Meizu ha confermato il nuovo MX4 con Ubuntu Phone preinstallato, device che verrà presentato al prossimo MWC (Mobile World Congress) 2015.

Meizu MX4 Ubuntu Phone
Mancano pochi giorni al Mobile World Congress (MWC) 2015 di Barcellona, importante evento nel quale verranno presentati molto nuovi device, tra questi anche il nuovo Meizu MX4 con Ubuntu Phone preinstallato. A poche settimane dall’arrivo sul mercato del nuovo BQ Aquaris E4.5 Ubuntu Edition, arriva la conferma da parte di Meizu del nuovo MX4 Ubuntu Phone, device di fascia medio alta che sarà presto disponibile anche per il mercato italiano. Meizu MX4 Ubuntu Phone è uno smartphone con display FullHD da 5 pollici con processore octa core e 2 GB di memoria RAM con fotocamera da 20 MP con 16, 32 o 64 GB di storage.

Le principali caratteristiche di Meizu MX4 Ubuntu Phone:

display: 5.36 pollici IPS con risoluzione FullHD da 1152 x 1920 pixel (418 ppi) e protezione Gorilla Glass 3
processore: MediaTek MT6595 octa core da 2.2 GHz / Cortex A17
scheda grafica: PowerVR G6200
ram: 2 GB
storage: 16, 32 0 64 GB
fotocamera: posteriore da 20 Mpx con dual flash e autofocus, anteriore da 2 Mpx
connettività: LTE, WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth 4.0
gps: GPS e AGPS
dimensioni: 144 x 75.2 x 8.9 mm
peso: 147 g
batteria: 3100 mAh
sistema operativo: Ubuntu Phone

Anche se non confermato Meizu MX4 Ubuntu Phone dovrebbe costare come la versione con Android preinstallato ossia 330 Euro circa.

  • Giulio Mantovani

    bene, almeno così si coprono 2 fasce di mercato, quello medio basso e medio alto, ma manca ancora un mercato che ha fatto la fortuna di Windows Phone, la fascia bassa di smartphone sotto i 120€, un ubuntu phone a 80€ sarebbe un VERO concorrente per i WP, gli altri competitor in quella fascia sono nulli, c’è Firefox OS è vero ma è una nicchia, manca di app ed è strutturato per i paesi in via di sviluppo. android? piuttosto torno ad usare symbian….

    • riccardo maestri

      capirai si impalla sul bq figurati su uno smartphone da sotto i 100€!

      • -.-

        non ho esperienza diretta, ma a giudicare dai video che ci sono sul tubo non direi proprio che si impalli

      • Giulio Mantovani

        ricordiamo che il BQ è un modello da sviluppatori ed ubuntu touch sarà ritenuto veramente stabile e funzonale per il pubblico mainstream con la relase 16.04, è come se comprassi un nexus dove c’è la beta di android e ci si lamenta che è instabile. Poi diciamocelo, oramai con 80€ si riesce a produrre un dual core con 1 gb di ram.

      • foss

        E solo l’inizio: https://www .youtube.com/user/majster2009/videos

      • mikronimo

        Fare paragoni in base al prezzo non è mai saggio, se non si considera i mostruosi ricarichi che le grandi marche fanno; 100 euro di un prodotto cinese valgono 4-500 di un prodotto delle solite note; l’octacore 2,2 Ghz è un buon processore (ho un 4 core turbo, che fa girare benissimo android 4.2.1); da provare, ma credo che sia un buon prodotto.

    • Marco Missere

      Ci sono tanti validissimi smartphone Android per la fascia bassa a fare concorrenza a Windows Phone. Altro che Symbian. Altro che quello schifo di Windows Phone. Al massimo è Windows Phone che dovrebbe fare concorrenza ad Android.

      • Sim One

        attualmente tutto fa concorrenza ad Android, anche I-coso

        • Marco Missere

          “Dovrebbe”, ma sappiamo tutti che non è così 😉

    • tomberry

      Infatti io mi son preso un asha 503…

  • -.-

    Molto bello, ottima scelta!

  • Andrea

    Niente male, mi sembra il Dell XPS. A chi pensa che fra 18 mesi costi tanto di meno non ci giurerei, quello di ubuntu touch è un mercato nuovo ed indipendentemente da come vadano le vendite potrebbe avere un prezzo più costante nel tempo. Sono prodotti un pò di nicchia (per ora) e quindi soggetti a meno svalutazioni nel tempo anche perchè di modelli non ne usciranno così tanti da saturarne il settore. Non so, vedremo.

  • Simone Picciau

    Molto bello, senza considerare che quasi certamente se non piace l’esperienza con Ubuntu lo si potrà flashare e mettere una rom Android

    • xD

      Non sia mai. Meglio il peggior ubuntu (o qualsiasi sua valida alternativa) che il migliore android. Non se ne può più.

      • Simone Picciau

        L’importante è scegliere, se compro questo telefono per ubuntu chiaramente non lo piallo in favore di android

      • Carlo

        Per curiosità, ma cosa ci fai con un cellulare Ubuntu. A parte il sano fanatismo, ma poi? Non ci sono programmi… C’è un ecosistema app terrificante! Secondo me, senza la compatibilità con le app android è inutile. Ti dico solo che con Android ci facciamo le diagnosi in ospedale in diagnostica per immagini. Ci si fanno pure gli elettrocardiogrammi… insomma dopo che hai usato telegram con 3 persone, poi? magari tra 4 o 5 anni cambierà tutto. E lo spero perchè il sistema è carino. Ma sono sicuro che cambieranno anche gli altri…

        • -.-
          • Carlo

            eh, lo so… fichissimo!

        • gabriele tesio

          non ho mai visto android essere usato negli ospedali nè per elettrocardiogrammi (ci sono macchine che costano migliaia di euro e non vedo come sia possibile che un cellulare sia migliore) nè per la diagnostica per immagini (non penso un cellulare possa fare ecografie, radiografie, tomografie, risonanze magnetiche o analizzare le emissioni di positroni), poi magari si sono fatti passi da gigante senza che me ne accorgessi e in tal caso ti chiederei gentilmente di fornire dei dati che lo dimostrino. Lasciamo fare ai cellulare quello che possono fare senza aggiungerli proprietà magiche.
          ps i cellulari sono vietati nelle sale operatorie perchè le loro radiazioni elettromagnetiche (da cui le suddette sale sono protette da gabbie di faraday per quelle proveniente dall’esterno) interferiscono con le altre apparecchiature e sballano le rilevazioni.

          • EnricoD

            si chiama diagnostic lickscreen … lecchi per sbloccare e ti dice pure quello che ti sei mangiato… mai sentito parlare? scherzi?
            le apparecchiatura che nomini sebbene costino centinaia di migliaia di euro essendo veramente complesse sono obsolete oramai…ora si fa tutto con android, aggiornati amico! xD

          • TopoRuggente

            Veramente che sapessi esistono ECG portatili (quelli che indossi per 24h) che scaricano i dati in dispositivi smartphone basati su Android.

            Non vedrei molta utilità in un ECG (di quelli ospitalari) di montare un SO completo visto che quella macchina al massimo fa un ECG e salva un file.

            In parte comunque sono daccordo con Carlo, la mancanza di applicazioni è il maggior pericolo che Ubuntu dovrà affrontare.
            Dall’altro lato però ha la forza di una marea di sviluppatori (anche di altre distro) che magari anche solo per fanatismo potrebbero sviluppare applicazioni ad un ritmo spaventoso.

            Io non sono utente Ubuntu, ma sono molto incuriosito da questa novità, inoltre a differenza di Firefox OS che è rimasto relegato in dispositivi limitatissimi, questo cello è di tutto rispetto.

          • gabriele tesio

            Beh salvare un paio di dati è una cosa, un’altra è avere uno smartphone che fa l’ecg tutto lui (non si capisce molto a cosa carlo si riferisca). Per le app è vero che ce ne sono poche, ma non puoi pretendere che appena uscito abbia 10 milioni di app diverse, comunque le app che fanno la “differenza” sono poche, e sono quelle di comunicazione: skype whatsapp telegram… Penso che con una buona approssimazione si possa dire che la gente preferisca ci sia whatsapp rispetto a clash of clans, e ritengo whatsapp l’unica app che possa far pendere l’ago della bilancia a favore o a sfavore, le altre aiutano di certo ma non sono così importanti (almeno dalle mie parti dato che tutti usano wa), e vedendo che wa ce per tutti i SO che conosco (la lista è sul loro sito) non credo che una versione per ubuntu tarderà ad arrivare.

          • Carlo

            Amico, la rappresentazione grafica dei dati è tutto. La sonda, l’elettrocardiogafo, la periferica in assoluto si acquista a parte. E si usa il cellulare con Android per dialogare, vedere la rappresentazione grafica dell’ECG, della sonda nell’ecografo, ecc… E hai risparmiato migliaia di euro, hai ovviato a schifezze cinesi e hai uno strumento portatile per la diagnosi! Ma scusa, ma come puoi dubitare della parola di uno che è del campo… è questa presunzione che non capisco. Cmq, esempio per dire, che per ogni campo ci sono app che ormai si usano per lavoro. Vale per l’ingegneria, per l’architettura, per la medicina, ecc… Cioè, la grandezza di android forse non è nota.

          • gabriele tesio

            Scusa se sono sembrato presuntuoso, non era mia intenzione, ma non conoscendoti non potevo sapere che tu fossi un medico o quant’altro, la prima cosa che mi è venuta da pensare leggendo ”…con android ci facciamo…” era stata che tu fossi un fanboy di android e non che fossi direttamente coinvolto, tutti commettiamo errori ed effettivamente non pensavo che android fosse usato in questi modi perchè non ho mai visto nulla di simile in azione (non vivo in una grande città) e non mi sono interessato molto al riguardo, rimedierò.

          • Leej

            “…che tu fossi un fanboy di android…”. Beh, qui di fanboy di linux ce ne sono a palate…tu compreso

          • Carlo

            A me piace molto l’idea dell’OS scalabile a seconda del dispositivo. E’ una ficata. E per esempio w8.1 mi crasha, ubuntu 14.10 no, nel mio caso è un sistema stabile (notebook dualcore sony). Pensa che in sala risonanza c’è solo Linux montato per la gestione di tutto, produzione e post produzione immagini. Poi però passi a ubuntu phone e non puoi fare più niente. Di fatto sei tagliato fuori dai colleghi che interagiscono con strumenti diversi che vanno su android o apple.

          • Carlo

            Ma perchè devo perdere tempo a fornirti la bibliografia delle mie osservazioni. Vai e guardatelo. E’ semplice. Metti ecografia android, oppure spirometria android. Che c’entra la sala operatoria! Si parla di clinica, non di chirurgia, nella radiologia a distanza, li dove manca il radiologo in certi ospedali, si cominciano a mandare le immagini usando semplicemente il telefonino e dei programmi fatti a posta… E’ un attimo. La gabbia di Faraday… ahahahha! Finiamola qua, se non conosci la differenza tra clinica e chirurgia.

          • Carlo

            Un altro esempio. Fornendo età, creatininemia, razza con android puoi risalire alla possibilità, per fartela breve, se un mezzo di contrasto sia adeguato oppure no. E’ un programma. Sta su Android. Lo usano tutti, ovunque.

  • Davide Dallara

    chissà se costerà come la versione android = € 339 o € 379

  • mikiaandy

    🙂

  • MoMy

    Naaaa! Non meno di quattrocento eurini. 😐

    • leonardo

      la versione android si trova intorno ai 300

      • MoMy

        Sì, 339 il 16 e 379 il 32G di color gray, mentre per gli altri colori + 20 eurini…
        Purtroppo son pessimista. :/
        😛

  • Ajeje Brazorf

    OT: Semplice parere. Sarebbe interessante un blog come questo?
    coreblog . it

    • EnricoD

      a parte i benchmark con antutu che non condivido perché inutili però perché no.. un blog su tecnologia in generale non solo smartphone non è una cattiva idea 😉

      • Ajeje Brazorf

        Grazie mille per il feedback!

  • Leonardo Rava

    Mi chiedo come si può considerare medio alto un device con quelle specifiche tecniche!!!
    Si parla di un processore octacore (anche se mediatek)
    Al momento è il top sia in ubuntu touch e in android.
    Anche antutu benchmark lo dimostra.

No more articles