Il client Spotify 1.x per Linux è finalmente stabile! Ecco come scaricarlo!

8
99
spotify-logo

Spotify è nato in Svizzera nel 2008 e, fino ad ora, ha conquistato 5 milioni di utenti in tutto il mondo. È un servizio per l’ascolto di musica in streaming: l’utente può ascoltare le canzoni desiderate senza bisogno di acquistarle in negozi on-line come iTunes.

Il successo di Spotify sta proprio in questo, nel passaggio concettuale dal possesso della musica al suo accesso, dall’acquisto di un prodotto all’abbonamento a un servizio.

spotify-linux

Il client per Linux ha sempre avuto una marea di problemi, ma ora la situazione sta pian piano migliorando. Il client 1.x inizia a essere utilizzabile, ecco alcune dichiarazioni rilasciate dagli sviluppatori: “La nostra intenzione era quella di risolvere i problemi il più velocemente possibile per rilasciare questa versione stabile. Purtroppo da Settembre non abbiamo potuto lavorare sul progetto quindi c’è stato un periodo di stallo totale. Chiaramente ci sono ancora tantissime problematiche in questa release ma comunque rispetto alla versione precedente non c’è paragone, speriamo che i nostri utenti apprezzeranno lo sforzo!”.

Problematiche riscontrate nella versione 1.0.23

  • Crash casuali quando si cerca di riprodurre tracce audio in locale;
  • Mancano molte funzioni di base;
  • Manca la tray icon;
  • Impossibile minimizzare.

Ecco come installare la versione stabile:

  • sudo apt-key adv –keyserver hkp://keyserver.ubuntu.com:80 –recv-keys BBEBDCB318AD50EC6865090613B00F1FD2C19886
  • echo deb http://repository.spotify.com stable non-free | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/spotify.list
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install spotify-client

[Fonte]