I developer Canonical hanno inserito di default il menu delle applicazioni nella barra del titolo nella versione in fase di sviluppo di Ubuntu 15.04 Vivid.

Ubuntu - Menu Applicazioni nella barra del titolo
Gli sviluppatori Canonical stanno includendo in questi giorni le principali novità che troveremo nella futura versione stabile numero 15.04 di Ubuntu.
Oltre a svariati aggiornamenti i developer Canonical hanno introdotto alcune nuove features riguardanti il menu delle applicazioni che sarà di default integrato nella barra del titolo della finestra (Locally Integrated Menus) e non più nel pannello. Con Locally Integrated Menus potremo accedere più velocemente al menu dell’applicazione il tutto massimizzando lo spazio disponibile (come accade  nell’attuale versione stabile con Global Menu / App Menu).

Sarà comunque possibile riportare il menu delle applicazioni nel pannello dalle impostazioni di Ubuntu, basta accedere al tool Aspetto e dalle sezione Comportamento indicare se impostare i menu nel pannello oppure nella barra del titolo.

Ubuntu - Preferenze Menu Applicazioni

Altra novità (che però non sarà attiva di default) riguarda la possibilità di poter avere sempre visualizzato il menu delle applicazioni sia nel pannello o nella barra del titolo (per attivarla basta consultare questo nostro articolo dedicato).

Ricordo che possiamo testare il nuovo Locally Integrated Menus di default e le altre novità di Ubuntu 15.04 Vivid grazie alle daily build (per maggiori informazioni).

  • Francesco Manghi

    è la prima volta da quando uso linux che una casa rilascia un proprio prodotto prima per linux e poi per il resto.
    sono commosso, per quanto in questo caso sia dovuto alle notifiche T.T

    • Simone Picciau

      Peccato che non sia opensource come la controparte chromium

      • LelixSuper

        Per questo uso Chromium :3

  • giubani

    Quindi anche chromium utilizza blink?

  • Angelo CGI

    Quindi per Linux niente “Notifiche” stile Google Now??? -_-

  • heron

    Tutti a parlare male di google e poi eccoli lì ad usare il suo browser 😛
    Detto fra noi, per blink meglio aspettare opera 😉

    PS. ma con blink le pubblicità di adsense si caricheranno dal 10% al 40% più velocemente? xD

  • XfceEvangelist

    Primo! =(^__^)= Io pero’ vorrei sapere nome e cognome di chi prese la decisione di mettere il menu’ nel pannello con la buffonata del fade con i pulsanti delle finestre impostate a sinistra, davvero un genio.
    Alla fine hanno ceduto! Non si sa mai che magari tra 10 anni siano ritornati al classic desktop.

    • Marco Missere

      Io spero di no, trovo Unity comodissima così.

    • -.-

      Personalmente trovo il global menu comodissimo, sopratutto in combinazione con hud. Però capisco che potrebbe essere spiazzante per chi è abituato al menu integrato nella finestra.

    • loki

      aggiungere la possibilità di averlo nella finestra è stato preso in considerazione quasi da subito, per farlo però avevano bisogno di scrivere un decoratore che prendesse il posto del gtk-decorator di compiz, per questo ci è voluto tanto

      i tasti sono a sinistra perchè la parte destra del pannello è già occupata da orologio e compagnia bella e sarebbe una pazzia traslarli ogni volta che viene massimizzata una finestra

      • d4n1x

        Questo succede quando fanno gli studi di usabilità dei macachi invece che degli umani. Quando fecero sta follia dei tasti a sinistra, tirarono fuori scuse del cavolo tipo: “statisticamente il puntatore del mouse resta più spesso fermo sul lato sinistro del monitor”. Sarò strano io ma sia a me che ad altre persone che conosco il 90% delle volte il mouse è spostato sul lato destro, se in Canonical sapessero cosa è uno studio di usabilità, saprebbero 2 cose:
        1 Che meno spazio fai percorrere al mouse meglio è
        2 Sul lato sinistro del monitor il mouse ce lo lasciano più spesso i mancini, e visto che devi fare un interfaccia per tutti e la gran parte della popolazione mondiale è destra i dannati bottoni vanno a destra…

        Ma ai linuxari di oggi piace Apple e quindi vogliono la versione farlocca di OSX…

    • mscanfe

      per i pulsanti alla fine è solo questione di abitudine
      per quel che riguarda me i pulsanti a sinistra mi sono stati fin da subito più congeniali; li trovo decisamente più comodi tanto che anche su kde è la prima cosa che imposto, ma è questione soggettiva, non si può dire che l’una cosa sia meglio dell’altra…
      Per quanto riguarda il posizionamento dei menu, (nel pannello o nel titolo) concordo col ben motivato commento di krzh (vedi sopra): il posizionamento nel titolo è, oggettivamente, più logico

  • Zabriskie

    Finché aggiungono mi piacciono. Basta che non tolgano.

    • andrea silv

      stessa cosa anche per me… il global menu con menu fissi sarebbe la soluzione ideale per ubuntu… e chissenefrega se qualcuno dice che hanno copiato .. 🙂

  • Sta bene come opzione

    Meglio tardi, ma proprio tardi che mai. Si accorgesse del resto però, sarebbe ancora meglio. Ma la vedo dura.

  • Ocelot

    Ovvio … prima era solo nascosto ma sempre in alto. Ora è nascosto e dipende da dove si trova la finestra. Giochiamo a nascondino? Ormai mi sono abituato ad averlo sopra e averlo nella finestra llocale lo trovo molto scomodo specie se nascosto, avrebbe senso solo se reso sempre visibile.

  • Roberto64

    Solo ora hanno capito l’importanza del menu delle applicazioni? Fino ad ora di giocava a nascondino tra i meandri di unity, una pacco spacciato per interfaccia innovativa, un desktop sviluppato da una tribù di macachi, sviluppatori del niente!

  • Davidus

    Questa idea mi piace molto!
    Qualcuno sa se c’è modo di avere una cosa del genere anche su KDE?

    • d4n1x

      Scusa ma su KDE non è già così da sempre?

      • Davidus

        No, perché c’è sì la possibilità di avere i menu nella barra del titolo, ma questi vengono inseriti in una voce chiamata, appunto, “Menu”.
        Solo dopo che si clicca lì si aprono le voci vere e proprie.

        • Agostino

          È una vecchia usanza, che i de recenti hanno rimosso o confinato in opzioni nascoste.

          • Davidus

            Quindi c’è anche in KDE?
            Se sì, dove?

          • Agostino

            Mi riferivo a quello che hai scritto te. Comunque anche quello reale esiste. Osserva questa guida:
            webupd8 . org/2013/02/how-to-enable-new-kde-410-appmenu-title . html
            (togli gli spazi dal link)

          • Davidus

            Sì, quella guida l’avevo già vista, però i menu sono nascosti da un pulsante. A questo punto preferisco il global menu (cosa che infatti ho inserito), anche se non è una soluzione che mi piace granché.

          • Agostino

            Non ti preoccupare perché lo hanno segnalato e hanno promesso di implementarlo. Al momento un bug lo vieta.
            Tecnicamente come workaround manomettendo lo style di un pulsante aggiunto nella barra del titolo, con qt e un po’ di codice è possibile innestare la barra dei menu.

          • Davidus

            Ecco, preferirei evitare di fare troppi workaround perché non sono mai riuscito a far funzionare nulla in questo modo, pur seguendo pedissequamente tutte le istruzioni. 🙁

            Comunque, se è stato segnalato e verrà implementato, aspetterò pazientemente! 🙂

            Grazie per la segnalazione 🙂

  • Sim One

    Uff, però basta col giocare sempre coi menù e l’aspetto grafico.
    Non sarebbe meglio prendere una direzione, giusta o sbagliata che sia, e mantenerla?

    • Agostino

      Il bello sarebbe avere a portata di mano sempre tutte le direzioni, un po’ come fa in parte kde.

  • matteo81

    Io continuo a pensare che ubuntu sia ad oggi una grande occasione (forse l’unica) per molti versi sprecata e gestita maluccio…. e lo dico in base alle premesse che canonical le diede al momento della nascita….. mi dispiace per diversi motivi:
    1: è una delle rare distro pensata per l’utente e non solo per smanettoni/pseudo sviluppatori
    2: ha creato una community fortissima rispetto a qualunque altro progetto
    3: alle spalle c’è un investitore reale invece dei soliti 4 gatti armati di tanta volontà ma risorse nulle…

    Purtroppo da diversi anni la versione desktop è lasciata in disparte ed è stato bloccato quel processo di semplificazione che l’avrebbe davvero fatta diventare quel sistema pensato più di 10 anni fa…

    1: il terminale deve diventare totalmente facoltativo… non significa che deve sparire ma il sistema deve poter essere usato senza passare da comandi, parametri e impostazioni manuali…. chi vuole continuerà a usarlo ma non deve rimanere un obbligo…. eppure, ancora oggi la maggior parte dei tutorial e video sparsi per la rete fanno sempre riferimento alla riga di comando…. così non si guadagna utenza… poi si dice che ubuntu è semplice come windows… che mi pare la festa della retorica a fronte di quanto detto sopra… android non è diventato quello che è a colpi di sudo e bash ma perchè si è subito dimostrato un sistema facile e accessibile eppure monta un kernel linux…. segno evidente che gnu-linux può e deve essere utile a tutti, appassionati, dev ma anche normali users

    2: Ancora oggi launchpad rimane un plus relegato in un angolo e non integrato all’interno del sistema…. chiunque usi ubuntu ne fa uso ma nonostante questo non vi è un solo riferimento all’interno del sistema e l’unico modo per sfruttarlo è fare contorti passaggi e copia-incolla da gui oppure essere costretti ad aprire l’ennesimo terminale (vedi punto 1)

    3 Deve essere creato un sistema semplice di installazione dei driver mancanti invece di costringere l’utenza a esotici upgrade del kernel per tenersi al passo con la compatibilità oppure per riuscire a utilizzare la webcam appena comprata…. è improponibile aggiornale un intero kernel per far funzionare un dispositivo… basterebbe creare un repo integrato con un demone che esegue il check del device e installi automaticamente il modulo mancante nel caso di bisogno…. se un kernel funziona deve essere mantenuto senza obbligare al rischio di incompatibilità e rotture del sistema come tanti post (anche in questo blog) stanno a dimostrare

    4 Le versioni semestrali non servono a nulla… anzi, creano solo confusione e annientano il possibile interesse verso le vere release che vengono considerate una sorta di more of the same…..

    5 I software presenti nei repo principali devono essere aggiornati e non lasciati a marcire a 3-4-5 versioni dall’ultima stabile…. non ha alcun senso logico… se tu mi proponi un software nel tuo “negozio” è scontato che poi me lo devi anche aggiornare…. altrimenti tantovale andare nel sito del programma e installarlo da lì….

    A mio parere basterebbero questi pochi accorgimenti per avere davvero un sistema alla portata di tutti… mi rendo conto che molti qui dentro le considerano sciocchezze ma sperare che diventino tutti esperti di bash, kernel e open source mi sembra non vedere più in là del proprio naso…. purtroppo noto che canonical sembra non accorgersene e si continuano solo a vedere modifiche minori e del tutto stanziali come se il desktop ormai fosse lasciato in disparte…. i problemi restano sotto il cofano e non di certo in queste sciocchezze grafiche che ormai ci stanno ammorbando da anni…. opinione personale e sempre considerato il target di ubuntu….

No more articles