale nel momento in cui scrivo questo articolo, solitamente Clement Lefebvre pubblica l’annuncio in ritardo, è già possibile scaricare Mint 18 Xfce dai canali ufficiali.

Questa edizione supporta sia sistemi a 64-bit che a 32-bit, si basa su Ubuntu 16.04 LTS (Xenial Xerus) e sul kernel Linux 4.4 LTS: mette a disposizione un buon numero di nuove funzioni.

Cosa c’è di nuovo

mint 18 xfce

Le novità più corpose riguardano l’arrivo delle X-Apps, le applicazioni cross desktop environment che già abbiamo avuto modo di provare sulle edizioni principali di Linux Mint 18 con Cinnamon e MATE.

Alcune applicazioni che troverete installando questa distro sono: Xed, Xviewer, Xreader, Xplayer, e Pix, oltre al bellissimo tema Mint-Y, basato su Arc GTK e sul set d’icone Moka.

E’ presente il supporto per i filesystem exFAT e Btrfs, il nuovo Update Manager tool HiDPI (già presente nelle versioni MATE e Cinnamon) e il login manager MDM 2.0.

Vi ricordo che Linux Mint 18 è una long term support release (LTS), verrà quindi supportata fino al 2021. L’upgrade da Linux Mint 17.3 Xfce Edition dovrebbe essere disponibile a breve.

[Fonte]

  • ange98

    Ma quale sarebbe la differenza tra un’applicazione del team di MATE e una “X-App”?

    • Simone Picciau

      le X-Apps sono apps disegnate per integrarsi perfettamente con qualsiasi desktop environment gtk3. In sostanza sono create per non avere incoerenze grafiche su qualsiasi desktop vengano avviate. Esempio: Gedit 3.16 o 3.18 non ricordo bene se veniva avviato su xfce 4.10 mostrava i controlli della finestra di xfwm e anche i controlli integrati delle gtk3, e non è una bella cosa.

      Almeno tra Cinnamon, Mate e Xfce con le X-Apps ci sarà uniformità.

  • Luigi Pirola

    Ma l’upgrade di Linux mint Xfce è stato rilasciato? Volevo evitare di formattare su tutto e provare a fare l’upgrade

No more articles