Vi presentiamo un’interessante video dedicato alle principali novità incluse in Ubuntu 15.04 Vivid.

Ubuntu 15.04
Mancano ormai poche settimane al rilascio di Ubuntu 15.04 Vivid, nuova release stabile che rende ancora più completa e funzionale la famosa distribuzione Linux supportata da Canonical. Tra le novità incluse di default in Ubuntu 15.04 Vivid troviamo Systemd, sistema di init che prende il posto dell’attuale Upstart, migrazione che però non porta grosse migliorie nei tempi d’avvio del sistema operativo. Con Ubuntu 15.04 Vivid debuttano nuovi sfondi; i developer del team Design Canonical hanno inoltre presentato un nuovo sfondo di default disponibile nella versioneporpora e grigia.

Altra novità inclusa in Ubuntu 15.04 Vivid riguarda il Kernel Linux aggiornato all’attuale versione stabile 3.19 la quale migliora il supporto hardware oltre ad includere svariate ottimizzazioni. Tra gli altri aggiornamenti troviamo le applicazioni aggiornate a GNOME 3.14 (tra queste anche il file manager Nautilus e soprattutto Totem con la nuova interfaccia grafica). Novità anche per la sessione con Unity 8 e server grafico MIR nella quale troviamo diverse ottimizzazioni riguardanti l’esperienza utente in pc desktop e tablet.

Possiamo consultare le principali novità di Ubuntu 15.04 Vivid grazie ad un video realizzato da Popescu Sorin:

Possiamo testare / installare la versione in fase di sviluppo di Ubuntu 15.04 Vivid e derivate grazie alla daily build che possiamo scaricare da questa pagina.

  • dongongo

    Questa è davvero una bella notizia! È una vita che non uso opera. Qualcuno sa consigliarmi delle utili estensioni?

  • Roberto64

    bastaaaaaaaa!

    • Mickey51

      perchè basta?

      • Roberto64

        ogni 6 mesi un rilascio….

        • Quello che dici è errato… Puoi ancora usare la lts 12.04… Figurati… Sono delle migliorie non fondamentali x ubuntu… USA la lts e vivi felice…:)

        • nessuno ti obbliga ad aggiornare ogni 6 mesi.
          sembra che si trovi ogni pretesto pur di dare contro a canonical, come in un altro articolo dove uno si lamentava delle mascotte di ubuntu, oppure quando ci si lamenta sempre degli sfondi di default brutti, quando chiunque può cambiarlo con lo sfondo che preferisce.

          insomma canonical con ubuntu è tra i principali motivi della diffusione di linux nei desktop, moltissimi di noi hanno iniziato ad usare linux proprio grazie a ubuntu, io l’ho fatto nel 2007 con ubuntu 7.10.
          poi chiaro non sono sempre stato favorevole alle scelte di canonical, in primis con unity, ma non per questo devo criticare ogni loro scelta.

          e per le rolling allora cosa diciamo??
          basta… un nuovo rilascio ogni mese (più o meno se non ricordo male, archlinux rilascia una nuova iso aggiornata ogni mese), mentre se invece ce l’hai installata è come se ogni giorno anche più volte al giorno hai un nuovo rilascio visto che è sempre aggiornata.

        • tomberry

          Che poi anche se rilasciano ogni 6 mesi non sei obbligato a fare l’upgrade, quello semmai ci fai un pensierino quando sta per finire il supporto alla versione in uso..
          Che poi c’è anche il tool per l’avanzamento di versione senza dover fare “formatta e reinstalla”…

  • luca020400

    Che figata la paper UI O.o

    • M

      Prima era a colori poi hanno rimesso il grigiume. Inoltre ha un difetto: le icone non sfruttano bene la corretta dimensione dei pulsanti. Io l’ho patchato il set di icone per renderlo umano e ho fatto un bel riedit anche dei colori per dare spessore

  • be dai il nuovo sfondo di default è più figo degli ultimi 😀
    comunque devo dire che secondo me canonical sta facendo un ottimo lavoro con ubuntu, per quanto non la uso più e non mi piace unity, devo dire che canonical si è creata una distro davvero ottima, è molto completa.
    secondo me infatti ubuntu e le sue derivate ufficiali sono le migliori distro da consigliare ai nuovi utenti linux.

    quindi complimenti a canonical per cio che sta facendo

    • Kayuz6

      a dispetto di ciò che gli altri dicono l’ho provato e mi piace molto 🙂

  • felix

    Non riesco a capire perchè al grafica nei sistemi Ubuntu (quasi tutti i linux) sia sempre “giocattolosa” in un certo senzo poco definita.
    Circa lo sviluppo, dopo tanti mesi di sviluppo, tanto qua e tanto là… l’unica cosa evidente è la tendenza al confusionesimo della barra a destra, l’aspetto complessivo magari pulito ma che nel contempo lascia il sapore di “non completo” e la grafica colori eccetera: Ok aarancio e viola e binaco/beige…. ma aria nuova (non dico nello stile) almeno nei set dei colori e delle icone?? Niente? Servono fondi e un team di designer pagati? Si raccolgano soldi! sarei felice di donare se sapessi a quale progetto, con quale finalità e con quale personale sto donando.
    E infine gli sfondi.

    Ma davvero, meritano menzione?????
    Al massimo una minzione di dog. Brutti, scialbi. Flickr è piena di foto belle, anche astratte e anche create da ragazzi, impossibile immaginare una collaborazione???.

    Canonical starà anche lavorando a qualcosa… ma è fin troppo evidente che quel quelcosa (come anche ubuntuphone, dopo un paio di giri annoia, per non parlare dell’instabilità nel complesso sotto la minima di android) manchi di professionalità.
    LA valutazione complessiva di ubuntu come prodotto (lo è al netto degli amanti dell’informatica da garage) è del tutto mediocre. E’ una rilevazione oggettiva, senza incanto nè offesa. Ameno che non ci si perda ore e ore e ore tra tuning estetico funzionale.

    Nulla ci è dato sapere poi circa l’integrazione dei driver grafici col mitico MIR. E se nulla si sa perchè nulla c’è… forse Canonical si sta cacciando in un bel guaio. (I driver Open saranno buoni per la prima giornata di UbuCazzeggio, ma ho pagato per l’hardware e quindi voglio anche il software driver).
    Stiamo a vedere.

    • ehmm a dir la verità nvidia (e non so amd) aveva annunciato che avrebbe supportato sia mir che wayland, anzi lo ha annunciato ufficialmente diversi mesi fa, quindi stai tranquillo per il supporto driver ufficiale.

      quindi correggi quel “Nulla ci è dato sapere poi circa l’integrazione dei driver grafici col mitico MIR”
      in
      “Non so”
      per il resto, chissenefrega degli sfondi di default, windows di default non è che ha sfondi chissà quanto belli, si è vero magari non costerebbe nulla fare qualche accordo.

      invece concordo con te per quanto riguarda il tema e le icone, è da anni (da ubuntu 10.04) che è sempre uguale, solo qualche piccolo cambiamenti minimo, qui forse dovrebbero lavorarci un po, per renderlo più bello esteticamente, possono essere piccolezze, ma l’occhio vuole la sua parte, e quindi è importante che il tema di default sia bello, perchè lo sfondo lo sanno tutti che si può cambiare, ma il tema sono molti meno quelli che sanno che si può cambiare e sanno come si fa.

      • Felix

        Nel mondo reale hai una vaga idea di quanto costi sviluppare un driver? (E non parlo del file .inf) ma dittuo l’insieme complessivo anche di api e software di controllo.

        Ancora adesso il driver AMD per Xorg ha un pannello che risale ad anni fa. Diciamo che se va bene il driver costa non meno di 500000 euro.

        (Gli ingegneri e gli sviluppatori in genere hanno stipendi annui non quantificabili in noccioline) diceva uno “If you pay in peanuts you’ll only hire monkeys”.

        E secondo te AMD si mette a supportare nel mondo reale (lasciamo gli annunci alla carta stampata, ai siti di enthusiats e simili) ogni server grafico che le community linux immaginano di inventare?

        Già solo il supporto a Xorg è quasi sufficiente e c’è n’è voluto per avere supporto reale. Ora d’un tratto folgarati dal FOSS Nvidia e AMD spendono per fare driver per linux addirittura per Wayland e per Mir. Permettimi un marcato scetticismo (che copre una risata).

        Quando sul sito di AMD c’è la voce ….. linux drvier X.Y.Z.123.MIR.run e X.Y.Z.123.X11.run e X.Y.Z.123.WAY.run… se ne parla.

        Fino ad allora… nulla ci è dato de facto. (finguriamoci dato sapere, o può essere che ci è dato sapere così si sta buoni buoni).

        • in realtà per fare driver decenti in linux non è che c’è voluto molto tempo, infatti appena valve ha portato steam in linux e ha mostrato il suo interesse verso il pinguino, nel giro di poco tempo la qualità dei driver è migliorata esponenzialmente, ora le performance sono buone.
          semplicemente prima che valve facesse questa mossa, amd e nvidia non avevano interesse a fare driver performanti per linux.

          ora come ora abbiamo driver con un pannello schifoso, sia per amd che ancora di più per nvidia, roba che su windows non si vedeva nemmeno ai tempi di xp.
          però almeno le performance dei driver proprietari sono buone, poi va be il supporto specialmente per amd (che comunque con il kernel 4.1 salvo imprevisti dovrebe arrivare il nuovo driver unificato) non è molto costante, si incorre in problemi con l’aggiornamento di Xorg, che siccome il driver non supporta la nuova versione, ti ritrovi con una bella schermata nera.

          per il discorso dei tanti server grafici, concordo pienamente, mir potevano risparmiarselo, io l’ho sempre detto e continuo a ripeterlo, doveva esserci un solo successore di xorg, non è che redhad si sveglia con in mente di fare wayland (tra l’altro supportato dalla linux foundation) poi un po di tempo dopo canonical si sveglia con l’idea di creare mir, e creano pure loro un nuovo server grafico, sennò c’è davvero il rischio che i produttori di gpu dicono, ma che rottura, ora abbiamo iniziato a supportare decentemente xorg e questi se ne vengono fuori con altri 2 server grafici??
          ripeto wayland a senso, perchè xorg ormai è un macello, non è pensato per il 2015, ha un sacco di pezze, un sacco di aggiunte su aggiunte che creano confusione e basta.
          però mir crea solo frammentazione

          • Felix

            Ok, ma fai una confusione di base.
            I soldi.
            Valve non si è interessata a Linux perchè amante della libertà. E il termine “in realtà per fare driver decenti in linux non è che c’è voluto molto tempo” è solo un modo diverso per dire che qualcuno ha PAGATO qualcun altro perchè produca pezzi di software che si agganciano ai driver base o li sostituiscono (e con il supporto delle case madri finiscono nel driver originale) solo e solamente perchè si sono fatti dei semplicissimi calcoli del salumiere: Guadagni meno spese. Se il guadagno non fosse stato presumibile maggiore di uan certa soglia, avevamo voglia a ingolfare blog e forum di supporto. Con i dev linux presi da vapori onirici e immersi nelle guerre dell’io sono meglio. (Naturalmente non tutti i dev e non tutti i contributori in generale, ma è la somma a dare il trend).

          • matteo81

            AMEN…. pensa che c’è qualcuno convinto che fosse stato il ditino medio di torvalds a svegliare nvidia… buonanotte sognatore….

          • Felix

            Non saprei… di dita medie che convincono compagnie a muovere soldi… ne conosco poche, ma può dipendere da quanto il dito medio abbia attinenza con la realtà e quanto il “fatto” ricusato dal dito medio sia relae o da quanta immagine ne esca scalfita.

            Se non ci sono i riscontri in $$ Torvalds può anche alzare tutti i giorni le dita medie di entrambe le mani, al massimo la company muove un sopracciglio

          • ma infatti non ho mai detto che valve abbia puntato su linux per una sua etica o per altri motivi, ovviamente perchè era suo interesse commerciale farlo.

        • ale

          Devono solo adattarli i driver, non devono mica rifarli da capo, roba che se ci si mettono li seriamente in una settimana fanno tranquillamente…

          Fra l’altro non è che MIR e Wayland abbiano bisogno di driver diversi

    • matteo81

      Triste ma condivisibile il tuo post…. credo che a canonical interessi ormai poco o nulla il desktop altrimenti non riesco a spiegarmi alcune mancanze a parer mio persino ridicole considerato che parliamo di un’azienda e non del solito gruppo di amichetti…

      Non una vera applicazione dedicata (si attinge ancora a piene mani da gnome che ha software vecchio di almeno 5 anni), un look and feel diverso ma qualitativamente di livello amatoriale (phanteon è un lavoro amatoriale eppure non mi pare di livello inferiore per non parlare dei soliti noti)… e una semplicità e accessibilità ancora al 2009/10 con molti difetti sotto al cofano evidenti che vengono puntualmente ignorati (launchpad non integrato, repo stabili ma con software vecchi e neppure l’ombra di un sistema automatico per installare driver più recenti del kernel)…

      Difficilmente posso pensare che un’azienda che paga centinaia di dev non riesca a mettere insieme qualcosa di meglio considerando che sviluppa comunque una piccola porzione del suo prodotto attingendo per gran parte da “roba” pre esistente… boh..

  • didjeridoo82

    quando vedo cose del tipo “New wallpaper” nella presentazione di una versione nuova di una distro, non so se ridere o piangere.

  • eew

    plasma5plasma5plasma5plasma5plasma5plasma5plasma5plasma5plasma5!!

  • Ermy_sti

    la dash è ancora macchinosa e mal organizzata? E’ l’unica cosa che mi tiene distante da ubuntu

  • ange98

    Sono l’unico a pensare che ormai Ambiance con le applicazioni GTK+3.1x stoni veramente tanto?

    • Felix

      No.
      Lo sanno anche gli Ubuntisti di matrice Gnomica. Tutto il porting al QML pian piano porterà ad un abbandono definitivo col gtk, una sorta di silently killing. Certo non si può fare tirando una linea netta: i K developer amanti di gtk+ poi si dividerebbero in altri K*N gruppi con altrettanti ideatori (dell’ultima ora) di interfacce “per un ambiente più pulito e performante”.Gia in linux guerre di religione ce ne sono troppe….

    • vortex67

      Ambiance è esteticamente orribile da anni ormai,è un tema vecchio e riciclato.

  • giovanni

    Non sono un tecnico ne un esperto linux, quindi la mia è solo una opinione da appassionato. Quello che mi pare poco razionale, quindi antieconomico e poco comprensibile, è essenzialmente il fatto che ubuntu non sincronizza i suoi rilasci con quelli di debian.Le lts sono sfalsate di un anno più o meno e non se ne capisce il motivo e soprattutto l’utilità e costringe tra l’altro a cambiamenti importanti nei vari sviluppi .01, .02 e così via, tanto da addirittura sconsigliare l’uso della lts per i primi sei mesi. Le versioni intermedie richiedono il supporto di repository ad hoc della durata di 9 mesi e suppongo che questo comporti dei costi non indifferenti, sia a canonical che a tutto l’indotto. Mi sembrerebbe molto più razionale una ubuntu testing ed una lts, visto che alla fine sono 2 i gruppi di utilizzatori finali, produzione e desktop. Sicuramente io userei una ubuntu testing a vita per le mie necessità. Usare una intermedia che ha 9 mesi di vita, ti scoraggia a priori, tanto vale usare una lts con i backport, almeno sai che non devi formattare.Mi picerebbe sapere se altri la pensano come me.

    • Le tue considerazioni sono condivisibili. Io preferirei una versione Ubuntu Stable LTS basata su Debian stable, che esca dopo Debian stable e supportata 5 anni; e poi le semestrali “unstable” basate su un mix di pacchetti provenienti da Testing/Sid con supporto esteso almeno a 13 mesi. Costerebbe di più, ma soddisferebbe meglio tutti i tipi di utente: chi vuole una distro stabile pronta all’uso e chi vuole una distro meno stabile ma con software abbastanza aggiornato.

  • luisa

    Oggi faccio un altra prova con questa versione,possiedo un portatile samsung 300e5c qualcuno ha un idea come far avviare un distro linux su questo portatile come tutti sanno ha il problema del UEFI,riesco a installare ma non parte mai si ferma al boot e riavvio con hard disk nuovo dove ce solo linux

    • disabilita secure boot, e quando formatti, assicurati di creare una nuova partizione EFI da mettere prima di tutte le altre e deve essere avviabile.
      poi il resto dell’hdd dividilo come pare a te e installaci cio che ti pare, ma l’importante è che la partizione EFI sia in cima (con windows 8.1 installato potrebbe esserci che in prima posizione mette in automatico un’altra partizione, in quel caso non ti preoccupare va bene anche se la partizione EFI sta subito dietro a quella partizione, anche perchè prima di quella non la puoi mettere, quindi assicurati che la partizione EFI sia nella prima posizione in cui può stare)

      • luisa

        Ora ho capito provo con una partizione EFI da almeno 250 MB e lo metto in cima per il resto linux e partizione dati,grazie a tutti
        P.s.sul Asus e altri lo fatto molte volte il problema e UEFI impostato male su certi modelli di samsung

    • giovanni

      è spiegto tutto molto bene qui : http : // wiki . ubuntu – it . org / Installazione / UEFI
      tutto senza spazi

    • Simone Picciau

      Io uso OpenSUSE su laptop Asus con UEFI e Secure Boot attivato! Che io sappia Ubuntu non dovrebbe avere problemi.

    • Simone Picciau

      Prova a disabilitare il secure boot dal bios

  • LelixSuper

    Il viola si sta scurendo?

    • Leonardo Rava

      Sembra che dalla prima versione con unity 7 piano piano hanno aggiunto sempre più viola!!!
      E probabilmente se la furura 15.10 non passerà a unity 8 avrà un wallpaper completamente viola scuro!!! 😉 🙂 😀

  • stung

    L’arrivo di windows 10 metterà una pietra tombale su Ubuntu

    • Leonardo Rava

      Per forza, canonical diceva che sarebbe stata la prima a portare la convergenza in ubuntu ma se ogni volta questa “unity8” viene rimandata non può pretendere che Microsoft stia lì ad aspettare!!! 😉

    • E perchè mai uno che usa Linux dovrebbe mai tornare a Windows??
      Piuttosto preoccupati del fatto che Windows 10 pare vogliano regalarlo a tutti, se lo regalano con quali soldi pagheranno i dipendenti Microsoft?
      Tranquillo Ubuntu non finirà mai, come tutto il mondo Open Source del resto…

      • Jacopo Ben Quatrini

        windows 10 sarà la pietra tombale di windows 8/8.1 e windows 7.

        • tomberry

          Utopia pura, quando sono ancora usati 2000 e XP.. ^_^

          • Jacopo Ben Quatrini

            Mah, non mi pare che XP e 2000 siano ancora supportati da Microsoft. Quegli OS sono quindi già morti, è solo questione di tempo prima che vengano abbandonati del tutto.
            Lo stesso succederà con 7 e 8/8.1 non verranno più supportati da Microsoft ma l’utenza continuerà ad usarli ancora per qualche anno, finchè non verranno abbandonati del tutto.

          • xp è ancora supportato a pagamento se non sbaglio.

          • Jacopo Ben Quatrini

            forse per le aziende , dubito per l’utente privato.

          • be certo, anche perchè l’utente privato che motivi ha di pagarsi un OS antiquato per avere ancora supporto??
            poi magari non lo so, ma c’è modi che se io utente privato, pago per il supporto, magari continuano a darmelo, ma comunque è una cosa senza senso, è stupido per utenti privati pagare per avere supporto per un OS obsoleto

          • Jacopo Ben Quatrini

            appunto, proprio per questo dicevo che XP è morto. Parlavo appunto dell’utente privato che lo usa comunemente e win 7 e 8/8.1 faranno la stessa fine in quest’ambito.

          • Kraig

            Se intendiamo in quest’ambito allora il 10 decreterà la morte di XP, 7 e compagnia bella. 😀

          • Jacopo Ben Quatrini

            Esatto. Proprio questo intendevo.

          • Sto ben così dicono

            Una risposta può essere data dalle periferiche, le quali oltre ad XP (o al massimo il 7) non vanno per mancanza di aggiornamenti sui driver da parte dei costruttori. (Tieni anche conto che costoro sono passati a xp qualche anno fa dopo secoli di dos, sul serio – cioè da anteguerra)
            Altro motivo più ponderato: il software vecchio col quale si è abituati e che non si vuole abbandonare per nessun motivo al mondo. Sai quanti ne ho visti di professionisti in molte aziende che non gli passa minimamente per la testa di fare il grande passo proprio per quest’ultimo motivo? Se provi a cambiargli solo il programma di posta, vanno fuori di testa!

          • tomberry

            No no, intendo che anche se abbandonati continuano ad usarli..
            Poi XP se è la versione embedded continua ad avere supporto sicurezza fino al 2019……………

          • Jacopo Ben Quatrini

            difficile che un utente comune abbia XP embedded. Cmq io per morte dell’OS intendevo proprio il fatto che non viene più supportato UFFICIALMENTE.

          • tomberry

            Anche per me un sistema morto è quello che non ha più supporto, però in rete gira anche il metodo per ricevere aggiornamenti su home e pro edition di xp, facendo credere ai server microsoft che la versione in uso sia un embedded posready, quindi per chi volesse anche gli aggiornamenti non è proprio impossibile (utente comune parlando)..

            Gli os che per me e per te sono morti, continueranno a essere usati finchè chi li usa troverà utilizzabili applicazioni (browser, chat ecc)..

            Firefox, Chrome, Opera, Skype, antivirus vari, per quelle piattaforme “in disuso” molte applicazioni sono disponibili e aggiornate..

            Già molti sono restii ai cambiamenti, figurati quanti sistemi xp ho visto con gli aggiornamenti bloccati perchè “non mi rompano le bolle”..

          • SalvaJu29ro

            Vabbè questo metodo di aggiornamento per Xp quanti lo useranno? Le aziende e altri posti di lavoro lo usano e basta, senza preoccuparsi troppo
            Purtroppo

          • tomberry

            Hai detto tutto quello che intendevo in un unica parola: purtroppo..

          • Jacopo Ben Quatrini

            Su questo non ho dubbi, non l’ho mai messo in discussione.

          • Kraig

            All’epoca anch’io ne ho visti con gli aggiornamenti bloccati (alla fine pure io, ‘sti aggiornamenti mi stavano rompendo i cabasisi), bastava installare il Service Pack 3 se non era già integrato nel OS, installare/aggiornare dotnet (era consigliato fino a NET Framework Version 2.0 SP1 e non oltre per non avere problemi con i file eseguibili come gli .exe), un AntiVirus e forse un Firewall decente di terze parti.

      • Brau

        “se lo regalano con quali soldi pagheranno i dipendenti Microsoft?”
        Ovvio, con i soldi delle pubblicità con cui farciranno le loro app, grazie alle info prelevate da M$ per “””””migliorare l’esperienza utente””””” che serviranno per fare pubblicità più mirate… Facebook docet

  • Leonardo Rava

    Qualcuno ha notato se questa 15.04 da piú autonomia della precedente 14.10?
    (Magari grazie al nuovo kernel 3.19)

  • prao.romero

    prao romero

  • Bugliaa

    Sempre peggio, a mia detta. User experience penosa, non so più che senso abbia usare ubuntu, mint e altre distro sono molto ma molto più stabili e curate.

  • giaco

    Sapete se ci sono novità sul fronte nvidia optimus in questa versione? Nella 14.10 i driver proprietari mi bloccano il sistema nel mio asus 1215n con ion2

No more articles