Neil McGovern, il nuovo Debian Project Leader, ha indicato alcune nuove features previste per le future versioni, tra queste anche il supporto per PPA.

Debian
Canonical ha lavorato molto in questi anni per rendere Ubuntu sempre più completo e funzionale, offrendo anche agli sviluppatori diversi strumenti per migliorare lo sviluppo di nuovi progetti dedicati alla famosa distribuzione Linux. Molti sviluppatori utilizzano ad esempio i PPA, repository di terze parti, che consentono all’utente di poter installare e mantenere aggiornate applicazioni, tool ecc non inclusi nei repository ufficiali di Ubuntu. Soluzione che potrebbe essere presto disponibile anche per Debian, ad indicarlo è Neil McGovern, il nuovo Debian Project Leader, in una recente intervista al portale Linux.com.

I PPA in Debian consentiranno agli utenti ed aziende di poter utilizzare applicazioni, tool, driver ecc non inclusi nei repository ufficiali rendendo cosi il sistema operativo universale sempre più completo.
Da notare inoltre che la piattaforma Launchpad fornisce già il supporto per Debian, il supporto per i PPA nel sistema operativo universale non dovrebbe quindi portare grossi problemi agli sviluppatori.

Il supporto per i PPA in Debian potrebbe far avvicinare molti nuovi user (che attualmente utilizzano ad esempio Ubuntu, Linux Mint ecc), in Debian, sistema operativo universale da poco disponibile nella nuova versione stabile 8.0.

No more articles