In breve: NVIDIA ha annunciato di aver rilasciato in modalità OpenSource VR Funhouse, definito “il più avanzato gioco in realtà virtuale del mondo”.

NVIDIA ha approfittato della vetrina digitale di Steam per distribuire VR Funhouse, raccolta di mini-giochi ospitati in un tendone da circo 3D e specificatamente pensata per essere fruita in realtà virtuale con il visore HTC Vive. Il pacchetto è gratuito ma l’hardware necessario a farlo girare al meglio costa molto, forse ancora troppo per la stragrande maggioranza di utenti e appassionati. E’ necessario un pc da urlo, con gli ultimi modelli di schede video, tanta RAM e una CPU performante.

NVIDIA VR Funhouse garantisce un’esperienza VR avanzata con tanto di feedback tattile basato sulle collisioni con gli oggetti virtuali, una simulazione evoluta della fisica del mondo di “gioco” e un rendering particellare realistico.
Sviluppati a partire dall’Unreal Engine 4, i mini-giochi di NVIDIA VR Funhouse dovrebbero mettere in mostra la potenza delle nuove GPU Pascal, in particolare le GeForce GTX 1070 e 1080.

GTX1080 for VR Funhouse

Arriverà su Linux?

Ironia della sorte il gioco inizialmente sarà disponibile solo per le piattaforme Windows (mediante STEAM), ma c’è da aspettarsi che un porting sulla piattaforma del pinguino possa arrrivare nel futuro prossimo.

La notizia principale rimane comunque la modalità di rilascio come afferma NVidia:

-“Per incoraggiare gli sviluppatori a sperimentare il nostro SDK renderemo open source VR Funhouse nella tarda estate”-

Quindi al di la della disponibilità o meno di vedere il gioco su Linux, questa è sicuramente una buona cosa, soprattutto per quanti vogliano provare a mettere le mani sul codice.

Ecco un video di presentazione del gioco:

https://youtu.be/0Ao_uAb6Jkw

No more articles